Fondi sovrani

Quando si parla di fondi sovrani si fa riferimento a quella speciale e particolare tipologia di fondi o strumenti di investimento pubblici governati e controllati direttamente da uno Stato.
I fondi sovrani hanno l’obiettivo di agire a livello mondiale al fine di ottenere ritorni e vantaggi strategici. Le risorse in mano ai fondi sovrani sono il risultato della gestione economica dello stesso infatti possono derivare dallo scambio delle materie prime dello Stato, dagli introiti ricavati con le esportazioni,da un surplus della bilancia dei pagamenti del Paese o da privatizzazioni di sue risorse e strutture.
Negli anni recenti l’importanza e la forza dei fondi sovrani di alcuni Paesi, cinesi e arabi in primis ma anche russi, esercitano pressioni molto forti sul mercato finanziario mondiale. Inizialmente nati per agevolare e incrementare la crescita economica e lo sviluppo sociale negli ultimi anni per il grande peso che riescono ad esercitare e ai titoli finanziari che riescono ad acquistare, come obbligazioni di banche di altri Stati, si teme si possano infiltrare e influenzare le politiche di altri Paesi. Per evitare l’interferenza di Paesi che possiedono fondi sovrani nel 2008 hanno firmato il codice di condotta noto come “I principi di Santiago”.
Per approfondire: “La classifica dei primi 10 fondi sovrani del mondo”

Fondi sovrani , ultimi articoli su Money.it