Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico, impropriamente detto anche preside, è il dirigente della Pubblica Amministrazione situato al vertice degli Istituti scolastici pubblici.

Inquadrato nella dirigenza dello Stato (Area V), questo è “responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio”. Al Dirigente Scolastico spettano, nel rispetto degli organi collegiali scolastici, i seguenti poteri:

  • direzione;
  • coordinamento;
  • valorizzazione delle risorse umane;
  • controllo delle risorse finanziarie concesse dallo Stato e presentazione periodica del resoconto del bilancio al Consiglio d’Istituto, del quale è Presidente.

Possono diventare Dirigenti Scolastici gli insegnanti di ruolo, laureati, con almeno 5 anni di servizio (presso una cattedra di ruolo), che superano il concorso bandito dallo Stato. Per chi diventa Dirigente Scolastico è previsto uno stipendio tabellare pari a 43.310 euro annui.

Dirigente Scolastico, ultimi articoli su Money.it

Insegnanti, aspettativa per studio e ricerca: requisiti e come richiederla

Maria Stella Rombolà

28 Giugno 2018 - 10:53

Insegnanti, aspettativa per studio e ricerca: requisiti e come richiederla

Il CCNL del comparto scuola offre ai dipendenti la possibilità di richiedere un periodo di aspettativa per motivi di studio, ricerca o dottorato durante il quale ricevono una borsa di studio e ottengono la garanzia di non perdere il posto di lavoro.

Scrutini finali: sostituzione obbligatoria del docente assente

Maria Stella Rombolà

14 Giugno 2018 - 11:46

Scrutini finali: sostituzione obbligatoria del docente assente

Gli scrutini finali rappresentano un momento importante per una classe e per un gruppo docente; è per questo che nel caso di assenza anche di un solo membro della commissione è obbligatorio sostituirlo per non rischiare di invalidare le decisioni prese.