Congedo parentale

Il congedo parentale è un diritto spettante ai genitori consistente in un periodo di astensione lavorativa nei primi dodici anni di vita del figlio (D.Lgs. 80/2015, in vigore dal 25 giugno 2015). Lo scopo è quello di essere presente per soddisfare le esigenze affettive e relazionali del bambino.

Il congedo parentale spetta ai lavoratori e alle lavoratrici dipendenti, a quelli iscritti alla Gestione Separata Inps ed ai lavoratori/lavoratrici autonomi.

La durata e l’indennità del congedo si differenziano a seconda della categoria di appartenenza.

Vedi anche:

Congedo parentale, ultimi articoli su Money.it

Congendo parentale e permessi 104 sono cumulabili?

Teresa Maddonni

23 Gennaio 2020 - 17:23

Congendo parentale e permessi 104 sono cumulabili?

Il congedo parentale (straordinario) per l’assistenza dei figli disabili è cumulabile con i permessi della Legge 104/92 sempre per l’assistenza di familiari con disabilità? Vediamo cosa dicono legge e INPS in merito.

Malattia del figlio, congedo e permessi: limite giorni di assenza e retribuzione

Simone Micocci

11 Luglio 2019 - 14:29

Malattia del figlio, congedo e permessi: limite giorni di assenza e retribuzione

Congedo malattia del figlio (ex permessi): non c’è alcun limite fino al 3° anno di vita del bambino, dopodiché i genitori lavoratori possono sospendere l’attività lavorativa per un massimo di 5 giorni l’anno. In ogni caso non spetta alcuna retribuzione per i giorni di assenza.