Congedo parentale

Il congedo parentale è un diritto spettante ai genitori consistente in un periodo di astensione lavorativa nei primi dodici anni di vita del figlio (D.Lgs. 80/2015, in vigore dal 25 giugno 2015). Lo scopo è quello di essere presente per soddisfare le esigenze affettive e relazionali del bambino.

Il congedo parentale spetta ai lavoratori e alle lavoratrici dipendenti, a quelli iscritti alla Gestione Separata Inps ed ai lavoratori/lavoratrici autonomi.

La durata e l’indennità del congedo si differenziano a seconda della categoria di appartenenza.

Vedi anche:

Congedo parentale, ultimi articoli su Money.it

Congedo di paternità 2020, aumenta la durata: novità sui giorni spettanti

Pubblicato il 25 febbraio 2020 alle 13:38

Congedo di paternità 2020, per i neopapà i giorni di astensione obbligatoria diventano 7, retribuiti al 100%, e con un giorno di congedo facoltativo in alternativa alla madre. Il congedo va fruito entro i 5 mesi dalla nascita (o adozione) del figlio. Vediamo come fare domanda e le novità della Legge di Bilancio recepite dal messaggio INPS n. 679 del 21 febbraio.

|