Vivendi-Mediaset: vertici francesi indagati. Le novità

Violetta Silvestri

12 Dicembre 2020 - 12:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Novità sulla lunga e complessa vicenda di scontro Vivendi-Mediaset.

Vivendi-Mediaset: vertici francesi indagati. Le novità

Vivendi-Mediaset: la battaglia legale tra le due società di telecomunicazione non è affatto finita.

Con l’ultima comunicazione da parte della Procura della repubblica di Milano, infatti, si è aggiunta una nuova tappa allo scontro tra l’azienda milanese di famiglia Berlusconi e i francesi.

I vertici di Vivendi sono stati incriminati: le novità.

Vivendi-Mediaset: i vertici francesi sono indagati

La Procura della Repubblica di Milano ha fatto sapere che, a conclusione di indagini iniziate a dicembre 2016 a seguito della denuncia di Mediaset, i vertici Vivendi sono incriminati.

Una notizia che riaccende le tensioni tra le due aziende, dopo la questione della cosiddetta norma salva-Mediaset del Governo, per salvaguardare la società da scalate straniere.

Nello specifico si tratta di Vincent Bolloré e l’ad Arnaud de Puyfontaine, indagati per i reati di manipolazione del mercato (da 1 a 6 anni) e ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza (da 2 a 8 anni).

La vicenda riguarda fatti avvenuti nel 2016. Le accuse dei pm coinvolgono i vertici Vivendi per inganno del mercatocontestando pretestuosamente la veridicità dei dati dell’accordo dell’8 aprile 2016 tra Vivendi e Mediaset per l’acquisto di Mediaset Premium”.

Nel mirino delle indagini sono finite anche tre comunicazioni nelle quali Vivendi avrebbe fatto credere che l’inadempimento contrattuale della società dipendesse “da sottaciute mine finanziari dentro Mediaset Premium”.

La procura, invece, ritiene che i francesi avessero ben programmato il da farsi, ovvero entrare in Mediaset per il 24,99% e non comprare Mediaset Premium. Le comunicazioni, però, hanno alterato il prezzo delle azioni.

Inoltre, a Bolloré è contestato di non aver reso note tre informazioni all’autorità garante della Borsa su “ingenti acquisti di azioni Mediaset”. Il finanziere francese avrebbe anche manipolato il mercato per l’operazione di acquisto di titoli Premafin nelle trattative per l’ingresso di Groupama nel capitale di Premafin.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories