Unipol blocca il dividendo, UnipolSai no. Vediamo perché

Unipol ha deciso di cancellare il pagamento della cedola mentre la controllata UnipolSai conferma la proposta nell’ordine del giorno della prossima assemblea. Anche l’autorità europea raccomanda di fermare dividendi e buyback.

Unipol blocca il dividendo, UnipolSai no. Vediamo perché

Andamento contrastato a Piazza Affari per l’accoppiata Unipol-UnipolSai: le azioni della controllante segnano un calo del 2,7% a 3,098 euro mentre quelle della controllata passano di mano a 2,21 euro, +0,27% sul dato precedente.

La ragione del differente andamento delle azioni Unipol e UnipolSai è riconducibile alla politica relativa la distribuzione dei dividendi.

Unipol: sospesa proposta di distribuzione dividendo

Alla luce della comunicazione dell’IVASS con la quale l’Autorità di Vigilanza assicurativa ha richiesto a tutte le imprese e ai gruppi assicurativi italiani di adottare “… estrema prudenza nella distribuzione dei dividendi […] e della componente variabile della remunerazione agli esponenti aziendali”, Il Consiglio di amministrazione del gruppo Unipol “ha deciso di attenersi strettamente alle richieste dell’IVASS”.

Il Cda di Unipol ha così deciso di sospendere la proposta di distribuzione del dividendo per l’esercizio 2019 (0,28 euro), all’ordine del giorno dell’Assemblea degli azionisti convocata per il 30 aprile 2020 e, di conseguenza, di proporre all’assemblea l’assegnazione a riserva dell’utile d’esercizio 2019.

In questo scenario, il Solvency ratio consolidato di Unipol a fine anno è visto in crescita dal 182% (con un eccesso di capitale, rispetto al Solvency capital requirement, di 3,5 miliardi circa) al 187% (con un eccesso di capitale di 3,7 miliardi circa).

UnipolSai: confermata proposta dividendo

Da parte sua invece, il Cda di UnipolSai Assicurazioni ha confermato la proposta di distribuzione del dividendo per l’esercizio 2019 (pari a 0,16 euro per azione) posta all’ordine del giorno dell’Assemblea degli Azionisti convocata per il 29 aprile 2020.

“Tale decisione è stata assunta anche tenuto conto dell’elevata solidità patrimoniale della Compagnia (al 31 dicembre 2019, il Solvency ratio individuale è pari al 284%, con un eccesso di capitale di Euro 5,3 miliardi circa, già dedotto il dividendo 2019), che la pone ai massimi livelli nazionali”, riporta la nota della controllata Unipol.

EIOPA: sospendere dividendi e buyback

In linea con le raccomandazione IVASS, anche l’EIOPA, l’autorità di vigilanza delle assicurazioni e delle pensioni aziendali o professionali, ha fatto sapere che le società di assicurazione e riassicurazione dell’Unione europea dovrebbero sospendere temporaneamente dividendi e buyback.

“Questo approccio prudenziale dovrebbe essere applicato anche alle varie politiche di remunerazione variabili”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories