Twitter permette di nascondere i commenti

La nuova funzionalità della piattaforma di Jack Dorsey permette di nascondere i commenti sgraditi

Twitter permette di nascondere i commenti

I commenti di Twitter potranno essere nascosti. Sembra decisamente avviarsi verso una conferma della nuova funzionalità il social di Jack Dorsey, che ha già sperimentato in Canada la possibilità per gli utenti di oscurare gli interventi sgraditi, in una fase di test che sembra aver dato risultati molto positivi.

Già alle prese con un cambio di modalità per seguire gli argomenti, a breve il social estenderà la possibilità a Stati Uniti e Giappone, che potrebbero costituire il banco di prova cruciale per un’espansione globale.

Oltre al blocco dei profili, quindi, sarà possibile bloccare anche i commenti in risposta a un tweet; facoltà riservata ovviamente all’account dell’autore del post.

Per farlo si dovrà cliccare sui tre pallini alla destra di ogni post, e selezionare la voce ’hide’, ’nascondi’ appunto.

Twitter permette di nascondere i commenti

La funzionalità renderà invisibili i tweet indesiderati pubblicati in risposta al nostro.

Si tratta di una nuova garanzia per gli utenti - ha precisato la compagnia - che possono così avere “un maggiore controllo sulla loro esperienza”.

Ma dalla piattaforma hanno anche precisato che i commenti nascosti non scompariranno del tutto, e un’icona nel post a forma di foglio indicherà a tutti la presenza di contenuti oscurati, che gli utenti possono quindi liberamente decidere di visionare.

Il social di Dorsey si distanzia così dal rischio censura, precisando che alla base della sperimentazione c’è la volontà di capire cosa può cambiare negli scambi quotidiani in presenza di una funzione simile per gli utenti:

“Vogliamo appurare in che modo cambiano le conversazioni se la persona che le inizia può nascondere le risposte reputate fuori luogo o inappropriate. Sulla base delle nostre ricerche e dei sondaggi condotti durante il test iniziale in Canada, abbiamo notato molte tendenze positive”.

I test in Canada hanno evidenziato un utilizzo della funzionalità volto a oscurare “risposte ritenute irrilevanti, offensive o incomprensibili”, e il largo ricorso allo strumento lascia già trarre le prime conclusioni - sebbene parziali - sull’opportunità che venga esteso a livello globale.

Elemento, quest’ultimo, che potrebbe rendere disponibile la funzione ’nascondi’ anche per gli utenti italiani già dal 2020.

Nei report relativi alla sperimentazione canadese, la compagnia si spinge oltre le semplici statistiche o i soli feedback in arrivo dall’utenza, analizzando il modo in cui la nuova possibilità può modificare gradualmente l’atteggiamento di chi utilizza il social:

“Le persone hanno mostrato maggiore propensione a riconsiderare le loro interazioni: il 27% degli utenti a cui erano stati nascosti tweet ha dichiarato che avrebbe ripensato il modo di conversare in futuro. Soprattutto per questo riteniamo i risultati incoraggianti, pronti a evidenziare l’efficacia contro le risposte che stonano rispetto al significato del tweet originario”.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Twitter Inc.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.