FCA scalda i motori in vista della trimestrale: ecco le stime aggiornate

In un contesto particolarmente difficile per il settore, venerdì l’appuntamento è con i numeri dei primi tre mesi di FCA. Vediamo cosa si attendono gli analisti.

FCA scalda i motori in vista della trimestrale: ecco le stime aggiornate

Tra gli appuntamenti clou della settimana c’è certamente quello con i numeri dei primi tre mesi 2019 di Fiat Chrysler, che saranno diffusi venerdì 3 maggio.

Oggi per le azioni FCA la seduta si è chiusa a 13,824 euro, -0,25% sul dato precedente. Il saldo delle ultime cinque sedute evidenzia un -5,77% mentre rispetto a tre mesi fa le azioni FCA valgono il 5,4% in meno. Il confronto annuo evidenzia invece una contrazione del 29%.

Trimestrale FCA: queste le attese degli analisti

Per l’intero comparto quello attuale rappresenta un contesto particolarmente sfidante alla luce dei nuovi standard sulle emissioni, dei forti investimenti richiesti dall’adozione della guida autonoma e dal passaggio ai motori elettrici.

Secondo le stime elaborate da Factset, il fatturato della casa italo-statunitense dovrebbe totalizzare circa 25 miliardi di euro, 3 punti percentuali in meno rispetto a 12 mesi fa (l’ultimo trimestre sotto la guida di Sergio Marchionne).

Ebitda e Ebit, in versione “adjusted” (al netto cioè degli elementi non ricorrenti), sono rispettivamente visti a 2,73 e 1,19 miliardi di euro. Per i due dati, il confronto annuo evidenzia un -11 e un -26 per cento. L’utile netto depurato della casa automobilistica guidata da Mike Manley è invece stimato in rosso del 27% a 0,74 miliardi di euro (leggi anche Fca, Manley: la nostra forza sono i marchi).

La posizione di cassa netta è vista a 1,3 miliardi euro, -600 milioni trimestre su trimestre, mentre la spesa per investimenti è attesa in forte rialzo a 1,9 miliardi, +42% sul dato precedente.

Trimestrale FCA: indicazioni positive da America Latina?

Qualche settimana fa gli analisti di Mediobanca Securities, che sulle azioni FCA hanno valutazione “neutral” e prezzo obiettivo a 15 euro, hanno stimato “dati deboli di riflesso alla performance negativa delle aree Nafta, Apac ed Emea e della divisione Maserati”.

Solo in America Latina il mercato “dovrebbe mostrare una dinamica di margini in miglioramento, guidata in particolare dal Brasile”.

Trimestrale FCA: attenzione all’outlook

Manley ha recentemente confermato i target 2019 con particolare riguardo all’Ebit rettificato, visto sopra quota 6,7 miliardi di euro.

Se il primo semestre sarà caratterizzato da debolezza, ha detto il manager, il secondo dovrebbe registrare un miglioramento grazie al lancio dei nuovi Jeep Gladiator e RAM Heavy duty negli Stati Uniti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Fiat Chrysler Automobiles (FCA)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.