Trading Online: un 2020 da record per Directa

Ufficio Studi Money.it

11 Gennaio 2021 - 15:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Quello che si è chiuso da poco è stato un anno particolarmente importante per chi opera nel trading online. Directa ha sovraperformato Borsa Italiana in termini di ordini eseguiti.

Trading Online: un 2020 da record per Directa

Il 2020 è stato un anno particolarmente importante per gli appassionati di mercati, e più in particolare di chi opera con il trading online: gli ordini eseguiti di Borsa Italiana hanno registrato un incremento del 35,8%.

Fondata nel 1995 e operativa da marzo 1996, Directa è riuscita a fare meglio del mercato mettendo a segno un incremento di oltre il 40%. In rialzo del 17,4%, i volumi intermediati hanno evidenziato un distacco ancora maggiore se confrontato con il +9,6% messo a segno dal mercato.

I mercati su cui si negoziano i principali futures hanno riportato un’espansione netta rispetto al 2019: Idem (+ 30,8%), Eurex (+ 38,8%) e CME (+ 42,9%). Sui CFD quotati su L-MAX lo sviluppo è stato più contenuto ma pur sempre robusto, facendo segnare un + 23,2% del numero di contratti.

Trading online: boom sul mercato USA

“Il 2020 appena trascorso –ha rilevato Vincenzo Tedeschi, Amministratore delegato di Directa Sim- ha notevolmente favorito il settore del trading online: le persone, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno velocemente incrementato il proprio approccio digitale a qualsiasi attività, e di conseguenza anche alla gestione dei risparmi”.

Il vero e proprio boom è stato registrato sui mercati azionari USA, dove il numero complessivo di eseguiti è quasi quadruplicato, con un aumento finale del 273%. Complessivamente gli ordini eseguiti sono aumentati del 53,3%. Netto incremento anche per il totale dei conti, cresciuto in un anno del 33,5% a 35.669 unità.

Grazie a due nuove convenzioni, a una cessazione e ad alcuni accorpamenti, le banche convenzionate sono passate dalle 163 del 2019 a 160 unità.

“Il settore –continua Tedeschi- è in continua trasformazione, non tutti hanno superato indenni la tempesta; Directa invece si è rafforzata ed è ben posizionata per gestire al meglio le opportunità anche in questo 2021”.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories

Selezionati per te

Correlato