Trading: avere successo affidandosi a un coach

Portare avanti il proprio trading con l’aiuto di un coach. Tutte le informazioni utili

“Tutto ciò di cui hai bisogno per avere successo è già lì.”
Bel detto. “Quindi posso iniziare subito...”, qualcuno dirà adesso.

Ed è proprio qui che ci poniamo la domanda: perché non hai ancora iniziato ad avere successo? Cosa ti serve esattamente per fare trading in borsa con maggiore successo? Hai bisogno di più competenza, più forza mentale o più esperienza nel trading quotidiano? Chi potrebbe aiutarti, magari un personal coach?

L’approfondimento è a cura di TRADERS’ Magazine Italia

Introduzione

Molto è stato scritto sul coaching negli ultimi anni e tuttavia non esiste una definizione universale. Il coaching è una connessione tra la tua vita attuale e la vita che vorresti raggiungere. Offre la possibilità di raggiungere il meglio di sé, in armonia con il proprio ambiente professionale e privato. Nello sport, nella vita privata o negli affari: il coaching si è affermato ovunque. Il coaching è un accompagnamento temporaneo.

Un giro in taxi ne è una ottima metafora. Immagina di chiamare un taxi. Questo taxi rappresenta il Coach e ti viene a prendere dove sei. Tu dici dove vuoi andare e il tassista decide come raggiungere la tua destinazione nel più breve tempo possibile. Potrebbe essere utile per lui mostrarvi la città e fare delle deviazioni, ma conosce anche le scorciatoie. È fondamentale che vi porti a destinazione e che vi sentiate a vostro agio nel farlo.

Una volta arrivato a destinazione ottiene i suoi soldi e spera che tu lo consiglierai agli altri. Quindi la prima cosa che dovresti chiederti è: “Dove voglio veramente andare?”

Hai bisogno di conoscenze specialistiche o si tratta dell’area mentale?

Competenza specialistica può significare che si desidera saperne di più su strategie, gestione del rischio e del denaro, migliori apparecchiature tecniche o semplicemente le basi del trading in diversi mercati. L’area mentale include la psiche.

Come trader individuale, come faccio a gestire la paura, la rabbia, l’avidità, le perdite o l’isolamento? La tavolozza è varia e spazia dai blocchi motivazionali agli ostacoli all’ingresso. Coaching significa entrare in un rapporto professionale con una persona che sarà soddisfatta solo dal meglio di te.

Il coach giusto?

Nel trasmettere conoscenze specialistiche, bisogna assolutamente prestare attenzione alla qualità. Le esperienze di trading in proprio e una conoscenza precisa dei mercati sono solo alcuni dei criteri che dovrebbero contraddistinguere un buon coach. Di seguito troverete esempi di alcune delle domande cruciali nella scelta di un coach:

  • In quali mercati ha esperienza di trading?
  • Quali piattaforme di trading ha già utilizzato o conosce?
  • Quali corsi di formazione ha frequentato e può documentare con certificati?
  • Può esibire delle referenze?
  • Quali sono i dati principali del coaching (onorario, tempo, luogo)?


Anche in molti forum e community su internet si discute spesso se un coach o lo stesso leader di un seminario dovrebbe essere un trader di successo. La domanda di base è sempre la stessa: perché un trader di successo dovrebbe guadagnare i suoi soldi con corsi di formazione e seminari quando può ottenerli più facilmente sul mercato azionario?

È certamente un vantaggio se un relatore ha già lavorato con successo in Borsa. Ma non è un requisito di base. Un ex calciatore di grande successo del Bayern Monaco ha fallito come allenatore in Austria. Molti allenatori che oggi allenano i migliori club non sono mai stati i migliori giocatori dei loro club. Quindi, ecco un altro aspetto importante: relazionarsi con le persone.

Un coach che ti accompagna, vede cose che tu non puoi vedere. Cercherà di sviluppare tutto il tuo potenziale e ti aiuterà a superare i tuoi limiti. Prima di firmare un contratto con un coach, dovresti avere un colloquio iniziale gratuito per vedere se siete una bella squadra.

Il tipo “insegnante senior” o “io-capo-tu-nessuno” non sarà certamente molto utile per l’obiettivo di apprendimento. Ricordate che passerete un po’ di tempo con il coach e che ci dovrebbe essere una base di fiducia.

Qual è la differenza tra un coach mentale e un coach specializzato?

Il mental coach non deve avere una conoscenza completa del mercato azionario. Tuttavia, è utile se ha familiarità con la Borsa valori. In questo modo i contesti professionali possono essere spiegati più rapidamente e i problemi sono spesso specifici di Borsa.

La serietà è importante quando si sceglie un mental coach. Una formazione psicologica o una qualifica di coach professionista dovrebbe essere una condizione. Anche qui ci sono alcune domande che vi facilitano la scelta:

  • Quale formazione ha il coach e quali qualifiche può attestare?
  • Che esperienza ha nel settore borsistico?
  • Può esibire delle referenze?

Soprattutto nell’area mentale, si lavora spesso in superficie. Non basta conoscere alcuni detti del mercato azionario o la saggezza di Kostolany. Il coach dovrebbe essere addestrato a trattare con le persone e, per esempio, essere in grado di riconoscere i modelli di orientamento o di interpretare il linguaggio del corpo. Molto spesso i temi mentali non hanno nulla a che fare con il mercato azionario, ma sono schemi di credenze obsoleti o blocchi di pensiero. Per cui scegliete attentamente il vostro personal coach, in entrambi i casi.

Cosa può fare un coach?

Innanzitutto, un personal coach è molto più efficace di un seminario di gruppo. Può identificare i bisogni individuali e rispondervi in modo specifico. Se il rapporto di fiducia è adeguato, si può anche porre al coach qualsiasi domanda senza dover raccogliere sguardi gongolanti.

Questo significa che avete bisogno di un’atmosfera aperta e fiduciosa. Il coach specializzato può fornirvi una grande quantità di conoscenze specialistiche. Ad esempio, ci sono vantaggi concreti in termini di risparmio sui costi. In base a quali criteri posso trovare un buon broker? Come posso ridurre i costi e la struttura tariffaria?

Questo può far risparmiare un sacco di soldi e rendere redditizia una strategia che non lo è con round turn più competitivi. Un altro vantaggio di un coach professionista è il sostegno personale. Sicuramente farà avanzare la formazione qualora tu dica in anticipo al coach in un questionario di cosa esattamente hai bisogno. In questo modo, il coach sarà in grado di progettare un piano di formazione su misura per le tue esigenze e lavorare in modo più efficace.

In un seminario di gruppo sentirete sempre molto di quello che forse già sapete. Tuttavia, il relatore deve spiegare ogni cosa ai fini dell’uguaglianza, poiché non può conoscere il livello di conoscenza di ogni individuo. Nell’addestramento personale il coach può anche utilizzare metodi di apprendimento ed esercizi che altrimenti non sarebbero possibili.

La seguente domanda può darvi la certezza se il coach sia ancora sulla strada giusta con voi: “Il coach insegna quello che voglio sapere o tutto quello che sa?”

Un grande deficit è spesso la mancanza di formazione dell’istruttore nell’apprendimento metodico e sottigliezze retoriche. In questo caso, la conoscenza del cliente su determinati argomenti viene data per scontata e si sorvolano specificazioni importanti. Per questo motivo, ancora una volta, si fa riferimento alla qualità.

I mental coach sono di aiuto?

Un mental coach può essere sempre d’aiuto se non sei soddisfatto di te stesso o del tuo comportamento. Ma il requisito più importante è che tu voglia un cambiamento. Ogni cambiamento di comportamento è preceduto da un cambiamento di pensiero e questo deve essere ciò che si vuole. Il coaching mentale non può mai essere ordinato. Se sia possibile un aiuto mirato, si decide nel primo colloquio gratuito.

Molti operatori di Borsa, siano essi professionisti o piccoli investitori, hanno imparato tutto sul piano professionale e sono in grado di spiegarlo. Ma non è possibile metterlo in pratica mentalmente. Nello sport, gli esperti oggi suppongono che il 70 per cento del successo si definisce nella mente. La condizione fisica e la forma fisica giocano un ruolo al 28% e la tecnologia contribuisce al successo al 2%.

Ma la maggior parte degli atleti amatoriali sta ancora lavorando sul due percento. Tuttavia, la testa è decisiva per il successo e la sconfitta. Chi non applica mentalmente le proprie competenze nella pratica perderà. Solitamente questo finisce nella disperazione o nella provocazione e può costare molti soldi.

Il passo da compiere per farsi aiutare da un coach non è per tutti facile. Alcuni lo vedono come una debolezza personale. Però impariamo anche a guidare l’auto in una scuola guida e non in cortile. Un mental coach può riconoscere e promuovere concretamente i punti di forza individuali ed eliminare le debolezze.
Ecco un esempio: il trader Mario non ha molto successo nel day trading. Negozia contratti future mini-DAX e fa da 15 a 20 operazioni al giorno. Dato che non vede alcuna necessità professionale, prenota un mental coach. Fa un sacco di domande per avere una visione d’insieme.

Affermazioni come “Con mio fratello funziona” o “Posso ascoltare qualcosa di nuovo” permettono al coach di implementare la sua ricerca. Come risulta da ulteriori domande, c’è un fratello che si occupa anche lui di trading, ma insieme a due colleghi in un piccolo ufficio di trading.

Il coach chiede a Mario se la pressione che crea per se stesso competendo con il fratello serve al trading in Borsa. All’inizio, Mario è ancora convinto che essa sia una buona motivazione per lui. Dopo alcune spiegazioni da parte del coach, tuttavia, si rende conto che è questa motivazione che lo spinge verso dei trade disperati. Non riesce proprio ad affrontare il fratello con un segno negativo e quindi cerca sempre in continuazione di portare la sua performance giornaliera in positivo.

Ma se devi vincere, perderai. Verrà chiarita la situazione competitiva con il fratello. Un diverso atteggiamento nei confronti del trading in Borsa porta a un minor numero di transazioni e quindi a una riduzione delle commissioni. Il coach ha modificato il ruolo di Mario e di suo fratello. Ora non sono più concorrenti, anzi Mario vede in suo fratello un’ulteriore fonte di conoscenza.

L’effetto collaterale piacevole è che i due comunicano tra loro ad un livello diverso. Per Mario, il trading in borsa è ora meno stressante. Le sue prestazioni sono lentamente migliorate e questo è ciò che ora lo motiva. Non il confronto con suo fratello, ma il suo stesso successo lo sprona.

Niente è più coinvolgente del successo. Un buon coach mentale deve riconoscere la reale affermazione che si cela dietro a ciò che è stato detto. I coach di successo hanno una forte personalità e possono entrare in sintonia con l’umore del cliente.

Come dovrebbe svolgersi il processo di coaching?

Un buon coach mantiene costante la comunicazione tra se stesso e il cliente. Dare e prendere, il confronto di idee o suggerimenti si alternano. Il cliente viene condotto in un processo in cui si controlla da solo. Il cliente può dare libero sfogo ai propri pensieri, desideri, sentimenti o valori.

Il coach, con la sua particolare empatia, aiuterà il cliente nello sviluppo della sua personalità. Che sia a livello professionale o mentale. Alla fine di ogni sessione di coaching ci dovrebbe essere un miglioramento per il cliente.

Quanto costa un coach?

Importi nelle tariffe orarie tra 50 euro e 250 euro sono normali. Si può anche concordare una tariffa forfettaria giornaliera. Tuttavia, il prezzo non dice nulla sulla qualità. Si dovrebbe decidere unicamente nel primo colloquio gratuito. Questa conversazione può essere condotta per telefono o sul posto.

I capisaldi del coaching sono determinati nella prima riunione. Se le somme richieste vi sembrano troppo elevate, chiedetevi: “Quanto vale per me il mio successo?”. I tuoi risultati di trading sono negativi? Sarebbe possibile destinare parte della perdita giornaliera al training personale per tornare a casa con un vantaggio alla fine del mese? È importante che sia pronto ad accettare l’aiuto esterno.

Come faccio a sapere se ho bisogno di un coach?

Potrai verificarlo da solo. Domande successive, che un coach farebbe nello stesso modo o in modo simile, possono fornire chiarezza.

Cosa vuoi ottenere con il trading in borsa? Hai un obiettivo specifico? Quando vuoi raggiungere il tuo obiettivo? Dove ti vedi tra cinque o dieci anni? C’è una differenza tra ciò che sei e ciò che vuoi essere? Cosa vorresti migliorare? Cosa dovresti fare per renderlo migliore? Sei pronto ad adottare nuovi modi, comportamenti, modelli di pensiero? Chi è responsabile della tua vita finora? Chi potrebbe plasmare il tuo futuro?

Coaching significa svilupparsi ulteriormente con un aiuto professionale. Un modo molto individuale di coaching consiste nel self-coaching o self-training. Un coach professionista può insegnartelo in poche ore. L’elaborazione di un piano di successo personale, tuttavia, richiede una disciplina ferrea. A cosa serve avere un obiettivo, ma allontanarsi sempre da esso?

Fare self-coaching significa riconoscere i propri punti di forza e le proprie debolezze. Naturalmente, questa può essere un’esperienza dolorosa. Tuttavia, il coach non vi lascerà soli, ma sarà aperto alle vostre domande. Questo tipo di coaching è appropriato se il coach non vive vicino a voi. Passo dopo passo imparerete a conoscervi meglio e sarete in grado di reagire adeguatamente in situazioni importanti.

Cosa non può fare un coach?

Un coach non può garantire il successo. Perché se gli sforzi vanno nella direzione sbagliata, entrambe le parti non faranno progressi. Il coach dovrebbe anche essere pronto a rivedere la propria opinione se non fa progressi.

Ad esempio, potresti passare ore e giorni a tradare i warrant. Se non c’è la volontà interna di assumersi rischi elevati o se il denaro non è liberamente disponibile, pro-
babilmente non troverai una strategia adeguata. Allora sia tu che il coach dovreste considerare un mercato diverso.

Il coaching non può in nessun caso portare al successo una persona che non lo desideri. Non ci sono nemmeno semplici soluzioni garantite del tipo “Leggi il libro e sarai pronto per i profitti”. Il tuo personal coach può aiutarti in molti modi, che si tratti di risparmiare, di trasmetterti conoscenze o di adattarti mentalmente al tuo obiettivo. Potresti anche renderti conto che il mercato azionario non fa per te e porre fine al tuo coinvolgimento nel trading quotidiano. Devi prenderti le conseguenze delle tue intuizioni personali. Nessuno ti solleverà dalla responsabilità della tua vita.

La cultura borsistica in Italia è ancora agli inizi. Anche la tendenza generale al rialzo in Europa dopo la crisi bancaria non ha portato esattamente ad un boom. Piuttosto, molti risparmiatori, trader o investitori hanno perso il loro coraggio. Ma questo quadro ha un difetto. Perché non esiste una borsa valori negativa! C’è tuttavia un movimento del mercato nella direzione opposta del tuo investimento. Chi specula o può speculare solo sui mercati in ascesa, deve contare sul fatto che si trova un vincitore dalla parte opposta.

Ci sono vari modi per realizzare un profitto nei mercati in calo. Che si tratti di certificati, CFD, display future o opzioni. Quando si vende un’azione a prezzi stracciati, qualcun altro non vede l’ora di fare un affare. È sempre una questione di punti di vista.

“Non sono i fatti a rendere la vita difficile, ma la nostra valutazione dei fatti”, dicono. Ciò che negli anni 98/99 serviva da monito per avvertire che il mercato azionario non era una strada a senso unico, oggi può servire a portare speranza.
Ricorda che i partecipanti al mercato azionario che hanno optato per una posizione short saranno felici di vedere il DAX scendere sotto i 10.000, e gli investitori di lungo periodo saranno felici se supera i 12.000 punti. Non sarebbe male se tu fossi dalla parte dei vincitori.

Tuttavia, il mercato azionario è un lavoro duro, forse la vostra professione, ma in nessun modo è un trucchetto o la corsia preferenziale per guadagnare denaro. Che si tratti di due o tre anni di apprendistato o di diversi anni di studio: per ogni professione abbiamo molto da imparare.

In Borsa non è diverso. Avvantaggiati e conosci il mercato e te stesso. Come ho detto: “Tutto ciò di cui hai bisogno per avere successo è già lì.”

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories