“BG4SDGs – Time to Change”: il progetto fotografico di Banca Generali e Stefano Guindani per lo sviluppo sostenibile

31 Maggio 2022 - 17:37

31 Maggio 2022 - 17:40

condividi

Lo Sdg n. 17 «Paternariato per lo sviluppo» è al centro del progetto fotografico di Banca Generali e Stefano Guindani. Gli scatti e l’attività di Amref a North Horr, in Kenya.

“BG4SDGs – Time to Change”: il progetto fotografico di Banca Generali e Stefano Guindani per lo sviluppo sostenibile

Banca Generali e Stefano Guindani presentano a Milano gli scatti relativi allo Sdg numero 17 «Partenariato per lo sviluppo», per scoprire il progetto Amref dedicato alla comunità di North Horr.

Il piccolo centro abitato nell’estremo nord del Kenya, sito nel deserto del Chalbi e nelle sue aride pianure, è infatti il punto di ripartenza del viaggio di “BG4SDGs – Time to Change”, mirato a monitorare progetti ecosostenibili in zone critiche del mondo.

Il paesaggio brullo e inospitale viene catturato dall’obiettivo di Stefano Guindani, che si concentra sul Sustainable Development Goal numero 17 dell’Agenda Onu 2030: “Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile”.

Tra gli esempi di cooperazione internazionale, mirati a una rivoluzione sostenibile, quello in corso a North Horr è uno dei più emblematici. Il clima inospitale della zona, accentuato dalle rade precipitazioni che riducono al minimo la presenza d’acqua, rendendo difficile la vita umana e animale, sta portando alla morte un numero sempre più alto di animali. Tale moria, rende sempre più precario il futuro dei nomadi delle tribù di etnia Gabra che vivono quasi esclusivamente di pastorizia.

«Ho incontrato un’antica tribù keniana, i Gabra, che vive seguendo le tradizioni ma che prova a stare anche al passo con il mondo moderno, ottimizzando la tecnologia e le conoscenze anche di altri gruppi al fine di creare una partnership finalizzata a migliorare la qualità della vita delle persone che vivono, o a volte sopravvivono, una zona molto inospitale e che i cambiamenti climatici stanno rendendo sempre più difficile da abitare», dichiara Stefano Guindani, fotografo e autore del progetto BG4SDGs – Time to Change, in collaborazione con Banca Generali.

Il progetto “Heal” di Amref

L’obiettivo di Guindani si è focalizzato su “Heal”, il progetto di Amref che mira a coinvolgere Paesi, organizzazioni ed esperti per rivoluzionare il rapporto di interdipendenza tra uomo e ambiente, proiettando North Horr verso soluzioni di sviluppo sostenibile.

Tre i punti cardine su cui verte il progetto:

  • l’adozione di una piattaforma multiutente d’innovazione, finalizzata a prevenire i rischi meteorologici, attraverso sensori di monitoraggio che traccino ciò che succede nell’ambiente circostante e che permetta ai pastori di gestire e preservare al meglio il bestiame nel difficile contesto circostante;
  • la permanenza di un presidio di assistenza sanitaria, per rispondere in maniera efficace alle varie problematiche mediche delle popolazioni locali;
  • l’intervento culturale, per sfruttare la conoscenza odierna al fine di superare usanze e superstizioni locali.

“BG4SDGs - Time to Change”: debutto e obiettivi

“BG4SDGs – Time to Change” ha debuttato il 15 settembre 2021, a Milano, e ora si appresta a proseguire per altri 11 mesi, durante i quali approfondirà tutti i 17 Sdg dell’Agenda Onu 2030.

Guindani si propone di interpretare, per ciascuno di essi, la realtà con una doppia chiave: la negatività dell’azione antropica sull’ambiente e sulla comunità, e la straordinaria capacità di recupero del genere umano attraverso l’adozione di soluzioni innovative e sostenibili.

Il viaggio di Stefano Guindani toccherà non solo il Kenya, ma anche: Brasile, Norvegia, Australia, Stati Uniti, Turchia e Italia. Ad affiancarlo nella cura dei testi e nella scelta dei progetti da monitorare, l’antropologo Alberto Salza, tra i più apprezzati a livello internazionale.

L’SDG numero 17, “Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile”, è il sesto obiettivo presentato in questa serie. Tutte le foto del progetto BG4SDGs sono consultabili anche sul sito internet di Banca Generali e sui profili ufficiali dell’istituto su Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e YouTube.

Iscriviti a Money.it