Tempesta Debi in Italia, allerta meteo in queste Regioni tra bombe d’acqua e neve

Giorgia Bonamoneta

3 Novembre 2023 - 18:54

In arrivo una nuova perturbazione sull’Italia che porterà i livelli di allerta a rosso su una Regione. Previste forti piogge e raffiche di vento su gran parte della penisola.

Tempesta Debi in Italia, allerta meteo in queste Regioni tra bombe d’acqua e neve

È in arrivo la tempesta Debi in Italia. Dopo le tempeste Ciaran e Babet, tocca alla perturbazione proveniente dal Nord dell’Europa colpire l’Italia. La tempesta Debi è classificata come un “vortice ciclonico”, con venti ad alte velocità e piogge di forte intensità.

Tra sabato e domenica la tempesta dall’Atlantico giungerà prima in Europa Nord-Centrale, poi in Italia. Le prime colpite saranno quindi le Regioni del Nord Italia e del versante tirrenico. Il bollettino meteo segnala anche neve sulle Alpi tra i 1200 e i 1400 metri dal livello del mare.

Che cos’è la tempesta Debi? Il nome non ha nulla di significativo, né ci aiuta a comprendere la tempesta e le sue dinamiche. Infatti i nomi sono presi da un elenco e hanno lo scopo di semplificare l’informazione. I prossimi nomi dei meteorologici in arrivo saranno: Agnese, Babetta, Ciaràn, Debi, Elin, Fergus, Gerrit, Henk, Isha, Jocelyn, Katleen, Lilian, Minnie, Nicola, Olga, Piet, Regina, Stuart, Tamiko, Vincenzo, Wallid.

Per capire invece cosa accadrà nelle prossime ore, la Protezione Civile ha pubblicato il “bollettino meteo”, con tanto di livelli di criticità aggiornati.

Maltempo su tutta Italia: allerta rossa in Veneto per tempesta Debi

Come si apprende dal recente bollettino meteo della Protezione Civile, per il weekend sono previste piogge e venti forti da Nord a Sud. In particolare si attende l’arrivo di una nuova intensa perturbazione (la tempesta Debi) sulle Regioni del Nord e dell’alta Toscana.

Fig.1 Fig.1 Bollettino 4 novembre Protezione Civile

Il bollettino meteo prevede (fig. 1) l’allerta gialla per diverse Regioni del Sud e parte delle isole, oltre che allerta arancione per diverse zone di altre 4 Regioni. Infine sul Veneto cala lo spettro dell’allerta livello rosso. Nello specifico:

  • allerta rossa su parte del Veneto;
  • allerta arancione su gran parte del Veneto e Lombardia, su parte di Liguria, Emilia-Romagna;
  • allerta gialla su parte di Toscana, Emilia-Romagna Veneto, Liguria e Lombardia, Sardegna, Puglia, Basilicata e sulla provincia autonoma di Trento, Campania, Calabria e Sicilia.

Bollettino Protezione Civile: cosa succede tra sabato e domenica

Si susseguono i bollettini di allerta del 3 e 4 novembre della Protezione Civile. In entrambi è previsto l’arrivo della tempesta Debi e le conseguenze che la perturbazione intensa avrà sulle Regioni colpite. Sono infatti scattati i livelli di allerta dal giallo al rosso per alcune zone (come descritto sopra).

L’avviso del 3 novembre per sabato e domenica segnalava precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata, specie settori tirrenici, e Calabria, specie settori tirrenici centro-settentrionali. Previsti venti da forti a burrasca dai quadranti occidentali su Campania, Basilicata e Calabria, con rinforzi di burrasca forte sulle aree appenniniche. Attenzione alle mareggiate lungo le coste esposte. 

Sarà però da domani sabato 4 novembre, che si prevedono le piogge più intense, anche a carattere di rovescio e temporale su Liguria, Emilia-Romagna e Toscana; inoltre, dal pomeriggio di domani, sabato 4 novembre, si prevedono venti da forti a burrasca sud-occidentali su Liguria, Emilia-Romagna e Toscana, con ulteriori rinforzi di burrasca forte o tempesta, dalla sera, sulle aree appenniniche. Previste estese mareggiate lungo le coste esposte.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo