Subaru Solterra: il SUV elettrico che sorprende in fuoristrada

Gaetano Cesarano

11/11/2022

11/11/2022 - 17:59

condividi

Solterra è la prima auto ad alimentazione 100% elettrica di Subaru e si distingue dalle concorrenti per le sue caratteristiche da 4x4.

Il futuro elettrico del marchio automobilistico Subaru trova il giusto slancio con Solterra, il nuovo SUV presentato in questi giorni che abbina l’alimentazione 100% elettrica alla trazione integrale. L’unione delle parole Sole e Terra per la denominazione commerciale sottolinea l’anima green del nuovo modello ma allo stesso ci ricorda la tradizione storica del marchio per l’utilizzo in offroad delle sue vetture.

Le versioni ibride dei modelli più popolari della Casa - come Forester, Impreza e XV - sono in listino già da tempo, ma la strategia del costruttore giapponese per affrontare le prossime sfide imposte dal mercato vede sommare l’eccellenza tecnica Subaru nel settore delle vetture AWD a quella di Toyota nel campo delle propulsione elettrica.

Pur essendo basato sulla medesima piattaforma di costruzione, la scelta tecnica più distintiva adottata dai tecnici Subaru è stata quella di utilizzare un powertrain con due motori elettrici sincroni per trasmettere il moto a ciascuno dei due assi.
In questo modo la gestione della potenza, della coppia e della trazione sulle quattro ruote motrici è stata resa del tutto simile a quella di una AWD con motore termico, garantendo le tipiche performance da tutto terreno di una Subaru «tradizionale». Allo stesso modo sono state declinati in chiave specifica anche il setup delle sospensioni e dello sterzo.

Subaru Solterra Subaru Solterra .
Subaru Solterra Subaru Solterra .

Subaru Solterra: lo stile

Il design della Subaru Solterra ripropone nel frontale gli elementi più caratterizzanti della casa delle Pleiadi nel solco della filosofia Dynamic x Solid che ha influenzato tutti i più recenti modelli in gamma. La classica griglia anteriore lascia spazio ad un pannello esagonale a rilievo, mentre il paraurti anteriore ha un design molto ricercato che ingloba due aperture verticali collegate ai passaruota anteriori per migliorare aerodinamica e raffreddamento dei freni. Considerando poi che nel 2022 Subaru festeggia anche i 50 anni della sua tecnologia 4x4, gli sbalzi del corpo vettura - corti e profilati - hanno permesso di ottenere angoli di attacco (17,7°) e di uscita (25,4°) adeguati all’uso off-road, grazie anche ad un’altezza libera del sottoscocca di 210 mm.

Subaru Solterra Subaru Solterra .

Abitabilità elevata e grande autonomia

Il passo di 2.850 mm e il pavimento piatto, ottenuto grazie all’assenza del gruppo trasmissione, hanno consentito di ottenere un abitacolo molto spazioso cui si aggiunge un vano di carico di 452 litri, adeguato alle esigenze di una famiglia. L’interasse elevato - oltre a migliorare l’abitabilità - ha consentito di installare un pacco batterie di grande capacità sotto l’abitacolo. Il peso equamente distribuito sull’asse longitudinale e il baricentro basso assicurano così un handling impeccabile ed una guidabilità ottimale in tutte le condizioni di marcia e su tutti i terreni. Le batterie agli ioni di litio hanno una capacità complessiva di 71,4 kW/h per un’autonomia dichiarata di oltre 400 km sufficienti ad evitare l’ansia di dover pianificare frequenti ricariche durante un viaggio.

Subaru Solterra Subaru Solterra .

All’interno la Subaru Solterra fonde le più recenti tecnologie con uno stile ricercato. Il volante di dimensioni ridotte consente di leggere facilmente la strumentazione digitale posizionata a ridosso del parabrezza. Molto ampio (12,3″) il display dedicato all’infotainment, la regolazione della climatizzazione e del sistema X-Mode per la guida in off-road sono invece affidati a comandi fisici.

Primo contatto su strada e offroad

La Subaru Solterra punta a distinguersi dalla concorrenti proprio per le sue capacità fuoristradistiche. L’aver unito le peculiari caratteristiche tecniche di una vettura BEV con il piacere di guidare una AWD è immediatamente percepibile. La scelta di dotare la Solterra di due motori elettrici permette infatti di gestire la trazione e la coppia motrice in modo del tutto comparabile a quello di una 4x4 a motore termico: con una potenza massima complessiva di 218 CV raggiunge infatti una velocità massima di 160 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi. Se premendo il pedale dell’acceleratore si ha subito conferma di come l’erogazione della potenza sia quella tipica delle auto elettriche, con accelerazione vigorosa e coppia motrice immediatamente disponibile 100%, sui percorsi sconnessi l’X-Mode e la trazione integrale Subaru, ora completamente elettrica, sono una piacevoli sorpresa. Non è infatti comune affrontare con un’auto elettrica terreni a bassa aderenza e ostacoli naturali ma le due regolazioni del sistema X-Mode consentono di affrontare in sicurezza percorsi sconnessi, con la modalità Snow/Dirt, e addirittura sterrato fangoso o neve impostando il sistema su Deep Snow/Mud.

Subaru Solterra Subaru Solterra .

La presenza di serie del sistema Grip Control stabilisce poi nuovi limiti per il segmento. L’abbinamento dei due sistemi permette di sfruttare la massima aderenza che ogni ruota è capace di generare, in modo da assicurare il massimo controllo della vettura. Un esempio tipico è rappresentato dalla marcia in discesa, lungo pendii ripidi e scivolosi. Situazione che può capitare di dover affrontare anche nel fuoristrada leggero e durante la quale la frenata sulla ruota, viene gestita singolarmente, evitandone il bloccaggio e con la possibilità di stabilizzare la velocità in un campo compreso tra i 4 e i 30 km/h.

Subaru Solterra Subaru Solterra .

Entrambi i sistemi evitano il bloccaggio delle ruote, mantenendo la capacità di generare aderenza e direzionalità per controllare al meglio la vettura. La gestione della trazione di ogni ruota ha un «feeling» comparabile a quello che si ottiene mediante un differenziale Torsen a slittamento controllato, ma la regolazione elettronica è molto più rapida e «millimetrica» rispetto al sistema convenzionale.

Nella guida quotidiana su asfalto si apprezzano invece le tre modalità di guida preimpostate: Normal per un equilibrato rapporto consumi elettrici/prestazioni, ECO per privilegiare l’autonomia a fronte di un’accelerazione più progressiva e Power per sfruttare appieno le potenzialità dei propulsori rendendo la guida performante e sportiva su strade extraurbane e autostrade. Lo stile di guida e la velocità media influiscono però sull’autonomia ed è per questo che sulla Subaru Solterra circa l’80% delle necessità di rallentamento, grazie al sistema S-Pedal, sono assicurate dalla frenata rigenerativa che utilizza l’energia cinetica della vettura per ricaricare le batterie.

Non mancano i sistemi di assistenza alla guida più recenti con il pacchetto Subaru Safety Sense che include il Pre-Collision System, che si attiva alla visione di un ostacolo improvviso, il Dynamic Radar Cruise Control e il Safe Exit Assist, per facilitare l’uscita da un parcheggio in retromarcia.

Subaru Solterra: prezzi ed allestimenti

La Subaru Solterra è già disponibile negli allestimenti 4E-xperience e 4E-xperience+ con prezzi rispettivamente di 59.900 e 63.900 euro. La dotazione di serie è molto completa già nella versione di accesso che comprende cerchi in lega da 18″, sedili regolabili elettricamente in 10 posizioni e riscaldabili, sistema infotainment con display da 12,3″ e navigatore. La versione più accessoriata è invece equipaggiata con cerchi in lega da 20″, tetto panoramico, rivestimento sedili in pelle sintetica con volante e sedili posteriori riscaldabili, sistema audio Harman Kardon e ricarica wireless per lo smartphone.

Subaru Solterra Subaru Solterra .

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it