Smart home: 10 app per la domotica

Redazione Tecnologia

17 Agosto 2022 - 15:03

condividi

Se vuoi vivere in maniera semplice e intuitiva in un’abitazione sempre più smart ci sono diverse app create apposta per la gestione della domotica: ecco quali sono le migliori.

Smart home: 10 app per la domotica

Desideri avere una casa sempre più smart grazie al tuo smartphone? È molto più semplice di quello che pensi. Esistono, infatti, dei dispositivi intelligenti che, comandati dal cellulare, accendono la luce mentre sei seduto comodamente sul divano e attivano l’allarme o il termostato con un semplice tap sul telefono anche se sei lontano da casa. Dialogano attraverso la voce, ottimizzano il risparmio energetico e diventano perfino un sostituto delle chiavi. Con le app per la domotica queste e altre funzioni arrivano sullo smartphone (a patto di avere in casa un sistema domotico): ecco le migliori per iPhone e dispositivi Android.

leggi anche

Cos’è la domotica

Alexa

Amazon Alexa è di gran lunga la tecnologia per la smart home più popolare e utilizzata. Gli altoparlanti intelligenti dotati dell’assistente vocale di Amazon mettono in comunicazione i dispositivi realizzati da produttori diversi, diventando il vero cuore pulsante della abitazioni moderne più all’avanguardia. Alexa è compatibile con varie app che offrono enormi possibilità di personalizzazione e può essere addestrata per riconoscere 10 suoni diversi. Ciò garantisce che ogni utente con accesso al modulo dell’assistente vocale possa vivere un’esperienza di casa intelligente sintonizzata in modo univoco su di lui. Si comporta bene anche nella musica e nell’intrattenimento, con l’accesso a dozzine di piattaforme di streaming di musica e video. La linea di altoparlanti Echo offre un’uscita audio di alta qualità, incluso il più piccolo Echo Dot.

Google Home

Google Home è il secondo sistema di casa intelligente più utilizzato. Sebbene sia considerato relativamente nuovo, si sta avvicinando rapidamente e, in alcune aree, sta superando Amazon Alexa come soluzione per la smart home.

Con altoparlanti intelligenti come Nest Mini e Home Mini, Google mantiene la barriera d’ingresso all’adozione dell’ecosistema Google Home il più bassa possibile. Al posto di Alexa, il colosso di Mountain View mette a disposizione degli utenti l’Assistente Google, che svolge delle funzioni molto simili. La sua precisione ed efficienza sono emblematiche dei progressi di Google nell’intelligenza artificiale nel corso degli anni.

Rispetto ad altri software simili, l’Assistente Vocale si è rivelato un asso nel campo delle lingue. Ne supporta 40, oltre a diversi dialetti regionali. Non manca però un piccolo limite: l’unico modo per evocare il “maggiordomo virtuale” è dire “Ehi, Google” o “Ok, Google”. Non esistono altre possibilità di personalizzazione. Con Alexa, invece, è possibile scegliere tra una quantità maggiore di opzioni.
Tuttavia, chi utilizza Nest Hub Max e attiva la funzione Guarda e parla, può inviare comandi all’Assistente Google senza una parola di avviso.

Apple Home Kit

Apple HomeKit si sta orientando in una direzione diversa rispetto a quella offerta dagli ecosistemi Alexa e Google Home. Al posto di competere sull’ampiezza della copertura, la casa di Cupertino ha preferito concentrarsi sulla sicurezza e sull’affidabilità. Di conseguenza, l’ecosistema HomeKit è diventato alquanto limitato, ricordando la tradizionale politica a porte chiuse di Apple verso l’innovazione.

Apple HomeKit fa molto affidamento su hardware di terze parti per mantenere stabile il framework. A differenza di Google e Amazon, Apple non produce tanti altoparlanti proprietari e gadget per la casa intelligente per supportare il suo ecosistema. L’altoparlante Apple HomePod originale è stato interrotto nel 2021. L’unico modello HomePod disponibile è l’HomePod Mini. Apple non ha uno smart display equivalente alla linea Echo Show di Amazon e alla linea di prodotti Nest Hub di Google. Questa è una grande limitazione. L’attenzione ai dettagli distintiva di Apple è evidente in Siri, ma l’assistente vocale soffre della lentezza dell’innovazione e dello sviluppo. Tuttavia può eseguire lo streaming di musica e podcast da molti altri servizi di streaming audio come Pandora, Deezer, Spotify e Amazon Music tramite dispositivi Apple come iPhone.

Nest

Passiamo ora alle app per la domotica meno note, ma non per questo meno efficienti. Nest è senza dubbio uno dei brand più noti quando si parla di questo tema. La sua applicazione è gratuita e compatibile con vari dispositivi, tra i quali: il Learning Thermostat, la Nest Cam e Nest Protect. È un’ottima soluzione per gestire la temperatura di casa, così come la sua sicurezza, poiché invia in automatico delle notifiche nel caso siano rilevati movimenti sospetti. A renderla molto flessibile c’è poi il fatto che i vari membri della famiglia possano accedere alla gestione della domotica ognuno da un proprio account personale, tramite il proprio smartphone, senza quindi dover condividere una password.

Kasa

Kasa è un’app che consente di controllare da smartphone vari dispositivi connessi a Tp Link, anche mentre si è in viaggio o in vacanza. Grazie a questa intuitiva e versatile app si può dunque programmare e impostare accensione e spegnimento, anche da remoto, dei diversi device connessi. Funziona molto bene ed è veramente facile da usare. Ha tuttavia limiti nel numero di eventi (on/off) che riesce a gestire in contemporanea.

Yonomi

Yonomi non è solo un’app, ma una piattaforma per la smart home, che rende più facile, intuitiva e performante la connessione di vari dispositivi. La piattaforma è aperta al contributo degli sviluppatori, che possono dare forma a nuove idee e confrontarsi anche su un portale e un blog dedicati.

Vivint Smart Home

Anche Vivint è una valida App per la Smart Home, che consente di controllare un gran numero di differenti dispositivi, tra cui telecamere di sicurezza, sensori per porte e finestre, termostati e rilevatori di fumo. Invia automaticamente notifiche nel caso in cui, per esempio, ci si dimentichi di chiudere a chiave la porta e permette di innalzare notevolmente il livello di sicurezza di ogni abitazione, senza grandi investimenti.

SoulissApp

SoulissApp è il client del progetto Souliss, un software domotico completamente gratuito che ti consente di controllare la tua casa dallo smartphone. Per utilizzare proficuamente quest’app è necessario disporre di un’installazione Souliss, eseguita utilizzando hardware Arduino o ESP8266 compatibile. Souliss supporta l’automazione dell’illuminazione, riscaldamento, antifurto, condizionatore, finestre e molto altro.

Elgato Eve

Elgato Eve riunisce nella singola app tutti i device per Smart Home compresa la valvola intelligente termo. La sua interfaccia essenziale è chiarissima ed è perfettamente integrata in Casa di Apple, l’applicazione Cupertino, da cui è possibile monitorare il funzionamento del dispositivo, impostando temperatura e cicli di attività. Come per tutti i prodotti compatibili con HomeKit, se in casa è presente una Apple TV o un iPad con funzione di hub, i dispositivi EVE associati possono essere gestiti anche da remoto lontano dalla rete domestica.

Domotica Easy 2.0

Il programma proposto da Domotica Easy 2.0 ti permetterà di caricare sulla tua scheda Arduino o compatibili il firmware necessario per potere gestire la vostra automazione dalla APP Android.
Le schede attualmente compatibili sono:

  • Arduino Duemilanove;
  • Arduino Uno;
  • Arduino Mega 2560;
  • Arduino Ethernet;
  • Arduino Nano (ATmega328);
  • Fishino Uno;
  • Controllino MINI;
  • Controllino MAXI;
  • Controllino MEGA;
  • Modulo ESP8266 ESP-12;
  • NodeMCU 1.0.

Argomenti

Iscriviti a Money.it