Si può fare una passeggiata in zona rossa?

Isabella Policarpio

9 Febbraio 2021 - 09:46

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Regole e divieti per passeggiare, uscire con il cane e fare sport in zona rossa. Quando scatta la multa e quando serve l’autocertificazione.

Si può fare una passeggiata in zona rossa?

Fare una semplice passeggiata in zona rossa si può oppure è vietato dai Dpcm? E cosa si rischia? Dubbi che tornano in auge dopo che l’ultimo rapporto Iss ha imposto la zona rossa in diverse province e comuni: Perugia, Bolzano, Chiusi (Siena) e alcuni comuni dell’Abruzzo.

Passeggiare, fare attività sportiva e motoria e portare a spasso il cane è consentito, seppur con dei limiti che andremo a spiegare. In alcuni casi non ci si può allontanare dalla propria abitazione e serve il modulo di autocertificazione per gli spostamenti. Ecco i dettagli.

Fare una passeggiata in zona rossa: dove e quando

Riguardo alle passeggiate le FAQ del Ministero dell’Interno sono chiare: la passeggiata è ammessa - in quanto attività motoria - in prossimità della propria abitazione, quindi senza uscire dal quartiere. Inoltre le passeggiate sono sempre ammesse per raggiungere gli esercizi commerciali in funzione (qui l‘elenco dei beni/servizi essenziali aperti), fare la spesa, andare al lavoro o in farmacia e accompagnare i figli a scuola (per quelli con didattica in presenza). Per tutti gli spostamenti a piedi c’è l’obbligo della mascherina e della distanza di sicurezza di un metro fra le persone.

Cosa scrivere nell’autocertificazione

“Resta inteso che la giustificazione di tutti gli spostamenti ammessi, in caso di eventuali controlli, può essere fornita nelle forme e con le modalità dell’autocertificazione”, recitano le FAQ ministeriali. Quindi chi fa una passeggiata per comprare il giornale, medicinali, ritirare cibo da asporto e altre commissioni deve dichiarare nel modulo di autocertificazione “motivo di salute, comprovate esigenze lavorative o altri motivi di necessità.”

Senza questi motivi si rischia la multa da 400 a 1.000 euro.

Camminata a passo svelto e attività motoria “in prossimità della propria abitazione”

L’attività motoria in generale (come la camminata a passo svelto) “è consentita solo se è svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione”, così le FAQ del Ministero dell’Interno. Durante l’attività motoria è obbligatorio rispettare la distanza di almeno un metro da ogni altra persona e indossare la mascherina. Gli assembramenti sono sempre vietati. Le Autorità non indicano entro quanti metri ci si possa spostare dalla propria abitazione (a differenza dei mesi di marzo, aprile e maggio) e fa affidamento al buonsenso dei cittadini.

Vietato passeggiare durante il coprifuoco

Le regole sulle passeggiate sono più severe dalle 22 alle 5 del mattino, quando si può uscire solo per motivi di salute, lavoro e casi urgenti. Durante il coprifuoco non si può fare attività motoria e passeggiare nemmeno in prossimità della propria abitazione.

Si può passeggiare con il cane?

Portare a spasso il cane è consentito e, in questo caso, le FAQ non impongono di restare “in prossimità della propria abitazione”; in attesa di ulteriori precisazioni, possiamo affermare chi si può andare al parco o altrove (anche lontano da casa) “per le esigenze fisiologiche” dei cani. Resta l’obbligo della mascherina all’aperto e il divieto di assembramento.

Argomenti

# DPCM

Iscriviti alla newsletter

Money Stories