Quanto vale il Pallone d’Oro? Premio sospeso nel 2020

È ufficiale: nessuna consegna del Pallone d’Oro nel 2020. Ecco qual è il valore economico del premio più ambito tra calciatori e calciatrici.

Quanto vale il Pallone d'Oro? Premio sospeso nel 2020

Non ci sarà alcun vincitore Pallone d’Oro 2020. Dopo il sesto trionfo per Lionel Messi raggiunto nel 2019, France Football ha appena comunicato che per quest’anno la consegna dell’ambito premio da calciatori e calciatrici verrà sospesa.

A confermare la notizia è la stessa rivista francese, che dal 1956 assegna l’ambito premio al miglior calciatore, e dal 2018 anche alla miglior calciatrice, con il voto di 173 giornalisti sportivi di tutto il mondo.

Le ragioni spiegate dal prestigioso magazine sono le seguenti: “Una stagione così particolare non può e non deve essere affrontata come una stagione ordinaria. In caso di dubbi è meglio astenersi che intestardirsi”.

Quest’anno quindi non assisteremo all’eterno duello che si rinnova di volta in volta tra Leo Messi e Cristiano Ronaldo su chi porterà a casa il riconoscimento che ogni atleta di questo sport sogna di vincere almeno una volta nella propria carriera.

Al tempo stesso, Megan Rapinoe rimarrà in carica per un ulteriore anno come “miglior calciatrice del mondo”, rimettendo in discussione il titolo solamente nel 2021.

Ma quanto vale il Pallone d’Oro? Oltre quello che è il suo valore economico, l’ambito premio è più un riconoscimento simbolico che in qualche modo iscrive il vincitore di diritto nella storia del calcio internazionale.

Quanto vale il Pallone d’Oro

Il Ballon d’Or, meglio conosciuto da noi come Il Pallone d’Oro, è un premio che dal 1956 viene assegnato dalla rivista sportiva francese France Football al calciatore che in tutto il mondo si è maggiormente distinto durante l’anno solare.

Nato per volontà del giornalista oltre che ex calciatore Gabriel Hanot, inizialmente veniva eletto quello che era stato il miglior giocatore europeo secondo la stampa specializzata con l’inglese Sir Stanley Matthews, uno dei più forti esterni di centrocampo di sempre, che fu il primo vincitore.

Con gli anni poi si è allargata la platea da miglior giocatore europeo a quello del mondo. Per assegnare il premio, viene prima stilata una lista di trenta finalisti, con 173 giornalisti sportivi di tutto il mondo che poi votano decretando il vincitore.

Senza dubbio il Pallone d’Oro è il riconoscimento più importante e prestigioso che un giocatore possa ottenere. Guardando l’albo d’oro infatti vi possiamo trovare tutti i più forti calciatori della storia del calcio, anche se mancano sia Pelé che Maradona all’appello visto che soltanto nel 1995 il premio è stato esteso anche ai giocatori extra europei.

Dal punto di vista simbolico quindi il premio è il top per un calciatore, ma dal lato economico quanto può valere materialmente il Pallone d’Oro? Da questo punto di vista si può dire che il riconoscimento riservi molte meno soddisfazioni.

Nonostante le dimensioni ridotte, 31 cm di altezza per 23 cm di larghezza e altrettanti di profondità, il suo peso è notevole (12 chili) tanto che si può vedere come i vari vincitori debbano sollevarlo con due mani al momento della consegna.

Il peso consistente è dettato dal fatto che in verità il Pallone d’Oro, la cui lavorazione impegna anche sei mesi, è fatto di ottone e riempito di cemento per essere poi bagnato nell’oro prima della rifinitura finale.

Non si tratta quindi tutto di oro massiccio, sfortunatamente per i vincitori, con il suo valore effettivo che quindi può essere considerato abbastanza modesto. Chi lo riceve però ha altri modi indiretti per mettersi in tasca qualche bel soldino.

Per prima cosa c’è l’impennata del valore di un calciatore se questo non solo vince un Pallone d’Oro, ma anche se soltanto rientra nella cerchia dei trenta finalisti. Quando si tratterà di rinnovare o stipulare un nuovo contratto, senza dubbio questo può pesare nella trattativa.

Ci sono però dei guadagni anche immediati. Molti calciatori infatti hanno nei loro contratti, sia con gli sponsor che con i propri club, delle clausole che prevedono bonus anche consistenti in caso di assegnazione del Pallone d’Oro.

Chi ha vinto il Pallone d’Oro 2019

Non c’era nessun italiano nella lista dei 30 finalisti per l’assegnazione del Pallone d’Oro 2019. Segno di come per il nostro calcio non sia il periodo migliore della sua storia, anche se ci sono segnali di ripresa a partire dalla Nazionale di Roberto Mancini.

La lista dei 30 finalisti del Pallone d’oro 2019:

  • Lionel Messi (Barcellona - Argentina)
  • Riyad Mahrez (Manchester City - Algeria)
  • Kevin De Bruyne (Manchester City - Belgio)
  • Kalidou Koulibaly (Napoli - Senegal)
  • Antoine Griezmann (Barcellona - Francia)
  • Mohamed Salah (Liverpool - Egitto)
  • Eden Hazard (Real Madrid - Belgio)
  • Sadio Mané (Liverpool - Senegal)
  • Sergio Agüero (Manchester City - Argentina)
  • Frenkie de Jong (Barcellona - Olanda)
  • Hugo Lloris (Tottenham - Francia)
  • Dusan Tadic (Ajax - Serbia)
  • Kylian Mbappé (PSG - Francia)
  • Trent Alexander-Arnold (Liverpool - Inghilterra)
  • Donny van de Beek (Ajax - Olanda)
  • Pierre-Emerick Aubameyang (Arsenal - Gabon)
  • Marc-André ter Stegen (Barcellona - Germania)
  • Cristiano Ronaldo (Juventus - Portogallo)
  • Alisson (Liverpool - Brasile)
  • Matthijs de Ligt (Juventus - Olanda)
  • Karim Benzema (Real Madrid - Francia)
  • Georginio Wijnaldum (Liverpool - Olanda)
  • Virgil van Dijk (Liverpool - Olanda)
  • Bernardo Silva (Manchester City - Brasile)
  • Heung-min Son (Tottenham - Corea del Sud)
  • Robert Lewandowski (Bayern Monaco - Polonia)
  • Roberto Firmino (Liverpool - Brasile)
  • Marquinhos (PSG / Brasile)
  • Raheem Sterling (Manchester City - Inghilterra)
  • Joao Felix (Atletico Madrid - Portogallo)

Virgil van Dijk era il grande favorito per l’edizione di quest’anno, tanto che la sua quota è data quasi alla pari. Il difensore però è arrivato secondo alle spalle di Lionel Messi, al suo sesto Pallone d’Oro, mentre a completare il podio c’è Cristiano Ronaldo.

Argomenti:

Calcio Lionel Messi

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories