Quanto pagano i bambini in aereo?

16 Settembre 2022 - 19:24

condividi

Viaggiare con i bambini si può e anche con prezzi contenuti. Ecco quanto pagano i bambini per in aereo per voli nazionali e internazionali.

Quanto pagano i bambini in aereo?

Quanto pagano i bambini in aereo? La risposta è piuttosto variabile poiché dipende dall’età del bambino e dal tipo di volo che si è scelto di effettuare, cioè se un volo nazionale o internazionale. In genere i bambini da 0 a 2 anni pagano un prezzo fisso sui voli nazionali di circa 20€, mentre per i voli internazionali si paga il 10% del costo di un biglietto per adulti. All’acquisto però si deve aggiungere un generale sconto previsto per i viaggi di medio raggio del 33%, almeno per quanto riguarda le tratte sul territorio italiano.

Il sistema di sconti dei prezzi per i bambini in volo varia da compagnia aerea a compagnia aerea. Infatti alcune compagnie non danno molti dettagli sul costo, quanto più disponibilità all’ingresso anticipato o a posti per famiglie in zone dell’aereo più riservate. Scopriamo insieme tutte le possibilità delle maggiori compagnie aeree, in particolare low cost, che viaggiano sul nostro territorio e dal nostro ritorno verso l’estero. In alcuni casi è possibile capire quanto pagano i bambini in aereo, in altri è necessario contattare la compagnia aerea per sapere se esistono sconti, poiché sugli stessi siti ufficiali mancano tali informazioni.

Viaggiare in aereo con bambini: è possibile

Si può viaggiare in aereo con bambini anche molto piccoli, tra 0 e due anni. Tutto quello che c’è da sapere sui viaggi con i bambini e con i neonati è possibile reperirlo sui siti della compagnia aerea scelta per il volo. In genere si fa distinzione tra neonati, bambini e adulti. I primi vanno dai 8-14 giorni ai 2 anni di età, per i bambini si va dai 2 ai 15-16 anni, mentre per gli adulti si parla di ragazzi dai 16 anni in su.

Si può leggere, per esempio, su Ryanair, che i bambini di età compresa tra gli 8 giorni e i 23 mesi compresi devono essere per forza accompagnati da un adulto di almeno 16 anni di età. I bambini invece che hanno età inferiore a 7 giorni non possono viaggiare sui voli della compagnia low cost.

Anche su easyJet viaggiare con un neonato o con un bambino è possibile e si ottengono anche alcuni privilegi, come salire prima a bordo o portare gratuitamente in stiva fino a due articoli aggiuntivi per bambino, come un lettino da viaggio, un passeggino, un seggiolino o un portabebè.

Quanto pagano i neonati e i bambini per viaggiare in aereo?

Le diverse proposte delle compagnie aeree permettono più o meno a tutti i bambini e agli accompagnatori di avere i posti vicini, di trasportare gratuitamente o mettere in stiva oggetti per neonati e bambini e via dicendo. Addirittura volando con la compagnia Ita Airways è possibile ottenere il certificato del primo volo fatto dal primo bambino. Si chiama “Battesimo dell’aria” ed è il comandante stesso a firmarlo.

Per quanto riguarda i costi la regola generale è quella del prezzo standard per i neonati e bambini da 0 a 2 anni e varie tariffe agevolazione per i bambini al di sotto dei 15 anni. Ci sono poi casi specifici come quelli di easyJet che fanno anche riferimento al costo del biglietto in caso il bambino durante la vacanza oltrepassi con l’età la sua condizione di offerta agevolata. Infatti si legge che “se il tuo bambino/a ha più di 2 anni, cioè compie 2 anni mentre sei in viaggio, dovrai prenotare un posto a sedere separato per lui/lei”.

In generale quindi bambini fino ai 2 anni pagano in media 20-24€ per tratta, mentre superando i 2 anni pagano un biglietto con tariffa uguale a quello degli adulti, con alcuni sconti. Ci sono poi esempi di pregio, come Lufthansa. Sui voli Lufthansa i bambini sotto i 2 anni pagano appena 9€ di biglietto, mentre i bambini che superano i 2 anni di età hanno uno sconto sul biglietto del prezzo per gli adulti di del 20%.

Argomenti

# Costi
# Aereo

Iscriviti a Money.it