Quanto costa la formazione di un figlio: tutte le spese dall’infanzia alla laurea

Claudia Mustillo

24 Ottobre 2022 - 16:18

condividi

Quattro percorsi diversi per far crescere e formare i propri figli: da 53mila, con il percorso standard, a 700mila euro per la formazione «extra lusso».

Quanto costa la formazione di un figlio: tutte le spese dall’infanzia alla laurea

L’istruzione di un figlio o una figlia dalla prima infanzia alla laurea può costare ai genitori da 53mila a 700mila euro. La formazione, stando alle ricerche internazionali, permette di avere in media un 45% in più in busta paga rispetto a chi non è laureato, ma non contano solamente i titoli per il mondo del lavoro. Bisogna anche avere le «soft skills», competenze che si costruiscono difficilmente con i libri, ma si acquisiscono grazie alle attività extrascolastiche.

Un’indagine di Moneyfarm, società di investimento digitale, ha disegnato quattro percorsi formativi per calcolare l’impegno economico richiesto alle famiglie. Il budget richiesto in media, secondo la ricerca, è di circa 6-7mila euro all’anno per un totale di circa 130mila euro.

Si tratta di un budget elastico che può variare in base al percorso di studi scelto: per una laurea magistrale a Napoli bisogna mettere in conto 60mila euro, compreso di costo della vita ed eventuali «sfizi», per un Mba a New York il prezzo sale a 572mila euro.

Quanto costa l’istruzione di un figlio

Il primo percorso immaginato, quello standard, ha un budget limitato. Si inizia con 53mila euro, cifra necessaria per coprire la formazione di un figlio «dall’asilo nido alla materna, fino alle scuole elementari, medie e superiori pubbliche, includendo libri e materiali scolastici. Viene incluso anche un ciclo completo di 5 anni di università pubblica (considerando una retta piena e non tenendo conto dell’effetto di eventuali borse di studio o agevolazioni Isee)». In questa cifra è previsto: un corso di inglese, l’acquisto di un computer o un ipad, e qualche attività extrascolastica come teatro, sport o gli scout.

Il costo maggiore arriva con l’università, calcolata da non fuori sede, ma pubblica a Milano e richiede un totale di 22mila euro.

La formazione STEM, ossia quella legate alle materie scientifiche, comporta spesso qualche attività extracurricolare in più, come per esempio un corso di informatica o di coding, ma è sicuramente il percorso più richiesto dal mondo del lavoro in questo momento. Secondo i percorsi immaginati nell’indagine per la formazione, pubblica di cinque anni, da fuori sede nell’università di Padova che ha il costo più impegnativo, 60mila euro, comporta un budget totale di 98mila euro. Come spiega Moneyfarm, «sono state considerate attività extracurricolari come le lezioni di inglese online (dai 6 ai 16 anni, dove i genitori dovrebbero pagare fino a 900 euro all’anno), attività socio-relazionali, ludiche o sportive come scout, un corso di musica bisettimanale (dai 6 ai 12 anni) e sport individuali quali nuoto (dai 6 ai 14 anni con una spesa di 415 euro all’anno) e tennis (dai 14 ai 20 anni, in questo caso il costo si aggira attorno ai 595 euro). Da aggiungere almeno un device e, dato l’obiettivo, un corso di informatica di base (circa 420 euro per 20 lezioni) e un corso di coding avanzato che può arrivare a costare fino a 590 euro per 20 lezioni».

170mila euro per la formazione di un figlio «New Age»

Gli ultimi percorsi ipotizzati da Moneyfarm sono più originali e particolari. Il primo chiamato «New Age» costa circa 170mila euro e si caratterizza per scelte di metodi come Montessori, Steiner o Reggio Emilia fin dalla prima infanzia oppure "con approccio bilingue all’interno di un contesto internazionale: in questi casi le rette annuali vanno da un minimo di 7.700 euro fino a un massimo di 14.600 euro al nido, e da un minimo di 3.600 euro fino a 15.300 euro alla materna”. Nel costo totale vengono contemplati i doposcuola, medie e superiori pubbliche, università pubblica non fuori sede (si è considerata Padova) nonché testi e cancelleria per tutti i cicli. Le attività extracurricolari qui sono ben superiori a quelle del percorso “Base” e le competenze linguistiche sono quelle che richiedono l’investimento più alto: 35mila euro circa (si è considerato un corso al British Council dai 5 ai 15 anni, lezioni private di cinese dagli 8 ai 18 anni comprese le vacanze studio).

La formazione «extra-lusso» costa 700mila euro

L’ultimo percorso «extra-lusso», solo per chi se lo può permettere, è sicuramente appannaggio di pochi: percorso completamente privato e internazionale fin dal nido. A pesare più di tutto è la formazione accademica: università privata nel Regno Unito: BA alla University College London e Master alla London School of Economics costano, da soli, intorno ai 265mila euro vitto e alloggio inclusi (che schizzano a 572mila euro se ci spostiamo negli Stati Uniti). Nel costo complessivo sono state poi considerate attività extracurricolari decisamente più onerose che negli altri percorsi.

Per sviluppare competenze linguistiche di un certo livello è stato incluso il corso al British Council (dai 5 ai 18 anni la spesa arriva fino a 1740 euro all’anno), lo studio di una seconda lingua come lo spagnolo all’Istituto Cervantes (dagli 8 ai 16 anni), le vacanze studio (dai 6 ai 16 anni) coronate da un intero anno di studio all’estero: il tutto per un totale di 61mila euro.

Pesano, anche se poco sul totale, le attività socio-relazionali: un corso di musica dai 5 ai 16 anni e un’esperienza di volontariato all’estero dai 14 ai 18, nonché lo sport individuale dai 5 ai 15 anni e un personal trainer dai 15 ai 20 anni per un totale di quasi 30mila euro.

Argomenti

# Scuola

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO