Quanto consuma la lavatrice?

27 Settembre 2022 - 19:25

28 Settembre 2022 - 09:54

condividi

Quanto consumano gli elettrodomestici, in particolare la lavatrice e quanto costa in bolletta? Ecco cosa c’è da sapere e alcuni consigli di risparmio.

Quanto consuma la lavatrice?

Scoprire quanto consumano gli elettrodomestici può aiutare a risparmiare sulle bollette in questo difficile ultimo trimestre dell’anno. Per esempio: quanto consuma la lavatrice? La lavatrice incide sulla bolletta dell’energia elettrica per circa il 4% della somma totale, di cui una gran parte di tale energia è utilizzata per il riscaldamento dell’acqua. Per questo uno dei consigli più gettonati per il risparmio della corrente elettrica è lavare a bassa temperatura i capi.

In generale, però, i consumi della lavatrice possono variare a seconda della qualità della lavatrice, cioè ad alta o bassa efficienza energetica, dell’anno di produzione e dell’ampiezza del carico di questa. Si può andare da circa 420 euro all’anno a meno di 150 euro in un anno.

A luglio Selectra ha stilato una classifica degli apparecchi domestici più energivori basandosi su un consumo medio e con le tariffe medie del mercato. Tra i primi posti compaiono la stufa elettrica (0,90 euro l’ora), il bollitore elettrico (0,73 euro l’ora) e il phon (0,72 euro l’ora). Scendendo ancora troviamo il forno elettrico, l’aspirapolvere e il condizionatore d’aria fredda; nelle ultime posizioni della classifica ci sono invece la lavatrice con 0,14 euro l’ora e la lavastoviglie con 0,11 euro l’ora.

Lavatrice: quanto consuma e quanto costa in un anno

La lavatrice è quell’elettrodomestico che in una famiglia numerosa viene utilizzata anche una volta al giorno. Per questo il costo della lavatrice in bolletta può essere piuttosto elevato. In media una lavatrice consuma circa 150 kWh annuali in caso di alta efficienza energetica, mentre la lavatrice a bassa efficienza energetica può arrivare anche fino a 430 kWh all’anno. Tali consumi comportano in genere una spesa che va dai 150 euro di bolletta annuali, agli oltre 400 euro. I dati riportati fanno però riferimento al 2021 e sono validi fino al luglio del 2022, quando è stata stilata la classifica degli elettrodomestici più energivori e i loro consumi.

Al momento è difficile poter confermare tale classifica poiché sarà inevitabile un aumento dei costi in bolletta, anche applicando una serie di scelte a basso consumo. Il fattore che muta i dati è dato dalla crisi internazionale dell’energia, che oggi mette a rischio numerose famiglie e imprese. Un gesto quotidiano come fare la lavatrice, già piuttosto caro se in possesso di una lavatrice a bassa efficienza e di piccolo carico che obbliga a fare più di un lavaggio al giorno, potrebbe diventare un gesto caro o troppo caro per le tasche di tutti.

Come utilizzare la lavatrice per risparmiare in bolletta: i consigli

Ci sono alcuni consigli evergreen su come risparmiare in bolletta nell’utilizzo quotidiano di elettrodomestici. Per quanto riguarda l’uso della lavatrice, per esempio, è consigliato optare sempre e solo per lavaggi a pieno carico e con il programma eco. In questo modo si arriva a risparmiare fino al 40% di energia a ogni lavaggio. Se a questo consiglio scontato si aggiunge anche il lavaggio a basse temperature il risparmio aumenta visibilmente in bolletta. Inoltre, se si possiede un contratto energetico diviso per fasce orarie, è bene pianificare l’utilizzo della lavatrice nelle ore più convenienti o nel fine settimana.

Ancora meglio, se è possibile fare un investimento nell’elettrodomestico, si può ovviare al risparmio nel lungo periodo acquistando una lavatrice di classe elevata, ad alta efficienza e con capacità ecologiche maggiori.

Iscriviti a Money.it