Portafoglio del Martedì: puntiamo su Nexi con i Turbo Certificates

Dopo aver chiuso con un rendimento di oltre 16 punti percentuali il trade sull’eurodollaro, nel numero di oggi del Portafoglio del Martedì abbiamo inserito una nuova scommessa rialzista. Utilizzando sempre i Turbo Certificates di UniCredit puntiamo sulle azioni Nexi.

I dati intraday e in tempo reale del Grafico NEXI sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Spinti a livelli da record dalla scommessa di nuovi stimoli e dall’attesa di un vaccino, i listini a Wall Street hanno chiuso la scorsa settimana in ribasso.

A favorire le vendite sui listini a stelle e strisce è stato un mix di cause tra cui le prese di beneficio, la speculazione (secondo il Financial Times i venditori di opzioni “call” avrebbero acquistato i sottostanti dei derivati in ottica di copertura facendo impennare la volatilità) e la crescente presenza di trader alle prime armi.

La variabile destinata a tenere banco, ed a condizionare in un senso o nell’altro, l’andamento delle piazze finanziarie, è rappresentata dal vaccino. Negli ultimi giorni indicazioni particolarmente importanti sono arrivate da una fonte che non può essere accusata di partigianeria, Anthony Fauci.

“Se l’attuale fase di sperimentazione - ha detto il virologo membro della task force Usa contro il Covid- dovesse fare emergere risultati inequivocabilmente positivi, la FDA (Food and Drug Administration, ndr) avrebbe il potere, ma anche il dovere, di interrompere i test e organizzare al più presto una campagna vaccinale su milioni di persone”.

In vista del meeting della Banca Centrale Europea di questa settimana, hanno fatto particolare scalpore le dichiarazioni arrivate da Philipe Lane. Nel corso di un intervento, il capo economista dell’istituto con sede a Francoforte ha rimarcato l’importanza del cambio eurodollaro, arrivato a toccare nelle ultime sedute quota 1,2.

In questo contesto, gli investitori iniziano a scommettere sull’eventualità che la banca guidata da Christine Lagarde segua la Fed annunciando un nuovo obiettivo di inflazione: non più “vicino, ma sotto il 2%” ma “intorno al 2%”. A rafforzare questa view è l’andamento dei prezzi al consumo, tornati ad agosto in territorio negativo (-0,2% annuo).

Portafoglio del martedì: rendimento a doppia cifra dal trade sull’eurodollaro

Nonostante le parole di Lane abbiano provocato una battuta d’arresto nel processo di apprezzamento del cambio tra il biglietto verde e la moneta unica, il nostro nuovo trade sull’eurodollaro, introdotto ad inizio agosto (Portafoglio del Martedì: torniamo a scommettere sull’eurodollaro), lo scorso 1° settembre ha toccato il target facendo registrare all’operazione un rialzo del 2,56%.

Ricordiamo che l’operazione è stata condotta utilizzando unTurbo Open End di UniCredit con ISIN DE000HV480M6 con ingresso fissato a 1,17 usd, stop loss a 1,15 e obiettivo a 1,2. Il prodotto, con leva a 6,3, ha permesso al nostro portafoglio di mettere a segno un rendimento positivo del 16,13%.

Tra gli ultimi trade indicati, quello al rialzo sull’oro (per il quale abbiamo utilizzato un Turbo Certificate di UniCredit con ISIN DE000HV47YZ4) e al ribasso su Assicurazioni Generali (per il quale ci stiamo invece servendo delTurbo Open End con ISIN DE000HV4CLL7), prevedono rispettivamente uno stop loss fissato a 1.850 dollari e target a 2.100 dollari ed uno stop a 14 euro e target a 12 euro (alle 12:30 del 7 settembre 2020 il metallo giallo quotava 1.926 $/oncia mentre le azioni del Leone si attestavano a 12,89 euro).

Nell’ultima puntata del Portafoglio del Martedì abbiamo inserito una posizione rialzista, già effettuata con successo nelle puntate precedenti, sulle azioni Prysmian (Turbo Open End con ISIN DE000HV4FCG9). Nello specifico, giovedì scorso siamo entrati a 23,5 euro con stop loss fissato a 21,5 euro e target a 25 euro (23,79 €).

Puntiamo su Nexi con un Turbo Certificates di UniCredit

Oggi al nostro Portafoglio vogliamo aggiungere un nuovo trade. La nuova scommessa, rialzista, è sulle azioni Nexi, che verrà portata avanti con il Turbo Open End di UniCredit con codice ISIN DE000HV4DF85 e leva 3,59. Dopo una prima fase rialzista iniziata a novembre 2019 e conclusasi a fine gennaio 2020, le azioni Nexi, passato il tonfo-Covid, si sono incanalate in un canale orizzontale.


Nexi, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Compresa tra i 14 ed i 16 euro, la fase laterale sembrerebbe matura per permettere alle azioni Nexi di tentare nuovi allunghi in direzione dei massimi storici. Al ribasso, a sostenere l’ascesa dei prezzi troviamo la media mobile a 200 periodi, attualmente a 13,63 euro.

Rispetto agli attuali 15,185 euro, puntiamo ad un ingresso a 15 euro con stop loss fissato a 13,5 euro e target a 16,5 euro. All’investimento in Nexi dedichiamo il 10% del nostro portafoglio.

I prodotti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 15:00 del 7 settembre 2020. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories