Portafoglio del Martedì: investiamo su A2a dopo il boom di ricavi e utile

Claudia Cervi

15 Novembre 2022 - 12:09

condividi

Stabile il rendimento del nostro portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit. Dopo i risultati finanziari positivi, proponiamo un nuovo deal su A2a.

Portafoglio del Martedì: investiamo su A2a dopo il boom di ricavi e utile

A2a è tra i titoli più frizzanti di Piazza Affari dell’ultimo periodo. Nel nostro Portafoglio del Martedì proponiamo oggi un nuovo investimento su questo titolo, alla luce degli ottimi risultati finanziari relativi ai primi nove mesi del 2022.

Dopo aver chiuso con ottime performance tutte le operazioni in portafoglio, la scorsa settimana abbiamo proposto un deal su BPER Banca che non ha ancora raggiunto il livello di ingresso, ma concediamo ancora una settimana di tempo alla nostra operazione prima di cancellarla.

Segnalazioni Segnalazioni Aggiornato al 15112022

Portafoglio di investimento: la situazione generale

Questa settimana gli occhi sono puntati su Bali dove si sta svolgendo il G20: l’esito positivo dell’incontro tra Xi Jinping e Joe Biden distende le relazioni diplomatiche tra le due economie più grandi e importanti del mondo e schiarisce il cupo scenario che si era creato negli ultimi mesi, con l’impegno delle due parti a un dialogo su varie questioni globali, a partire dal cambiamento climatico, ai rapporti commerciali, fino alla stabilità economica.

Inevitabilmente, i temi principali discussi nel G20 di quest’anno sono la guerra in Ucraina e l’inflazione. Nel corso della riunione plenaria è stato trasmesso un video del presidente ucraino, Voldymyr Zelensky, in cui chiede di mettere fine alla guerra, ribadendo però la volontà di non negoziare con Mosca e di non scendere a compromessi come accadde nel 2015. Anche la Russia partecipa al meeting ed è rappresentata dal ministro degli Esteri Sergei Lavrov: fanno infatti parte del G20 sia Paesi NATO che Paesi neutrali privi di interesse nel conflitto o che appoggiano più o meno apertamente la Russia (come la Cina).

Secondo Bloomberg, per evitare di rendere ancora più instabili i rapporti tra Paesi, durante le riunioni non sarà fatto alcun riferimento alla Russia come parte colpevole di aver dato inizio al conflitto.

Il secondo tema-chiave del G20 è l’inflazione che continua a minacciare l’Europa e gli Stati Uniti, anche se in misura minore. Visto il recente rallentamento della crescita dei prezzi al consumo oltre Oceano, la Fed potrebbe dunque frenare - ma non interrompere - la stretta monetaria. Lael Brainard, numero due della Federal Reserve (Fed), ha lasciato intendere durante una intervista che a partire dal prossimo meeting (del 13-14 dicembre), la Fed potrebbe rallentare il ritmo di aumento dei tassi.

Ingressi Ingressi Aggiornato al 15112022

Portafoglio del Martedì: puntiamo su A2a

L’euforia dei mercati delle ultime sedute lascia ben sperare nell’avvio del classico «rally di Natale». Tuttavia il contesto macroeconomico di fondo non è migliorato: la morsa della crisi energetica è ancora forte e l’aumento degli oneri finanziari determinato dal rialzo dei tassi rappresenta un ostacolo per la crescita mondiale. Per investire sul portafoglio aspetteremo dunque delle conferme.

La scorsa settimana l’operazione su BPER Banca non è diventata operativa, pertanto il rendimento del nostro portafoglio di investimento è fermo a -26,25 punti percentuali.

Rendimento operazioni Rendimento operazioni Aggiornato al 15112022
Rendimento portafoglio Rendimento portafoglio Aggiornato al 15112022

Dopo aver raggiunto a 2,05 euro il livello più alto da febbraio, Bper Banca ha invertito la direzione scivlando nuovamente verso area 1,82. La discesa ha contribuito a far rientrare le tensioni presenti sull’RSI a 14 sedute, senza inviare segnali negativi. Fintanto che area 1,82 resterà intatta, sarà lecito guardare al rialzo. Indicazioni positive giungeranno alla rottura degli ostacoli a 2,05 per obiettivi a 2,30 circa.

Per l’investimento su Bper Banca abbiamo utilizzato un Turbo Open End emesso da UniCredit con codice Isin DE000HC0ZZQ8.

Grafico giornaliero BPER Banca Grafico giornaliero BPER Banca Fonte TeleTrader

Azioni Bper Banca, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Oggi vogliamo inserire un nuovo investimento, sempre puntando su un incremento dei corsi, sul titolo A2a.

A2a ha registrato nei primi nove mesi del 2022 un boom di ricavi (+161,7% a 16,87 miliardi di euro) e di utili netti (+25% a 319 milioni). Dopo i conti, il titolo ha ricevuto un pioggia di raccomandazioni positive, a partire da Equita Sim, che ha confermato il giudizio buy con target price a 1,83 euro, e Intesa Sanpaolo, per la quale il rating è ancora buy con un prezzo obiettivo a 1,67 euro.
Le azioni A2a hanno guadagnato oltre il 30% nell’ultimo mese, con un rally che ha portato i prezzi fino al test di una resistenza critica a 1,30 circa, a contatto con la media mobile esponenziale a 200 giorni. L’arrivo su questo riferimento, non distante dal 38,2% di ritracciamento del ribasso subito quest’anno, è accompagnato dall’ipercomprato sull’RSI a 14 sedute. Servirà il superamento di 1,3045 per puntare al rialzo a obiettivi a 1,50e 1,70 euro. Tuttavia nel brevissimo periodo è atteso l’avvio di una fase di consolidamento per stemperare l’eccesso di rialzo. Indicazioni di debolezza giungerebbero invece sotto 1,14.

Per l’investimento su A2a utilizzeremo un Turbo Open End emesso da UniCredit con codice Isin DE000HV4D3P0.

Grafico giornaliero A2a Grafico giornaliero A2a Fonte TeleTrader

Azioni A2a, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Situazione portafoglio Situazione portafoglio Aggiornata al 15112022

I nuovi prodotti inseriti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 11:30 del 15 novembre 2022. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Iscriviti a Money.it