Pensione di 1.000 euro, di quanto aumenta a luglio?

Simone Micocci

11 Giugno 2024 - 10:40

Pensione di 1.000 euro, di quanto aumenta a luglio? Ecco l’effetto quattordicesima spiegato.

Pensione di 1.000 euro, di quanto aumenta a luglio?

Per chi prende 1.000 euro di pensione il prossimo mese è in arrivo un aumento, una somma aggiuntiva comunemente conosciuta come quattordicesima.

La quattordicesima spetta a chi ha compiuto i 64 anni ed è titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione Generale Obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della stessa, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria. C’è però un ulteriore requisito: il reddito complessivo non deve superare una certa soglia, pari a 2 volte il trattamento minimo di pensione.

Quindi, in assenza di altri redditi chi prende 1.000 euro (lordi) di pensione rientra pienamente in questa soglia, ma non in quella che dà diritto a un importo maggiorato della quattordicesima, per la quale non bisogna superare un valore pari a 1,5 volte il trattamento minimo.

Diritto alla quattordicesima, non si tiene conto solo della pensione

Oggi il trattamento minimo di pensione ha un importo mensile pari a 598,61 euro, 7.781,93 euro l’anno. Ciò significa che per avere diritto alla quattordicesima, pagata già lunedì 1 luglio, bisogna avere un reddito che non supera i 15.563,86 euro, 1.197,22 euro al mese.

Con una pensione di 1.000 euro, e in assenza di altri redditi che comportano il superamento della suddetta soglia, la quattordicesima spetta. Ma l’importo è inferiore rispetto a quanto viene riconosciuto a chi rientra nella soglia degli 11.672,89 euro l’anno, quindi circa 897 euro di pensione lorda mensile.

Come anticipato, però, per valutare il diritto alla quattordicesima non si tiene conto solamente della pensione, ma anche della presenza di altri redditi, di qualsiasi natura, con la sola eccezione di:

  • trattamenti di famiglia;
  • indennità di accompagnamento;
  • reddito della casa di abitazione;
  • trattamenti di fine rapporto;
  • competenze arretrate;
  • pensioni di guerra;
  • indennità per ciechi parziali;
  • indennità di comunicazione per sordomuti.

A tal proposito, se la quattordicesima non dovesse essere erogata nonostante i suddetti requisiti risultino soddisfatti, è possibile fare domanda di ricostituzione rivolgendosi a un patronato oppure direttamente online dal sito Inps (clicca qui). Laddove l’Inps dovesse accertare il possesso dei requisiti allora provvederà all’erogazione della quattordicesima con il primo cedolino utile.

Quanto spetta di quattordicesima con una pensione di 1.000 euro

Non è solo l’importo della pensione, o meglio di tutti i redditi, a determinare quanto spetta di quattordicesima, per quanto comunque rappresenti un fattore rilevante. Come anticipato, infatti, con una pensione lorda inferiore a circa 900 euro spetta un importo maggiore rispetto a quanto invece viene riconosciuto con un assegno di 1.000 euro.

Altri fattori determinanti sono gli anni di contributi maturati e la gestione di appartenenza: per avere lo stesso importo riconosciuto a un ex lavoratore dipendente, infatti, un autonomo deve aver lavorato per più anni.

Gli importi sono indicati nella seguente tabella:

Lavoratori dipendentiLavoratori autonomiImporto quattordicesima
fino a 15 anni di contributi fino a 18 anni 336,00 euro
tra i 15 e i 25 anni di contributi tra i 18 e i 28 anni di contributi 420,00 euro
oltre i 25 anni di contributi oltre i 28 anni di contributi 504,00 euro

Quindi, a seconda della categoria a cui si appartiene e degli anni di contributi maturati, la pensione di luglio può salire a 1.336, 1.420 o 1.504 euro, con la differenza che l’importo della quattordicesima non viene tassato (mentre i 1.000 euro lo sono).

Va detto però che la quattordicesima spetta per intero solo nel caso in cui i requisiti risultino soddisfatti per tutto il 2024. Ne hanno diritto in misura parziale, quindi, coloro che compiono i 64 anni nel corso dell’anno, oppure che solo a 2024 inoltrato acquisiscono il diritto alla pensione. In tal caso l’importo viene calcolato considerando i soli mesi in cui se ne soddisfano i requisiti: chi ad esempio compie i 64 anni ad aprile ha diritto a 3/4 della quattordicesima spettante.

E non è tutto: perché nel caso i requisiti vengano soddisfatti da agosto a dicembre, la quattordicesima non verrebbe pagata a luglio ma solo a fine anno (insieme alla tredicesima quindi).

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo