Sponsorizzato

Partita IVA: la soluzione unica di Qonto per risparmiare tempo e denaro

7 Novembre 2022 - 08:00

condividi

Chi ha una partita IVA oggi può gestire contabilità, finanza e fatturazione da un unico conto online, in modo sicuro, semplificato, risparmiando tempo: lo fa con Qonto.

Partita IVA: la soluzione unica di Qonto per risparmiare tempo e denaro

Che sia un libero professionista, un lavoratore autonomo, il titolare di un’impresa o una ditta individuale, chi ha la partita IVA oggi in Italia ha una grande esigenza: semplificare al massimo la gestione di un business che ormai è fatto di tante cose, non solo relazioni, contatti, lavoro, consulenze, ma anche fatturazione elettronica, pagamenti, controlli, tasse, rapporti con il commercialista.

L’Italia, lo sappiamo, è la terra delle partite IVA. I dati rilasciati dal MEF relativi al primo trimestre del 2022, dicono che in Italia sono state aperte oltre 188mila partite IVA, numero in leggera ripresa rispetto all’anno precedente (il 2021 si era chiuso in calo del 6,2%, con 4.873.000 unità, secondo la CGIA di Mestre su dati Istat) e la maggior parte di queste (75%) sono persone fisiche.

Il titolare di una partita IVA, quindi, oggi è prevalentemente una persona che svolge il proprio lavoro ed è, contemporaneamente, impegnata in una gestione finanziaria e contabile che gli richiede una presenza mentale costante, quotidiana, e anche di un allineamento con il proprio commercialista sugli stessi temi.

Per una partita IVA, allora, avere a disposizione un metodo, uno strumento, una soluzione, che gli possa semplificare in assoluta sicurezza il business è diventato un fattore primario. Cosa significa semplificare? Significa sicuramente risparmiare tempo, avendo però a disposizione tutti gli elementi che fanno ormai parte della propria gestione economica e finanziaria: gli strumenti di pagamento, come le carte di debito, quelli di fatturazione elettronica, quelli per ottemperare ai propri obblighi legati alla fiscalità, e quelli, per nulla trascurabili, di gestione documentale per le ricevute e le note spese. Ovviamente, tutte queste operazioni devono essere fatte online, sfruttando i benefici della digitalizzazione.

La risposta di Qonto alle esigenze della partita IVA

A queste esigenze della partita IVA, la risposta arriva da Qonto, lo strumento su misura per la gestione contabile e finanziaria della partita IVA, che semplifica la gestione quotidiana del business all’insegna proprio della semplicità.
La soluzione offerta da Qonto è online al 100%, con prezzi trasparenti, facile da capire grazie a un’interfaccia intuitiva che elimina tutti i principali ostacoli che solitamente hanno PMI e professionisti nel rapporto con le banche tradizionali. Inoltre, grazie alla partnership con Lexdo.it, è per altro possibile aprire una nuova P.IVA direttamente online, in modo semplice e veloce.

Per Qonto parlano i numeri: la fintech fondata in Francia nel 2016 da Steve Anavi e Alexandre Prot e lanciata sul mercato nel 2017, oggi ha oltre 300.000 clienti business fra Francia, Italia, Germania e Spagna, ci lavorano 900 persone e piace al mercato e, a inizio anno, ha raccolto investimenti per un valore di 486 milioni di euro, portando la valutazione dell’azienda a 4,4 miliardi di euro. A luglio Qonto ha annunciato l’acquisizione della fintech tedesca Penta, avvicinandosi così al suo obiettivo di diventare la soluzione finanziaria preferita da un milione fra Pmi e liberi professionisti in tutta Europa entro il 2025.

Con questi numeri, Qonto si rivolge alla partita IVA parlando estremamente chiaro: per attivare il conto business Qonto, si paga un canone mensile trasparente e si dice addio ai costi nascosti tipici dei conti correnti per partita IVA cosiddetti “a zero spese”.

Come si attiva e si usa Qonto

Attivando online il conto business di Qonto, con una procedura intuitiva e trasparente, la partita IVA ha a disposizione innanzitutto un IBAN italiano (in quanto Qonto è un Istituto di Pagamento riconosciuto), su cui poggiano una serie di servizi e prodotti, come carte di debito Mastercard fisiche (sempre incluse) e virtuali con limiti di pagamento e di prelievo elevati.

L’attivazione di Qonto per la partita IVA avviene interamente online, in pochi clic, inserendo le informazioni e allegando i documenti richiesti. In pochi minuti, dopo le necessarie verifiche, il conto business di Qonto è utilizzabile.

Il conto aziendale, dunque, si attiva online e lo si gestisce interamente dal proprio dispositivo, ricevendo notifiche in tempo reale su tutti i movimenti. Ma al tempo stesso la partita IVA può dare accesso al proprio commercialista per acquisire i dati di cui ha bisogno per i propri calcoli.

E sarà proprio direttamente dall’app del conto business di Qonto che il titolare della partita IVA compilerà e pagherà il modello F24. Allo stesso modo, inoltre, utilizzerà l’app per inviare bonifici SEPA e SWIFT, in poco tempo e in sicurezza.

Fatturazione elettronica integrata nel conto

Sempre nell’ottica di risparmiare tempo, sul conto business di Qonto la fatturazione elettronica è integrata. Ricordiamo che dal 1° luglio 2022 la fatturazione elettronica è diventata obbligatoria anche per i soggetti che applicano il regime forfettario con redditi fino a 65.000 euro, obbligo che nel 2024 sarà applicato anche a chi resta entro i 25.000 euro di ricavi o compensi.

Con Qonto, la partita IVA forfettaria, il professionista, il lavoratore autonomo possono creare fatture elettroniche direttamente dal proprio conto business, trasmetterle allo SDI dell’Agenzia delle Entrate (il sistema informatico che riceve le fatture elettroniche, effettua i controlli sui dati inseriti e inoltra automaticamente le fatture ai destinatari finali) e controllare lo stato di tutte le fatture emesse.

In questo modo (con le fatture elettroniche integrate), il conto business diventa un vero strumento unificato a vantaggio della partita IVA, che ha a disposizione una gestione contabile fatta da notifiche in tempo reale per avere sempre il controllo sulle spese, lista dei movimenti illimitata per trovare sempre tutte le transazioni, classificazione delle spese per filtrare e analizzare le voci di spesa, export delle transizioni per il caricamento sui software contabili.

I vantaggi di Qonto per la partita IVA

Con in mano (letteralmente: è nella app sullo smartphone) il conto aziendale online di Qonto, la prima cosa che ottiene in cambio la partita IVA è il tempo: tanto tempo, da reinvestire nella propria attività.
Tempo che viene liberato dall’azzeramento dei doppi, tripli, quadrupli passaggi contabili di fatture, note, disposizioni, moduli, conteggi, riconteggi… Viene tutto automatizzato, in tempo reale, in un posto solo: il conto business.

Qonto centralizza e monitora il flusso di cassa: si ricevono i pagamenti direttamente sul proprio conto e si pagano le fatture dei fornitori. È inoltre possibile verificare quali fatture devono ancora essere pagate e, in caso di mancato pagamento, si invia un promemoria ai clienti direttamente dall’app Qonto. Infine, si possono raggruppare le fatture emesse dai fornitori, avendo, così, la visibilità delle prossime scadenze.

E se ci si dimentica qualcosa o non si ha ben chiaro cosa si deve fare, Qonto è a disposizione dei propri clienti attraverso un customer care ultra-reattivo, operativo 7 giorni su 7, in grado di contattare chi ne ha bisogno entro 15 minuti dalla richiesta di supporto.

Perché aprire un Conto Business per Partita IVA?

Quando si apre la Partita IVA per la prima volta, si ha generalmente poca dimestichezza con la gestione contabile e finanziaria. In questo senso, un conto business come Qonto è un ottimo alleato su diversi fronti: non solo permette di mantenere separate le spese personali da quelle professionali, ma è anche uno strumento versatile, che mette a disposizione tutti i metodi di pagamento di cui si può aver bisogno in qualità di titolari di Partita IVA (dalle carte fisiche e virtuali, ai bonifici SEPA e Swift, passando per Apple Pay e Google Pay), oltre ad altre funzionalità essenziali come la fatturazione elettronica.

Argomenti

# Qonto

Iscriviti a Money.it