Torna il Palio di Siena dopo due anni d’assenza. Le polemiche degli animalisti

Redazione IlGiornale.it

01/06/2022

01/06/2022 - 15:02

condividi

Dal 2 luglio al 16 agosto torna il Palio di Siena su piazza del Campo. Ma già cominciano le polemiche di chi vorrebbe cancellare la manifestazione ippica.

Torna il Palio di Siena dopo due anni d'assenza. Le polemiche degli animalisti

Dopo due anni di stop causa Covid torna il Palio di Siena, la mitica corsa di cavalli che il 2 luglio e il 16 agosto si svolge sul tufo steso appositamente su piazza del Campo.

Un trionfo di suoni (dagli squilli di tromba ai rulli di tamburo, fino alle urla dei contradaioli), un mix colorato di gioie, pianti e sfottò. È un rito antico quello del Palio, una sfida che affonda le radici nella storia e non è solo passione sportiva. È molto di più.

Puntualmente ogni anno non mancano le polemiche degli animalisti, che vorrebbero cancellare questa sfida perché, a loro dire, gli animali sarebbero maltrattati, sfruttati e persino uccisi.

Ma chi ha visto anche solo una volta il Palio di persona potrà confermarvi come i protagonisti di questa sfida, i cavalli, vengano non solo amati e coccolati, ma addirittura venerati.

I senesi non stanno più nella pelle. «Dopo 1.057 giorni, a distanza di quasi 3 anni, finalmente Siena si appresta a tornare a vivere la propria festa», ha commentato il sindaco Luigi De Mossi, «Siena ritrova la sua normalità, da vivere con la consueta passione. Ci prepariamo per il ritorno alla nostra festa di popolo e alla nostra tradizione».

Animalisti agguerriti

Leggete cosa scriveva il sito Animalisti italiani due anni fa, in piena emergenza Covid: «Non tutti i mali vengono per nuocere. Al tempo del coronavirus c’è anche il rovescio della medaglia. Un rovescio assolutamente positivo per chi viene usato a mo’ di mero mezzo meccanico e umiliato nella sua dignità di essere senziente. E ci riferiamo nel caso particolare ai poveri cavalli. Si tratta di una piccola rivincita per degli animali sfruttati in maniera indegna, di un insegnamento che la pandemia cerca di darci: il rispetto verso la vita...».

E quest’anno gli animalisti hanno già iniziato la loro rumorosa protesta contro il Palio.

Continua a leggere su IlGiornale.it

Argomenti

# Sport

Iscriviti a Money.it