Pagati per dormire, l’annuncio del lavoro che tutti vorrebbero: come e dove candidarsi

Giorgia Bonamoneta

10/08/2022

10/08/2022 - 09:00

condividi

Dormire sul lavoro è quasi sempre un problema, ma c’è un’azienda pronta a pagare i propri dipendenti per dormire. Ecco l’annuncio da sogno e come candidarsi.

Pagati per dormire, l'annuncio del lavoro che tutti vorrebbero: come e dove candidarsi

E se vi dicessero che dormire è un lavoro? Un’azienda di materassi di New York cerca esperti, veri professionisti del sonno. L’azienda Casper sta cercando personale da assumere con requisiti quali la capacità di dormire eccezionale o il desiderio di dormire il più possibile. La cifra della retribuzione è top secret.

Sul sito ufficiale dell’azienda si legge che sono pronti a offrire un lavoro, e che pagherà per questo, a chi è disposto a dormire tanto e in diverse occasioni. Casper è infatti alla ricerca di Casper Sleepers, che hanno l’obiettivo di avere sonno, dormire nei negozi in scenari inaspettati, di condividere contenuti sul sonno su TikTok e altri social media; e infine, i dipendenti dormienti dovranno dimostrare la propria capacità di saper dormire. I requisiti sono altrettanto assurdi, così come il codice di abbigliamento, che è ovviamente il pigiama.

Tra gli annunci di lavoro più strani in circolazione, essere pagati per dormire non dovrebbe stupire più di tanto, soprattutto perché si tratta di un’azienda di materassi. Eppure, se c’è una nota dolente, è che l’azienda chiede non solo di dormire, ma anche di creare contenuti a tema sonno e materassi quando si è svegli. La candidatura per essere pagati per dormire va inviata entro l’11 agosto e la sede di lavoro sono gli Stati Uniti. Ecco come candidarsi e quando.

Pagati per dormire: quali sono i requisiti per i dormiglioni

Può sembrare assurda o una trovata pubblicitaria piuttosto audace, ma l’annuncio di lavoro nell’azienda di materassi Casper è reale. Sul sito dell’azienda si legge che Casper sta cercando dormienti. “Se ti piace dormire questo è il lavoro perfetto per te”, si legge ancora, con un invito a unirsi per dormire letteralmente sul lavoro.

Tra le mansioni da svolgere si legge:

  • avere sonno;
  • dormire nei negozi e in scenari inaspettati nel mondo;
  • nelle date occasioni in cui non stai dormendo condividere la tua esperienza con altri, creando contenuti su TikTok da pubblicare sui canali social media;
  • dimostrare la tua capacità di dormire.

Casper è seria nei confronti dei propri Casper Sleepers e infatti ha delle precise richieste, tra cui una eccezionale capacità di dormire, la disponibilità di essere davanti o dietro la telecamera per acquisire contenuti, la capacità di dormire attraverso e sopra qualsiasi cosa e di avere la passione per condividere tutte le cose adatte per dormire.

Attenzione: un requisito richiesto ma non necessario e la residenza con sede nell’area di New York.

Altri requisiti minimi richiesti sono:

  • avere almeno 18 anni;
  • capacità di creazione di contenuti social;
  • creare contenuti social quando si è svegli.

Pagati per dormire: dove candidarsi

Visti i requisiti del paragrafo precedente, in questo affronteremo che cosa è disposta a pagare Casper e come inviare la domanda di candidatura. Infatti l’azienda è pronta a pagare i propri dipendenti dormienti sottoposti a un regime lavorativo part time. Inoltre sono disponibili prodotti Casper gratuiti, anche se in numero limitato e il codice di abbigliamento richiesto è solamente il pigiama.

Per inviare la candidatura bisogna accedere al sito e compilare la domanda. È possibile inserire il profilo creato su LinkedIn e caricare altre informazioni e contenuti, come quelli digitali. Facoltativo, ma consigliato, è creare un video su TikTok o altro social nel quale spiegare perché si è adattati a questo lavoro. Per la pubblicazione del video è necessario includere #CasperSleepers e citare l’Azienda @Casper.

Iscriviti a Money.it