Pagamenti digitali: 20mila miliardi di dollari nel 2027

22 Settembre 2022 - 10:09

condividi

Nei prossimi cinque anni il volume totale dei pagamenti digitali aumenterà del 68%, grazie soprattutto all’aumento dei pagamenti NFC, che a loro volta cresceranno del 176%

Pagamenti digitali: 20mila miliardi di dollari nel 2027

Sempre più persone acquistano online e vogliono farlo in maniera smart. È questo il trend individuato da Juniper Research, azienda fondata nel 2001 e specializzata in ricerche di mercato.

L’azienda ha recentemente rilasciato un report dal titolo “Digital Commerce: Key Trends & Market Forecasts 2022-2027”, all’interno del quale è affermato che nei prossimi cinque anni il volume dei pagamenti digitali aumenterà fino a raggiungere quota 20.000 miliardi di dollari.

Nel 2022, si stima che il volume raggiunga i 12.300 miliardi di dollari, per poi aumentare del 68% nei prossimi cinque anni. L’ascesa dovrebbe essere guidata dai pagamenti digitali e dalle tecnologie ad esse connesse, come ad esempio i pagamenti NFC (Near Field Communication).

La grande rincorsa dei pagamenti NFC

Secondo quanto affermato nel rapporto, i pagamenti NFC saranno il principale driver di questo aumento di volume. I pagamenti fatti con questo metodo aumenteranno infatti del 176% nel periodo 2022-2027. Questo avverrà a seguito della volontà dell’utente di non portare con sé nient’altro che il suo smartphone.

Per poter fare in modo che la transizione a questi pagamenti avvenga senza intoppi, il report sottolinea la necessità di adeguare gli smartphone specialmente dal punto di vista della sicurezza, abilitando cioè il riconoscimento biometrico per l’autenticazione dei pagamenti, così da evitare il rischio di frode.

Su questa linea, il rapporto mette in evidenza il fatto che nei prossimi anni i le aziende che forniscono i servizi fintech potrebbero emulare il modello delle «super app», oppure diventare semplici banche digitali.

Le cosiddette «super app» sono delle applicazioni all’interno delle quali è possibile fare molte cose, come ad esempio pagare tutto ciò che si acquista, vedere i contenuti postati dai propri contatti e chattare. Queste app esistono già e sono molto popolari e utilizzate in Asia. Un esempio pratico è WeChat, app cinese che consente di svolgere tutti i compiti sopra riportati.

Il fatto che questo approccio possa essere replicato, suggerisce che si stia andando sempre maggiormente verso un approccio integrato e non frammentato, come è attualmente.

L’adozione dell’e-commerce guida la crescita

Nella crescita del commercio digitale avrà un ruolo decisivo lo shopping online. Secondo il report infatti, il volume dei pagamenti sui siti di e-commerce dovrebbe aumentare dell’82% nei prossimi cinque anni.

In particolare, gli acquisti online di beni fisici dovrebbero sperimentare la crescita più forte, ossia del 106% nel valore delle transazioni a livello globale durante il periodo 2022-2027.

Tuttavia, per fare in modo che questa previsione si concretizzi, è necessario che la supply chain sia solida e resiliente, così da poter sopportare la maggiore domanda e consegnare le merci in tempo.

Coloro che decideranno di vendere i loro prodotti attraverso l’e-commerce sono chiamati infine a offrire al cliente maggiori soluzioni di pagamento, come ad esempio il Buy-now-pay-later (Bnpl), così da poter soddisfare la sua domanda di elasticità.

Social network e shopping sempre più integrati: arriva il Mobile Commerce

Il mobile commerce, anche conosciuto come mcommerce, è una pratica adottata da molte piattaforme come Instagram, Facebook e Pinterest, e consiste nel consentire all’utente di acquistare un prodotto di un brand direttamente su quella piattaforma senza dover accedere ad altri siti.

Questa dinamica risponde alla necessità della clientela di fare acquisti in maniera sempre più celere e senza impedimenti.

È proprio per questo motivo che le stesse piattaforme hanno inserito al loro interno la possibilità di immettere una sola volta le informazioni di pagamento, così infatti, gli utenti possono acquistare con un semplice click e senza dover inserire i dati ogni volta.

Iscriviti a Money.it