Nissan Qashqai e-Power: motore, prestazioni, consumi, foto

Marco Lasala

7 Marzo 2022 - 10:57

condividi

Nissan Qashqai sarà disponibile entro l’estate anche con il nuovo propulsore elettrificato e-Power da 190 cavalli, presente anche un motore endotermico da 158 cavalli.

Nissan Qashqai sarà disponibile entro l’estate anche con il nuovo propulsore elettrificato e-Power. Una tecnologia esclusiva quella messa in campo dal marchio automobilistico nipponico già adottata in Giappone con grande successo e che presto sarà disponibile anche in Europa.

Nissan Qashqai e-Power non richiede alcuna ricarica esterna.

Questa motorizzazione è disponibile sul mercato giapponese dal 2017 e nel corso di questi anni ha riscosso un successo crescente, nonostante ciò, grazie all’esperienza e alle informazioni accumulate in questi quattro anni di commercializzazione i tecnici Nissan sono riusciti a metter a punto una versione adatta alle esigenze degli automobilisti europei, da sempre attenti al piacere di guida, all’efficienza e ai bassi costi di gestione.

Nissan Qashqai e-Power: motore elettrico da 190 cavalli

Nissan Qashqai e-Power Nissan Qashqai e-Power

Questa inedita variante si pone come valida alternativa alle tradizionali motorizzazioni diesel, nell’era della transizione energetica l’ibrido appare come la vera e reale soluzione verso un futuro a zero emissioni e una mobilità 100% elettrica.

Il SUV giapponese sarà spinto da un motore elettrico da 190 cavalli, che consente di marciare in modalità EV e di avere una accelerazione brillante grazie alla poderosa coppia motrice (330 Nm). La vera rivoluzione consiste nella presenza di un secondo motore, endotermico da 1.5 litri e 158 cavalli di potenza massima, un tre cilindri turbo che produce energia trasmettendola all’inverter e da questo inviata alla batteria e conseguentemente all’unità elettrica.

La potenza sprigionata dal motore endotermico non viene mai trasmessa direttamente alle ruote, una sofisticata unità di controllo provvede all’ottimizzazione dei flussi di energia analizzando una serie di parametri tra cui lo stato di ricarica della batteria, la forza motrice e il tempo di accensione e spegnimento del motore termico.

Alle basse velocità il tre cilindri turbo benzina produce energia che alimenta in parte il motore elettrico e in parte la batteria, in presenza di una forte accelerazione o quando si viaggia ad alta velocità l’energia di cui ha bisogno il motore elettrico viene fornita sia dalla batteria che dal propulsore termico.

In fase di rilascio del pedale dell’acceleratone, in decelerazione o frenata, l’energia cinetica accumulata viene trasformata in elettrica e immagazzinata nel pacco batteria.

Nissan Qashqai e-Power: bassi consumi ed emissioni

Nissan Qashqai e-Power Nissan Qashqai e-Power

L’efficienza sarà uno dei punti forti di questa rivoluzionaria tecnologia, il ridotto funzionamento del motore endotermico consente di viaggiare costantemente in modalità elettrica al fine di ottenere bassi consumi ed emissioni di CO2. Secondo quanto dichiarato dal costruttore giapponese nel ciclo combinato la Qashqai e-Power riuscirebbe a percorrere, i dati sono ancora in corso di omologazione, 100 chilometri con un soli 5,3 litri per emissioni di 119 g/km. La trazione è a due ruote motrici.

Una variante quella dell’e-Power che si affiancherà nella gamma Qashqai alle apprezzate versioni da 140 e 158 cavalli, disponibili a due e quattro ruote motrici e con cambio manuale a 6 marce o trasmissione automatica Xtronic.

Argomenti

# SUV
# Nissan

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it