Nissan Juke Hybrid: il crossover ibrido senza frizione

Marco Lasala

09/06/2022

09/06/2022 - 20:41

condividi

Un crossover dalla linea originale che si presenta con contenuti ancora più evoluti: nuova Nissan Juke Hybrid è in vendita a un prezzo di listino a partire da 30.300 euro.

Nissan ha consolidato la sua posizione in questi due ultimi anni, il brand giapponese è al quarto posto, con un incremento rispetto allo scorso anno, di fatturato e prodotto.

A livello globale, Nissan ha rafforzato la sua leadership anche in Europa, per il 2023, il suo obiettivo è quello raggiungere un milione di veicoli elettrificati nel mondo, una quota prodotto del 5% e una di mercato del 6%.

A partire dal prossimo anno, ogni nuovo modello del marchio giapponese avrà una variante elettrificata, previsto il lancio di un nuovo crossover EV nel corso del 2023.

In Europa, la gamma elettrificata Nissan è così articolata:

  • Ariya 100% EV;
  • Qashqai e-Power;
  • X-Trail e-Power;
  • Townstar 100% EV.

Il sistema di elettrificazione e-Power è un unicum Nissan, entro la fine dell’anno questa innovativa alimentazione arriverà anche sulla gamma Qashqai e X-Trail.

Il 2022 è un anno importante per Nissan, il suo consolidamento sul mercato continua, il netto incremento dell’offerta da parte della concorrenza di modelli con alimentazione ibrida e il conseguente affermarsi delle configurazioni B-SUV e Crossover, fa si che Juke si posizioni perfettamente all’interno di un segmento di mercato affollato.

Secondo un recente studio condotto dal brand giapponese, le ragioni che spingono gli italiani ad acquistare un B-SUV vertono sul:

  • design: auto sempre più rifinite che mantengono un fil rouge con il passato;
  • fedeltà: senso di appartenenza al marchio;
  • motorizzazioni: nell’era della mobilità sostenibile, propulsori efficienti e bassi consumi, possono fare la differenza, all’interno di un panorama automobilistico, in continuo cambiamento.
Nissan Juke Hybrid Nissan Juke Hybrid

Sulla base di questi presupposti, la nuova Juke ha conquistato una serie di eccellenze: il 58% la sceglie per via del suo stile originale, il 20% per la durata e affidabilità delle sue motorizzazioni e oltre il 40% perché rappresenta un modello in continua evoluzione.

Giacomo Paci, Marketing Product Specialist Nissan Europa, durante il suo intervento in occasione del lancio della nuova Juke Hybrid, afferma che i veri punti di forza dell’innovativo crossover ibrido giapponese risiedono nel:

  • design;
  • performance;
  • tech.

A dare merito a un progetto che vede la Juke in continua evoluzione è il suo schema di alimentazione basato sull’abbinamento di un motore endotermico, un quattro cilindri in linea da 1.6 litri, con unità elettrica, una HISG e trasmissione automatica.

Rispetto alla sorella benzina, l’incremento di potenza è del 25% a fronte di consumi nettamente inferiori (25%).

Frutto di una sinergia con Renault (Alleanza) il motore endotermico che sprigiona una potenza massima di 94 cavalli, lavora in linea con un convertitore di coppia da 15 kW e a un cambio MultiMode, quest’ultimo rappresenta un altro elemento fondamentale dell’anima innovativa della Juke Hybrid perché privo di frizione e sincronizzazione.

Lo schema ibrido della nuova Juke Hybrid prevede:

  • motore endotermico sviluppato da Nissan;
  • motore elettrico sviluppato da Nissan;
  • cambio MultiMode 6 marce (4 ICE - 2 EV).
  • motore elettrico EV (funzione Starter/Generator).

Il crossover ibrido Nissan sin dall’accensione mostra tutta la sua anima green, parte sempre in elettrico, riuscendo a raggiungere in questa modalità una velocità massima di 55 km/h, l’e-motor agisce sulle ruote motrici, offrendo una consistente spinta e aiuto all’unità termica che a sua volta carica la batteria.

In decelerazione, l’energia recuperata viene immagazzinata dal pacco batteria, stessa situazione che si verifica anche in frenata:

  • fino a 55 km/h la Juke marcia in modalità EV;
  • in presenza di un’accelerazione brusca il motore endotermico alimenta la batteria con l’unità termica;
  • in decelerazione l’energia viene immagazzinata dalla batteria;
  • a velocità costante entrambi i motori entrano in azione.
Nissan Juke Hybrid Nissan Juke Hybrid

Novità assoluta che debutta sulla gamma Juke Hybrid è l’e-pedal, attivabile tramite un comando posto lungo il tunnel centrale, consente realisticamente di utilizzare il solo pedale dell’acceleratore, l’elettronica provvede a frenare la vettura, non all’arresto, fino a un massimo di 5 km/h, il tutto quando il pilota solleva il piede dall’acceleratore.

A livello estetico le novità introdotte sulla nuova Juke Hybrid sono:

  • colorazione carrozzeria blu magnetico;
  • nuovi badge Nissan;
  • nuova griglia anteriore ;
  • cerchi in lega da 19 pollici con design specifico;
  • badge Hybrid sul portellone posteriore.

Anche nell’abitacolo tante le novità, presente un display TFT attraverso cui è possibile visualizzare lo schema di funzionamento dell’alimentazione ibrida, nuove anche le luci ambientali interne a LED.

In EV è stata inserita la "modalità Canto” che avverte tramite un «sibilo» quando si marcia in modalità elettrica.
Nonostante la presenza del pacco batteria e di una coppia di “motori” elettrici, la capacità di carico rispetto alle sorelle endotermiche, è invariata.

Rispetto alla sorella endotermica, la nuova variante Hybrid è più pesante di soli 39 kg, merito soprattutto dello schema di funzionamento del motore e della presenza del cambio MultiMode che rispetto a una trasmissione manuale o automatica, assicura un consistente risparmio di peso.

Sei le modalità di funzionamento, per uno schema di alimentazione che rappresenta un unicum nel suo genere. Un’architettura priva di frizione e sincronizzazione, ne deriva un consumo inferiore fino al 40% nel ciclo urbano e fino al 20% nel ciclo combinato, mentre in città il risparmio arriva fino all’80%.

Altra novità presente a bordo della Juke Hybrid è il tasto EV posto al centro della plancia, che consente, lì dove la carica residua della batteria lo consenta, di marciare in modalità completamente elettrica.

Questi i dati in sintesi dichiarati dalla Casa madre:

  • consumo: 5,2 litri per 100 km;
  • emissioni: 118 CO2 gr/km;
  • potenza complessiva (endotermico + elettrico) di 143 cavalli;
  • accelerazione da 0 a 100 km/h in 10,2 secondi.

Nuova Nissan Juke Hybrid: connessa, sicura e autonoma

Juke continua a offrire una gamma completa dei servizi connessi, in linea con il trend del mercato,

Di serie sul crossover ibrido giapponese è presente la tecnologia Nissan Connected Service che offre:

  • connettività;
  • navigazione;
  • comfort;
  • sicurezza.
Nissan Juke Hybrid Nissan Juke Hybrid

Tutti servizi telematici di bordo sono aggiornabili tramite tecnologia OTA, supportata anche la connettività Apple CarPlay e Android Auto, tramite smart device è possibile controllare da remoto una serie di funzionalità della vettura, dallo stato di chiusura delle portiere, all’inserimento della rotta per il sistema di navigazione di bordo, fino all’autonomia residua e all’analisi dello stile di guida e dati di percorrenza.

Via app è così possibile contattare il servizio clienti Nissan, localizzare la vettura e attivare le luci e clacson, quest’ultima funzione si rivela particolarmente utile per individuare l’auto in un parcheggio. Interessante anche la possibilità di verificare lo stato di salute della Juke e impostare le notifiche da ricevere sul proprio smartphone.

Una serie di funzioni utili e vitali della vettura, dal livello olio della vettura alla pressione degli pneumatici, previsto sempre da remoto, la funzione di apertura e chiusura delle portiere così come l’interrogazione sugli intervalli di manutenzione.

Efficienza, performance ma anche e soprattutto sicurezza, il pluripremiato sistema di assistenza alla guida ProPilot racchiude una serie di utili tecnologie che si rivelano indispensabili nella guida, tra cui:

  • frenata automatica d’emergenza;
  • mantenimento della corsia;
  • rilevamento della segnaletica stradale;
  • avviso/intervento angolo cieco.

Nissan Juke Hybrid - Prezzi

Tre allestimenti e una versione speciale disponibile sul mercato italiano in sole 500 unità:

  • Juke Hybrid N-Connecta in vendita a un prezzo di listino che parte dai 30.300 €;
  • Juke Hybrid N-Design in vendita a un prezzo di listino che parte dai 31.500 €;
  • Juke Hybrid Tekna in vendita a un prezzo di listino che parte dai 32.860 €;
  • Juke Hybrid Premiere Edition in vendita a un prezzo di listino che parte dai 32.300 €.

Accedendo agli incentivi statali è possibile beneficiare di uno sconto di 2.000 euro oltre al contributo rottamazione.

Nissan Juke Hybrid - Primo contatto

Nissan Juke Hybrid Nissan Juke Hybrid

Ha un look originale e un livello di finiture elevato, l’allestimento Premium Edition presente sull’esemplare in prova offre spunti interessanti. Pochi metri e la Juke Hybrid mette in risalto la sua anima elettrificata, muovendosi nel più totale silenzio, in modalità EV.

Scattante, agile, maneggevole, nel traffico di Milano si apprezza l’ottimo comfort acustico interno e la perfetta risposta delle sospensioni, la taratura morbida dell’assetto, nonostante la presenza di cerchi da 19 pollici, contribuisce a quella sensazione di benessere.

Il motore endotermico ha una voce dimessa, il cambio MultiMode ha un funzionamento esemplare, anche quando si richiede la massima potenza, è impressionante la sua capacità di scalare due marce senza alcuna esitazione e con una velocità notevole, una trasmissione che lungo tutto il nostro percorso, ci riserverà continue sorprese, positive, per velocità di funzionamento, dolcezza negli inserimenti dei rapporti superiori e inferiori e capacità di supportare continue richieste di potenza (classico kickdown).

In curva si apprezza la sincerità di risposta del telaio, oggetto di una serie di affinamenti sul model year 2022, ma anche la perfetta modulabilità dell’impianto frenante, passando dalla modalità Eco a quella Sport, lo sterzo si indurisce e la risposta del motore diventa più vivace.

Un crossover ibrido che a fronte di un design che colpisce e che continua a mantenere quella sua originalità iniziale, racchiude una serie di interessanti soluzioni tecniche che presto ritroveremo anche sulle sorelle X-Trail e Qashqai.

Ibrida, connessa, originale, complessivamente la nuova Juke Hybrid è da cinque stelle, perché questo è il giudizio che merita un modello così innovativo e fuori dagli schemi.

Argomenti

# Nissan

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it