Mnuchin al vetriolo su Greta: “Studi prima di dirci cosa fare”

“Greta Thunberg? Può dirci cosa fare solo dopo essere andata al college e aver studiato economia”. Parola del Segretario al Tesoro USA Steven Mnuchin

Mnuchin al vetriolo su Greta: “Studi prima di dirci cosa fare”

Uno Steven Mnuchin per nulla tenero nel suo giudizio su Greta Thunberg. Il Segretario al Tesoro USA, a Davos fino a poche ore fa per il Forum Economico Mondiale, ha detto la sua sull’attivista svedese, invitando senza mezzi termine la giovane a “studiare” prima di dire alla politica cosa fare.

Nell’ambito di una conferenza stampa del World Economic Forum, a Mnuchin è stato chiesto se la più grande economia del mondo, gli USA, debba abbandonare rapidamente i combustibili fossili, con un chiaro riferimento ai ricorrenti inviti simili in arrivo da Greta.

La risposta del politico statunitense, diretta e spontanea, sta facendo molto discutere nelle ultime ore, e non è certo priva di un’ostilità nei confronti degli slogan della giovane e di un sempre più diffuso attivismo per il clima e non solo:

“Adesso è lei la capo-economista o cosa? Sono confuso. Credo che solo dopo aver studiato economia al college possa tornare e dirci cosa fare”.

Mnuchin al vetriolo su Greta: studi prima di dirci cosa fare

I riferimenti di Mnuchin alla formazione economica della appena diciassettenne Greta Thunberg rappresentano un’esplicita critica al protagonismo spesso didattico della giovane, che tiene già diverse lezioni-incontro negli Stati Uniti sugli investimenti in combustibili fossili.

Thunberg, insieme ad altri 20 giovani attivisti per il clima, ha invitato più volte i leader mondiali presenti al Forum di Davos a fermare la “follia” degli investimenti in corso per esplorazione ed estrazione di combustibili fossili, che chiede di abbandonare definitivamente.

L’intensificarsi della crisi climatica è stato l’argomento principe al forum di quest’anno, dopo i 12 mesi più caldi mai registrati per gli oceani, e tra i più caldi di sempre per quanto riguarda le temperature medie globali, con incendi tra Stati Uniti, Amazzonia e Australia a complicare lo scenario.

Dall’evento svizzero, spesso criticato per lo scarso contatto con la realtà, è emersa la forte volontà di aiutare governi e istituzioni internazionali a monitorare i progressi verso l’accordo di Parigi, e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Anche in questa occasione, Greta ha cercato di scuotere le coscienze circa l’inazione della politica sul fronte emergenza clima:

“So che dire alla gente che c’è da preoccuparsi molto, fino al panico, per la crisi climatica può essere una cosa molto pericolosa da fare; ma, nel caso non l’aveste notato, il mondo sta letteralmente andando a fuoco”.

Ma anche il Presidente USA Donald Trump ha di recente lanciato l’ennesima frecciata alla giovane attivista, che - seppure non con un riferimento esplicito - ha definito “allarmista ambientale”:

“Vi consiglio di ignorare tutti questi allarmisti ambientali, con le loro previsioni dell’apocalisse”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Greta Thunberg

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.