Mercato obbligazionario: i due scenari per il 2020

Secondo Marcela Meirelles, Managing Director Fixed Income di TCW, per il mercato obbligazionario si apriranno due scenari dopo la firma dell’accordo di Fase 1 tra Usa e Cina. Ecco quali

Mercato obbligazionario: i due scenari per il 2020

Il principale market mover dell’anno scorso, la guerra commerciale tra Usa e Cina, è tornata in primo piano durante i primi giorni del 2020. La firma dell’accordo di “Fase 1” tra le due superpotenze ha portato un’ondata di ottimismo nei mercati, con i principali indici a stelle e strisce che hanno segnato nuovi top storici.

In questo quadro però, i rendimenti obbligazionari restano molto bassi: uno dei motivi di questo è attribuibile alle politiche ultra accomodanti degli istituti centrali, attribuibili anche alla trade war.

I due scenari per i rendimenti obbligazionari

Marcela Meirelles, Managing Director Fixed Income di TCW, sostiene come il mercato stia prezzando un rischio inferiore di escalation della guerra commerciale.

L’esperta evidenzia come in tal quadro, si possono individuare due scenari che descrivono come potrebbe evolversi l’attuale situazione, i quali iniziano con il medesimo punto di partenza, ossia una situazione che sembra essere “goldilocks”, “nella quale un rialzo dei tassi sarebbe molto complicato, dato che rappresenterebbe un’inversione eccessivamente drastica, e il contesto è più favorevole per la manifattura e per la propensione al rischio in generale”.

Il primo scenario si basa su una resistenza da parte di Stati Uniti e Cina. In questo caso, i rendimenti potrebbero essere ancora eccessivamente bassi. Per Meirelles la fonte principale di rendimento nel 2020 saranno le valute, con le divise delle economie più aperte che potrebbero trarre beneficio dalla situazione.

Il secondo scenario invece, concerne un’interruzione della tregua o un effetto negativo sulla propensione agli investimenti a dispetto della pace momentanea. In un contesto del genere, si potrebbe assistere ad una ripetizione del 2019: “i rendimenti globali diminuirebbero dopo un breve sell-off e il dollaro USA potrebbe ancora una volta smentire le previsioni di sottoperformance”, chiosa la Managing Director Fixed Income di TCW.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.