Mascherine a scuola, nuove regole a settembre: cade l’obbligo, «poi si valuterà»

Claudia Mustillo

27/08/2022

27/08/2022 - 15:00

condividi

Le nuove regole per l’inizio della scuola: due piani con misure di prevenzione da mettere in campo in relazione all’andamento epidemiologico. Si inizia senza obbligo di mascherine: ecco le novità.

Mascherine a scuola, nuove regole a settembre: cade l'obbligo, «poi si valuterà»

Sono state comunicate dal ministero dell’Istruzione le misure di prevenzione da mettere in campo per l’inizio dell’anno scolastico. Torneranno in classi i docenti e il personale scolastico non vaccinati, stop alla quarantena per chi ha avuto contatti con positivi, rimarranno a casa solo gli studenti con sintomi da Covid. Previste anche delle regole da mettere in campo nel caso in cui la situazione epidemiologica peggiorasse.

Tra le regole per il rientro a scuola anche l’assenza dell’obbligo per le mascherine: non si dovranno più indossare le mascherine, restano solo le Ffp2 per i soggetti fragili e quindi più a rischio di sviluppare una forma grave di malattia. Le scuole dovranno lasciare a disposizione i gel per le mani e assicurarsi di sanificare e aerare gli ambienti

Per la riapertura delle scuole quindi niente mascherina obbligatoria, come spiega il ministro della Salute Speranza a RTL 102.5: «Alla partenza sicuramente no, poi si valuterà il quadro epidemiologico passo dopo passo. L’auspicio è che si possa utilizzare il tema della raccomandazione e della responsabilità individuale rispetto all’obbligo. Sarei un po’ più cauto nel dire no mascherina. No obbligo, non significa però no mascherina, questo vale per uno stadio, per una serata al cinema o al teatro. Dire che non c’è l’obbligo significa assumere sempre un elemento di responsabilità individuale».

Il Covid rimane ancora «un problema e le due organizzazioni internazionali di riferimento, l’Agenzia Europea del Farmaco e il Centro Europeo per il controllo e la sorveglianza delle malattie, invitano chi ha più di sessanta anni alla quarta dose. Il mio appello alle persone sopra i sessant’anni o alle persone fragili è di prenotare subito un’ulteriore dose di vaccino in vista dei mesi più complicati, tradizionalmente autunno e inverno», spiega il Ministro Speranza.

Scuola: le misure per la ripresa a settembre

  • Permanenza a scuola consentita solo in assenza di sintomi febbrili e solo in assenza di test diagnostico per la ricerca di SARS-CoV-2 positivo;
  • Igiene delle mani ed “etichetta respiratoria” (con quest’ultimo termine si intendono in letteratura
    i corretti comportamenti da mettere in atto per tenere sotto controllo il rischio di trasmissione di
    microrganismi da persona a persona, quali ad esempio proteggere la bocca e il naso durante starnuti o colpi di tosse utilizzando fazzoletti di carta, ecc.);
  • Utilizzo di dispositivi di protezione respiratoria (FFP2) per personale scolastico e alunni che
    sono a rischio di sviluppare forme severe di Covid-19;
  • Sanificazione ordinaria (periodica) e straordinaria in presenza di uno o più casi confermati, secondo le indicazioni del Rapporto ISS Covid-19 n. 12/2021, “Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie nell’attuale emergenza Covid-19: ambienti/superfici.
    Aggiornamento del Rapporto ISS Covid-19 n. 25/2020. Versione del 20 maggio 2021”;
  • Strumenti per gestione casi sospetti/confermati e contatti;
  • Ricambi d’aria frequenti.

Le regole a scuola se aumentano i contagi

  • Distanziamento di almeno 1 metro (ove le condizioni logistiche e strutturali lo consentano);
  • Precauzioni nei momenti a rischio di aggregazione;
  • Aumento frequenza sanificazione periodica;
  • Gestione di attività extracurriculari e laboratori, garantendo l’attuazione di misure di prevenzione
    quali distanziamento fisico, mascherine chirurgiche/FFP2, igiene delle mani, ecc.;
  • Mascherine chirurgiche, o FFP2, in posizione statica e/o dinamica (da modulare nei diversi contesti e fasi della presenza scolastica);
  • Concessione palestre/locali a terzi con obbligo di sanificazione;
  • Somministrazione dei pasti nelle mense con turnazione;
  • Consumo delle merende al banco.

Argomenti

# Scuola

Iscriviti a Money.it