Market mover della settimana: PIL USA e inflazione protagonisti

Cristiana Gagliarducci

24 Febbraio 2019 - 13:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I market mover della settimana dal 25 febbraio al 1° marzo: il PIL degli Stati Uniti e l’inflazione ruberanno la scena

Market mover della settimana: PIL USA e inflazione protagonisti

I market mover della settimana dal 25 febbraio al 1° marzo sotto i riflettori.

Nei prossimi giorni, le pagine del Calendario Economico si arricchiranno di spunti ed eventi da non sottovalutare.

Innanzitutto, tra i market mover della settimana degni di attenzione come non annoverare il PIL USA, inizialmente programmato a inizio mese ma successivamente rinviato a causa dello shutdown più lungo della storia. Una rilevazione particolarmente attesa, questa, che permetterà di capire se anche gli Stati Uniti stanno rallentando come l’Eurozona.

Sul calendario, occhi puntati sui market mover della settimana inerenti l’Eurozona. Il riferimento è ai numerosi indici che verranno pubblicati nella mattinata di mercoledì 27 febbraio. Attenzione poi all’inflazione e al settore manifatturiero del blocco.

Per quanto riguarda l’Italia, invece, la disoccupazione, l’inflazione, il manifatturiero, la bilancia commerciale la fiducia delle aziende e quella dei consumatori metteranno a nudo il Belpaese.

Anche la Germania finirà nel ciclone dei market mover della settimana e fornirà qualche indicazione in più sul suo mercato del lavoro, sui prezzi all’importazione, sull’inflazione e sul clima tra i consumatori.

Nei prossimi giorni anche la Brexit si guadagnerà un ruolo di rilievo. Nella giornata di mercoledì 27 febbraio il Parlamento britannico tornerà ad esprimersi sul divorzio tra Unione europea e Regno Unito.

Come sempre, tra i market mover della settimana attenzione al petrolio, ancora alle prese con le sanzioni contro Venezuela e Iran e ancora con i tagli alla produzione applicati dall’OPEC e dai suoi alleati.

Market mover lunedì 25 febbraio

  • 09:00, EUR: indice dei prezzi di produzione Spagna
  • 09:15, CHF: livello di occupazione Svizzera
  • 14:30, USD: attività nazionale della Fed di Chicago USA

Market mover martedì 26 febbraio

  • da fissare, GBP: udienze Report sull’inflazione Regno Unito
  • da fissare, GBP: discorso di Theresa May Regno Unito
  • 08:00, EUR: rapporto GfK sul clima fra consumatori Germania
  • 14:30, USD: concessioni edilizie USA
  • 14:30, USD: apertura di nuovi cantieri edili USA
  • 15:00, USD: indice Case Shiller prezzi case USA
  • 16:00, USD: rapporto sulla fiducia dei consumatori USA
  • 16:00, USD: testimonianza del Presidente Fed Powell USA
  • 22:30, USD: scorte settimanali di petrolio USA
  • 22:45, NZD: saldo della bilancia commerciale Nuova Zelanda

Market mover mercoledì 27 febbraio

  • da fissare, GBP: voto Brexit Regno Unito
  • 01:30, AUD: progetti edilizi completati Australia
  • 09:00, EUR: livello di fiducia delle aziende e dei consumatori Italia
  • 10:00, EUR: saldo della bilancia commerciale Italia
  • 11:00, EUR: indagine sugli affari e sui consumatori Eurozona
  • 11:00, EUR: indicatore stato di salute imprese Eurozona
  • 11:00, EUR: fiducia dei consumatori Eurozona
  • 11:00, EUR: aspettative di inflazione dei consumatori Eurozona
  • 11:00, EUR: sentiment del settore dei servizi Eurozona
  • 11:00, EUR: sentiment del settore industriale Eurozona
  • 14:15, USD: variazione dell’occupazione non agricola (ADP) USA
  • 14:30, USD: ordinativi di beni durevoli USA
  • 14:30, USD: bilancia commerciale di Beni USA
  • 14:30, CAD: inflazione Canada
  • 16:00, USD: ordinativi alle fabbriche USA
  • 16:00, USD: contratti pendenti di vendita di abitazioni USA
  • 16:30, USD: scorte di petrolio greggio USA

Market mover giovedì 28 febbraio

  • 00:50, JPY: produzione industriale Giappone
  • 00:50, JPY: vendite al dettaglio Giappone
  • 01:00, NZD: livello di fiducia delle aziende Nuova Zelanda
  • 01:30, AUD: credito al settore privato Australia
  • 02:00, CNY: PMI manifatturiero e non Cina
  • 07:45, CHF: PIL Svizzera
  • 08:00, GBP: indice nazionale dei prezzi delle case Regno Unito
  • 08:45, EUR: PIL Francia
  • 08:45, EUR: indice dei prezzi di produzione Francia
  • 09:00, CHF: indicatore predittivo KOF Svizzera
  • 09:00, EUR: prezzi di produzione Spagna
  • 09:00, EUR: inflazione Spagna
  • 11:00, EUR: inflazione Italia
  • 14:00, EUR: inflazione Germania
  • 14:30, USD: PIL USA
  • 14:30, USD: indice dei prezzi PIL USA
  • 14:30, USD: sussidi disoccupazione USA
  • 22:45, NZD: permessi di costruzione rilasciati Nuova Zelanda
  • 23:30, AUD: indice manifatturiero AIG Australia

Market mover venerdì 1° marzo

  • 00:30, JPY: rapporto fra domande e offerte di lavoro Giappone
  • 00:30, JPY: inflazione Tokyo Giappone
  • 00:30, JPY: tasso di disoccupazione Giappone
  • 00:50, JPY: spese per investimenti Giappone
  • 02:45, CNY: indice Manifatturiero PMI - Caixin Cina
  • 08:00, EUR: prezzi import Germania
  • 08:30, CHF: vendite al dettaglio Svizzera
  • 08:45, EUR: bilancio del budget del governo Francia
  • 09:30, CHF: indice SVME dei direttori acquisti Svizzera
  • 09:45, EUR: PMI manifatturiero Italia
  • 09:50, EUR: PMI manifatturiero Francia
  • 09:55, EUR: PMI manifatturiero Germania
  • 09:55, EUR: disoccupazione Germania
  • 10:00, EUR: tasso mensile di disoccupazione Italia
  • 10:00, EUR: indice PMI manifatturiero Eurozona
  • 10:30, EUR: PMI manifatturiero Regno Unito
  • 11:00, EUR: inflazione Eurozona
  • 11:00, EUR: tasso di disoccupazione Eurozona
  • 14:30, USD: indice prezzi spese personali USA
  • 14:30, USD: PCE Deflator USA
  • 14:30, USD: spese personali USA
  • 14:30, CAD: PIL Canada
  • 15:45, USD: PMI manifatturiero Markit USA
  • 16:00, USD: indici ISM USA
  • 16:00, USD: indici di fiducia del Michigan USA
  • 19:00, USD: impianti trivellazione USA Baker Hughes

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories