Torna il lockdown generale (anche per i vaccinati) in Europa: perché ci riguarda da vicino

Stefano Rizzuti

18 Novembre 2021 - 14:59

condividi

In alcune zone dell’Austria e della Germania torna il lockdown generalizzato, ovvero per tutti i cittadini, anche quelli vaccinati. Cosa succederà invece in Italia?

Torna il lockdown generale (anche per i vaccinati) in Europa: perché ci riguarda da vicino

Non solo il lockdown per i non vaccinati. In Europa torna anche il lockdown per tutta la popolazione. Sia in alcune zone dell’Austria che in Germania. L’aumento dei contagi dovuto alla quarta ondata di Covid-19 desta sempre più preoccupazione e così in alcune zone è necessario correre ai ripari andando oltre le misure riservate ai non vaccinati.

A ricorrere al confinamento per tutti i cittadini, indipendentemente dal loro stato vaccinale, sono le zone dell’Alta Austria e del Land di Salisburgo. Mentre in Germania non c’è ancora l’ufficialità ma la Sassonia sembra essere pronta a tornare al lockdown generalizzato. Vediamo cosa si sta decidendo in Europa e cosa potrebbe accadere in Italia.

Il lockdown generale in Alta Austria e Salisburgo

L’aumento dell’incidenza e dei ricoveri ha portato la regione dell’Alta Austria e il Land di Salisburgo a introdurre un lockdown generale a partire da lunedì 22 novembre: il confinamento e le restrizioni riguarderanno tutta la popolazione e non solamente i non vaccinati (come già succede in Austria).

L’incidenza settimanale - calcolata sui casi ogni 100mila abitanti - nella zona di Salisburgo si attesta a 1.672 e in Alta Austria a 1.557. Il governatore dell’Alta Austria, Thomas Stelzer, spiega che non c’è margine di manovra e l’unica soluzione è il lockdown che durerà per alcune settimane ed è ritenuto necessario per non far collassare gli ospedali. Si inizia a considerare anche l’opzione di un lockdown generale in tutto il Paese.

Germania, la Sassonia verso il lockdown per tutti

La Sassonia sta pensando d’introdurre un lockdown per tutti i cittadini: si tratta del primo Land tedesco pronto a mettere in campo una misura del genere. La notizia viene anticipata dalla Bild ma ancora non c’è alcuna ufficialità. Il lockdown porterebbe alla chiusura di ristoranti, hotel e negozi fino al 15 dicembre. L’incidenza dei contagi in Sassonia è pari a oltre 750 casi ogni 100mila abitanti e la situazione nelle terapie intensive inizia a essere critica.

Lockdown per vaccinati o non vaccinati: l’Italia che fa?

In Austria in tutto il Paese è già in vigore il lockdown per i vaccinati e da lunedì verrà esteso a tutti i cittadini in alcune zone. Così come avverrà in Sassonia. E l’Italia cosa farà? Per il momento viene esclusa l’ipotesi di un lockdown generale ma anche di un confinamento riservato solamente ai non vaccinati.

Il ragionamento del governo è che non serve introdurre restrizioni di questo tipo almeno fino a che le Regioni resteranno al massimo in zona gialla. Un ragionamento diverso potrebbe essere portato avanti in caso di zona arancione o rossa. Nelle ultime ore è stato il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, a confermare che per il momento non si pensa al lockdown per i non vaccinati. Diverso sarebbe il discorso in caso di passaggio di alcune Regioni in zona arancione. In ogni caso è ancora presto per decisioni di questo tipo.

Argomenti

Iscriviti a Money.it