Lavorare come libraio alle Maldive: come candidarsi per un impiego da sogno

Luna Luciano

3 Agosto 2022 - 23:56

condividi

Esiste un lavoro perfetto per gli amanti dei libri e della natura, diventare un libraio alle isole Maldive. Ecco quali sono i requisiti e come candidarsi.

Lavorare come libraio alle Maldive: come candidarsi per un impiego da sogno

Lavorare immersi in un mare di libri a contatto con la pacifica bellezza dei luoghi naturali incontaminati, potrebbe sembrare un sogno ma non è così. Ogni anno il Soneva Fushi, un resort di lusso a cinque stelle, situato sull’atollo di Baa alle Maldive, seleziona una persona affinché diventi il libraio dell’isola.

L’idea è nata nel 2018, quando il resort ha deciso di arricchire la propria offerta di servi riservati ai propri clienti. Infatti, le vacanze sono l’occasione perfetta non solo per staccare la spina dallo stress cittadino, ma per ritrovare quei momenti di pace e silenzio perfetti per godere della compagnia di un buon libro. Spesso, infatti, i ritmi capitalistici delle metropoli impediscono ai più di ritagliarsi uno spazio per la lettura.

Ecco, quindi, che il Soneva Fushi ha creato una libreria in stile Robinson Crusoe per accogliere sulla spiaggia i propri clienti. Ogni anno il libraio - rigorosamente a piedi nudi sulla sabbia - viene selezionato tramite un bando. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle mansioni, i requisiti e come potersi candidare.

Lavorare come libraio alle Maldive: un’opportunità da sogno

Essere un libraio alle Maldive è sicuramente il lavoro dei sogni per molti amanti della lettura, e ora è possibile diventarlo. Infatti, il Soneva Fushi, il resort di lusso che si trova sull’atollo di Baa, ha voluto offrire ai propri clienti non solo la bellezza dei luoghi e le tipiche attività isolane, ma anche la possibilità di immergersi in una lettura intensiva, un viaggio che amplii ancora di più i confini della propria immaginazione.

Eppure, trovare il libro perfetto per ogni cliente non è semplice. Per tale motivo il libraioa piedi nudi” avrà il compito di essere il Virgilio che guiderà i lettori attraverso una “selva” di libri, alla ricerca della lettura in grado di offrire spunti e riflessioni.

A incorniciare questo lavoro ci saranno le bellezze edeniche dell’isola, che richiederà al libraio l’esigenza di lavorare a piedi nudi, essendo a contatto con la sabbia tutto il giorno. Un lavoro capace di regalare momenti indimenticabili, come ricorda Aimée Johnson, libraia a piedi nudi nel 2019:

Essere il libraio a piedi nudi era un sogno assoluto. Ho avuto modo di incontrare persone fantastiche, lavorare con libri incredibili e vivere su una splendida isola di lusso. Davvero il lavoro dei sogni!

Lavorare come libraio alle Maldive: quali sono i requisiti

Eppure, per essere il futuro libraio alle Maldive non basta avere uno spropositato amore per i libri. Il resort Soneva Fushi richiede che tutto il personale sia altamente qualificato, all’altezza delle cinque stelle che porta.

Il candidato dovrà presentare i seguenti requisiti:

  • aver avuto precedenti esperienze di vendita nel settore;
  • saper interagire con i clienti di ogni età;
  • possedere un’ottima padronanza della lingua inglese sia nello scritto che nel parlato;
  • Dovrà inoltre avere capacità organizzative e creative per occuparsi del blog e dei social media della libreria Barefoot Bookseller;
  • Dovrà inoltre essere in grado di organizzare workshop di scrittura creativa, biblioterapia, seminari e conferenze per allietare gli ospiti del resort.

Lavorare come libraio alle Maldive: come candidarsi

Per poter essere selezionato come libraio o libraia “a piedi nudi” alle Maldive è necessario presentare la propria candidatura. Il periodo lavorativo inizierà il prossimo ottobre, ma per presentare la domanda c’è tempo fino al 13 agosto.

Per candidarsi sarà necessario inviare una e-mail in lingua inglese all’indirizzo barefoot@ultimatelibrary.co.uk allegando il proprio curriculum vitae, una lettera di presentazione e una breve recensione di 150 parole di un libro letto di recente.

Iscriviti a Money.it