La Corea del Nord ha lanciato un missile verso il Giappone, il governo invita i cittadini a «mettersi al riparo»

Claudia Mustillo

04/10/2022

04/10/2022 - 11:16

condividi

Tensione tra Giappone e Corea del Nord dopo il lancio di un missile balistico: ecco cosa è successo e le conseguenze.

La Corea del Nord ha lanciato un missile verso il Giappone, il governo invita i cittadini a «mettersi al riparo»

Tensione in Giappone. La Corea del Nord ha testato un missile balistico a raggio intermedio (Irbm), capace di sorvolare il Giappone, per la prima volta in otto mesi, a riferirlo sono le rilevazioni dei militari di Seul. Il missile sarebbe caduto nel Mar del Giappone dopo averne attraversato gran parte del territorio. Al momento non sembrerebbero esserci danni a cose o persone, ma il governo giapponese ha chiesto ai cittadini di «Mettersi al riparo».

Il lancio da Mupyong-ri, nella provincia settentrionale di Jagang, è stato rilevato dal Comando di stato maggiore alle 7.23 locali (00.23 in Italia). Il missile ha volato per circa 4.500 chilometri confermando il superamento del Giappone e toccando un apogeo di circa 970 km alla velocità massima considerevole di Mach 17, circa 12 miglia orarie.

Sono già al lavoro le autorità dell’intelligence di Corea del Sud e Stati Uniti per verificare le specifiche del missile che, stando a una prima analisi, rimanda a un Hwasong 12 che a gennaio volò per circa 800 chilometri a un’altitudine massima di 2.000 km.

Il missile balistico che ha superato il Giappone

Si tratterebbe del secondo test missilistico nordcoreano in pochi giorni e potrebbe trattarsi di un modello fra i più potenti quindi fra quelli lanciati in questi anni. Nel nord del Giappone, intanto, le autorità di Hokkaido e Aomori hanno allertato la popolazione utilizzando un protocollo che prevede l’uso di rifugi pubblici: «Sembra che la Corea del Nord abbia lanciato un missile. Si prega di evacuare negli edifici o nel sottosuolo», questa l’allerta emessa dal governo nipponico alle 7:29 ora locale (le 00:29 in Italia).

Il Comando di stato maggiore sudcoreano ha dichiarato in una nota che «La serie di provocazioni di missili balistici della Corea del Nord rafforzerà ulteriormente la deterrenza e le capacità di risposta dell’alleanza Corea del Sud-Usa e non farà altro che approfondire l’isolamento del Nord dalla comunità internazionale» e ha condannato il lancio definendolo «un atto di provocazione significativa» che mina la pace e la stabilità non solo nella penisola coreana ma anche nella comunità internazionale, rappresentando una «chiara» violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu.

La risposta del governo giapponese al lancio del missile

Dall’account ufficiale del primo ministro giapponese su Twitter si legge: «Intorno alle 7:22 di oggi, la Corea del Nord ha lanciato un singolo missile balistico verso est dall’interno della Corea del Nord, i dettagli sono attualmente in fase di analisi, ma il missile balistico in questione ha un’altitudine massima di circa 1.000 km, vola circa 4.600 km, e dalle 7:28 alle 7:29 circa. Dopo aver superato la prefettura di Mori, intorno alle 7:44, le acque economiche esclusive del Giappone si trovano a circa 3.200 km a est del Giappone. Si presume che sia caduto al di fuori della zona (ZEE). Al momento non ci sono segnalazioni di danni, ma le informazioni non sono state confermate.

Il Governo giapponese fa sapere che continuerà a»raccogliere e analizzare le informazioni, comprese le tendenze future in Corea del Nord" oltre a cooperare con i paesi interessati come Stati Uniti e Corea del Sud per «continuare ad adottare le misure necessarie in modo tempestivo e appropriato».

Argomenti

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it