La trasformazione digitale del turismo italiano, il caso Spiagge.it

Dario Colombo

28 Settembre 2022 - 12:35

condividi

Piattaforma di booking online, software gestionale, servizi digitali: questo è Spiagge.it. Intervista al ceo, Gabriele Greco, per capire come il 2022 è stato l’anno di svolta

La trasformazione digitale del turismo italiano, il caso Spiagge.it

Spiagge.it è il portale di riferimento in Italia per la prenotazione degli ombrelloni, con un network di oltre mille stabilimenti partner. Oltre a una piattaforma di booking online, che nel 2021 ha registrato più di un milione di visite, Spiagge.it ha un software proprietario gestionale per gli stabilimenti pensato per velocizzare e migliorare la gestione dei clienti e dello stabilimento dalle prenotazioni agli spostamenti ombrelloni, fino ai servizi extra, ma anche per aiutare i gestori a commercializzare e far conoscere la spiaggia.

A poco più di 18 mesi dalla nascita ha registrato una significativa crescita a livello di stabilimenti registrati e di traffico a portale.
Nel corso del medesimo periodo Spiagge.it ha lanciato servizi che rappresentano una novità nel settore balneare, come la prima assicurazione parametrica che permette di avere un rimborso dell’ombrellone in caso di maltempo o l’assicurazione di viaggio, ma ha anche stretto partnership per offrire il servizio di ombrellone sharing, ossia la possibilità di rimettere a disposizione l’ombrellone affittato nei giorni di inutilizzo e percepire un credito da spendere per altri servizi presso lo stabilimento.

Per capire come le dinamiche della stagione turistica appena conclusa abbiamo intervistato il Ceo, Gabriele Greco.

Gabriele Greco Gabriele Greco Ceo di Spiagge.it

L’estate è terminata e con essa il periodo delle vacanze degli italiani, che quest’anno, complici crisi economica e geopolitica hanno deciso di trascorrere ferie e weekend in Italia. Spiagge.it, che ha messo a disposizione delle vacanze i servizi di prenotazione digitali e quelli della sharing economy, che bilancio fa di questa estate?

Quella appena conclusa è stata una stagione molto positiva per Spiagge.it: quest’anno la voglia di mare ha iniziato a farsi sentire molto presto, tanto che nei primi quattro mesi del 2022 abbiamo registrato, rispetto allo stesso periodo del 2021, una crescita a tripla cifra in termini di prenotazioni per i mesi estivi, in primis per agosto: in tantissimi si sono mossi con anticipo per garantirsi un posto in riva al mare anche in alta stagione.

Alla fine di agosto il trend di crescita è stato confermato, tanto che la spesa complessiva sulla piattaforma ha registrato un +90% rispetto all’anno precedente, con le prenotazioni da app e portale che sono triplicate in confronto al 2021.

Per noi questo è stato un anno di svolta su tutti i fronti. A giugno abbiamo lanciato il nostro primo spot TV su reti nazionali, un traguardo importante a soli 18 mesi dalla nascita di Spiagge.it, che testimonia la rapida crescita della nostra realtà.
La campagna TV è arrivata a coronamento di un periodo di grandi soddisfazioni: abbiamo avviato delle partnership strategiche con iBeach e Marina App nell’ottica dell’ampliamento del presidio del territorio nazionale e abbiamo superato i 1100 stabilimenti partner, arrivando a coprire più del 15% mercato nazionale. In tante regioni dalla forte vocazione balneare, dalla Campania alla Liguria, passando per l’Emilia-Romagna, la Puglia e la Toscana, il nostro tasso di penetrazione è ora superiore anche al 20%.

Il motore della nostra crescita è sicuramente il team, giovane e affiatato, che in pochissimo tempo è passato da 10 a 50 persone. Abbiamo lavorato tutti insieme con grande passione per arricchire i nostri servizi e rendere l’esperienza di gestori di stabilimenti e viaggiatori sempre più completa e no stress.
Abbiamo ad esempio rafforzato il nostro Ombrellone Sharing, un servizio gratuito che in caso di imprevisti o cambi di programma, permette di mettere a disposizione di altre persone il proprio lettino, prenotato in anticipo, quando si sa di non poter andare al mare in un determinato giorno.

Come non citare, poi, il lancio della prima assicurazione parametrica nel settore del turismo balneare? Siamo stati noi di Spiagge.it i primi a offrire, insieme a REVO, agli utenti un’assicurazione meteo che, basata sulla blockchain, permette a chi ha pagato in anticipo l’ombrellone di ricevere un rimborso automatico in caso di brutto tempo. Il test, che in alta stagione ha coinvolto stabilimenti selezionati, ha dato ottimi risultati, ponendo le basi per un’implementazione ampiamente diffusa e massiva per la prossima stagione.

Oppure, ancora, potrei citare l’integrazione del software con i principali gestionali italiani per la ristorazione: grazie a queste collaborazioni gli stabilimenti balneari hanno avuto accesso a una gestione cloud integrata di ogni servizio, dalle ordinazioni al bar della spiaggia fatte direttamente dall’ombrellone all’utilizzo di un unico conto per prenotare e pagare i lettini e il servizio di ristorazione del lido.

Nonostante tutti i bei successi collezionati quest’anno, non intendiamo fermarci: come dicevo prima, il team è stato il motore di questa eccellente stagione e stiamo cercando nuove risorse e figure apicali in diversi segmenti (dal CFO al CTO) per espanderlo ulteriormente e migliorare sempre di più l’organizzazione del nostro business.

Abbiamo infatti obiettivi ambiziosi che richiedono una solida struttura aziendale per essere raggiunti rapidamente e, soprattutto, in modo duraturo: puntiamo a rafforzare ulteriormente la nostra leadership, a dare la possibilità agli utenti di scegliere tra un numero sempre maggiore di spiagge e ad ampliare e consolidare la nostra base clienti.

Per farlo, stiamo già lavorando a tante novità per rendere ancora più unica e completa l’esperienza che, con Spiagge.it, offriamo ai gestori degli stabilimenti e ai consumatori in Italia. E non escludiamo che il prossimo anno Spiagge.it valichi i confini nazionali: ci piacerebbe offrire i nostri servizi anche nel resto d’Europa. Pianificheremo con attenzione i prossimi passi per offrire sempre, ovunque ci troveremo, un’esperienza di altissima qualità.

Quali zone d’Italia sono state più pronte ad accogliere la digitalizzazione delle strutture balneari adottando le soluzioni di booking online?

Abbiamo ricevuto un’ottima risposta dei consumatori da Nord a Sud. Quest’estate la maggior parte delle prenotazioni di ombrelloni effettuate tramite il nostro sito e la nostra app si è concentrata tra Campania, Puglia, Liguria, Toscana, Emilia-Romagna, Veneto e Sicilia che insieme hanno rappresentato l’80% delle prenotazioni gestite.

In generale, rispetto al 2021, abbiamo visto crescere esponenzialmente l’interesse verso i nostri servizi, sia da parte di gestori di stabilimenti - che hanno deciso di entrare a far parte del nostro network di partner - sia da parte dei consumatori, in diverse aree del sud, oltre che sulle isole maggiori e in centro Italia. In particolare, quest’estate la nostra presenza e i volumi sono aumentati sensibilmente a Caserta, Nuoro, Siracusa, Campobasso, Latina e Pescara.

Come sono andati i trend di prenotazione e di utilizzo? A che livello si è posizionato il tasso di no show?

Abbiamo rilevato un forte incremento generale delle prenotazioni che, come anticipavo prima, ha interessato non solo il sud Italia, in primis Campania e Puglia, ma anche Veneto e Liguria.
Quest’anno lo scontrino medio si è stato di 44 euro, mentre lo scorso anno si aggirava attorno ai 35 euro.

Questo effetto è dovuto anche a una crescita importante in regioni dove lo scontrino medio per prenotare un ombrellone è più alto della media nazionale. Inoltre, se l’anno scorso il giorno più prenotato è stato Ferragosto, quest’anno abbiamo notato un vero e proprio picco di richieste per luglio, in primis per il penultimo weekend, anche se in generale per tutto il mese abbiamo registrato numeri molto positivi, che hanno fatto scivolare il 15 agosto al quinto posto dei giorni con più prenotazioni.

In termini di servizi aggiuntivi, abbiamo registrato un vero e proprio boom di richieste nei confronti di lidi pet friendly, oltre che di attenzione dei gestori a questo tema. Nell’ultimo anno, infatti, abbiamo visto crescere (fino ad arrivare al 25% del totale delle spiagge che fanno parte del nostro network) sensibilmente il numero di stabilimenti che consentono l’accesso ai cani o offrono servizi specificamente dedicati agli animali.

Su questo fronte, la regina delle vacanze pet friendly è senza dubbio l’Emilia-Romagna, dove si concentra quasi il 30% dei nostri stabilimenti che accolgono i cani e offrono servizi basici come la fornitura di ciotole e la possibilità di utilizzare vaporizzatori e fontanelle. Particolarmente virtuose su questo fronte anche Lazio e Toscana, seguite poi da Puglia, Campania, Liguria.

Per quanto riguarda i no show, sono felice di poter dire che non hanno compromesso affatto la stagione. Questo perché abbiamo messo in campo diversi strumenti per venire incontro alle esigenze dei consumatori e, di conseguenza, per tutelare i gestori degli stabilimenti. Per noi, essere una realtà smart significa supportare l’utente in ogni fase del customer journey, aiutandolo a vivere la propria vacanza senza stress.

Ad esempio, prima accennavo all’Ombrellone Sharing, il nostro servizio gratuito che permette a chi ha effettuato una prenotazione stagionale o per più giornate di “sbloccare” in modo semplicissimo, con un solo click dalla propria area utente, il proprio ombrellone nei giorni in cui sa che non potrà andare al mare. In questo modo altre persone possono noleggiare quei lettini, che rimarrebbero altrimenti vacanti, e gli stabilimenti possono comunque contare sulla presenza di clienti nel loro lido.

Anche l’assicurazione meteo si è rivelata un valido strumento per limitare i no show, oltre che un modo per allargare la booking window e incentivare le prenotazioni a lungo termine. Abbiamo infatti dato la possibilità ai nostri utenti di acquistare l’assicurazione con pochi click al momento della prenotazione dell’ombrellone e ricevere così, in caso di maltempo, un rimborso effettuato in automatico e in modo sicuro tramite blockchain.

Inoltre, in collaborazione con IMA Italia Assistance stiamo implementando un prodotto, “Spiaggia senza pensieri”, che è un’assicurazione di viaggio per offrire il rimborso del lettino e garanzie a tutti coloro che prenotano un ombrellone presso uno stabilimento privo di politiche di rimborso automatico in caso di disdetta anticipata o improvvisa della prenotazione o di cause che rendano impossibile l’arrivo nella struttura.


Oramai trascorrere le giornate in spiaggia non significa solamente utilizzare lettino, ombrellone e cabina, ma anche fruire di un mondo di servizi a contorno, tutti gestibili e tracciabili digitalmente. Come è fatta questa nuova customer experience balneare?

Spiagge.it vuole essere un vero e proprio punto di riferimento per le vacanze estive: un modo per aiutare le persone nella scelta e nella prenotazione della spiaggia più adatta a loro, in primis, ma anche un ecosistema per vivere il mare a 360 gradi senza stress.

Per questo diamo agli utenti la possibilità di pagare lettino e ombrellone con un semplice click e in totale sicurezza, oltre che di filtrare le loro ricerche in base a decine di parametri diversi, per andare “a colpo sicuro” ed evitare spiacevoli sorprese.

Basta una spunta per trovare, ad esempio, i lidi facilmente accessibili alle persone con disabilità, quelli che offrono servizi di animazione per tutta la famiglia, cani compresi, quelli che hanno un ristorante interno o che mettono a disposizione dei posti barca.

E, visto che andare al mare non vuol dire solo prendere il sole o nuotare, diamo ai nostri utenti la possibilità di trovare le spiagge che permettono loro di praticare i loro sport preferiti - dal beach volley e beach soccer al windsurf, passando per quelli che offrono corsi di vela o vere e proprie palestre open air - di rilassarsi nella vasca idromassaggio o di scegliere tra numerosi giochi da tavolo e videogiochi con cui divertirsi quando il cielo è nuvoloso.

Tutto rigorosamente sempre a portata di click. Abbiamo l’ambizione di diventare la piattaforma di servizi per le vacanze estive, in grado di rispondere in modo puntuale e in tempo reale alle esigenze di tutti gli utilizzatori. Non solo quindi, uno strumento di prenotazione, ma un vero e proprio smart hub per pianificare e vivere al meglio, senza stress, la propria vacanza al mare.

Argomenti

Iscriviti a Money.it