Economia Italia: da Gualtieri precisazione su tassa patrimoniale

Luca Fiore

12 Giugno 2020 - 16:29

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il Ministro dell’Economia Gualtieri ha fatto chiarezza sulla tassa patrimoniale nel corso di una conferenza virtuale di Goldman Sachs. Per quanto riguarda il Pil, possibile un leggero peggioramento.

Economia Italia: da Gualtieri precisazione su tassa patrimoniale

“Non abbiamo in programma una specifica tassa patrimoniale”. È quanto ha detto il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri nel corso di una conferenza virtuale, la 24ma edizione della «European Financials Conference», di Goldman Sachs.

Al posto della patrimoniale, il Ministro dell’economia ha detto di preferire “la digitalizzazione dei pagamenti, la lotta a un’evasione fiscale che è a oltre 120 miliardi di euro l’anno e a una riforma del fisco che semplifichi e difenda la progressività delle imposte”.

Nonostante i ritardi riscontrati legati alla “enorme pressione” sul sistema, ha proseguito Gualtieri, “le risorse per il sostegno pubblico arriveranno dove previsto entro luglio”.

Non siamo preoccupati per banche

Anche se l’attuale contesto economico finirà per provocare una crescita dei crediti deteriorati, “saremo sempre in grado di contenere questo aumento”, ha detto Gualtieri.

“Non siamo preoccupati per il sistema bancario italiano”. “Abbiamo messo in campo misure ingenti che stanno funzionando, ma certo non bastano, serve una vera ripresa e per questo bisogna lavorare anche a livello europeo”.

Pil Italia: Gualtieri, rischi al ribasso

Nonostante l’Ocse abbia detto di attendersi un calo a due cifre compreso tra gli 11 ed i -14 punti percentuali, Gualtieri ha confermato i numeri presenti nel DEF. “Manteniamo la nostra stima del -8% per il Pil italiano nel 2020".

«I rischi sono al ribasso –ha detto - ma i dati in arrivo per aprile e maggio sono in linea con la nostra previsione, anche se in alcuni casi abbiamo indicatori sono leggermente migliori di quello che ci aspettavamo».

A preoccupare sono alcuni settori, come quello turistico, “che sono colpiti dalla crisi e lo resteranno più a lungo. Di qui la possibilità che il risultato finale possa essere leggermente peggiore della previsione”.

Argomenti

# Italia
# MEF

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories