Una parte della Scozia è in vendita...

Non è solo della Groenlandia che si discute la vendita, quest’isola scozzese può essere comprata. E costa come un appartamento

Una parte della Scozia è in vendita...

Una parte della Scozia è in vendita. Una parte molto piccola - è vero - ma è pur sempre realtà il fatto che è possibile diventare proprietari di un’isola scozzese, e farlo tra l’altro pagando più o meno il costo medio di un appartamento.

L’isola si chiama Little Ross, e si trova a Sud del Paese. Ad annunciarne la vendita è stata, ormai oltre un anno fa, l’agenzia Galbraith, ma la notizia è tornata d’attualità nelle ultime ore, perché sembra non esserci ancora nessun acquirente, almeno stando alle informazioni trapelate fino ad oggi.

L’isola a dire il vero ha radici storiche non delle più rassicuranti, specie per chi è scaramantico; è ricordata infatti per il ritrovamento nel 1960 del cadavere di Hugh Clark, custode del faro che morì in circostanze violente.

Il cottage presente sull’isola di Little Ross, a Sud della Scozia.

Ecco l’isola scozzese in vendita

La notizia, seppure di calibro differente, riporta con la mente all’endorsement di Trump circa la volontà di acquistare la Groenlandia, circostanza che diede il via a diverse smentite in arrivo dalla stessa isola danese, e numerosi parodie pronte a impossessarsi del web.

In realtà va precisato che la torre su cui sorge il faro, parte del Commissioners for Northern Lighthouses, non è in nessun modo acquistabile.

Per il resto, l’isola è in vendita per la sua intera estensione - pari più o meno a 29 acri - a un prezzo complessivo di circa 360mila euro.

Il fatto che risulti ancora invenduta - o almeno non è mai stato reso noto il nuovo proprietario - è probabilmente attribuibile all’episodio che la vide protagonista nel 1960, con l’omicidio del custode del faro, Hugh Clarke, da parte del suo assistente Robert Dickson, condannato poi all’ergastolo.

Mai chiarite le vere ragioni dietro l’episodio violento, che ha contrassegnato il territorio con una sorta di marchio d’orrore.

Malgrado l’interesse mostrato da molti potenziali acquirenti, mancherebbe quindi ancora all’appello qualcuno disposto a sobbarcarsi un simile investimento, in parte anche per la collocazione dell’isola, il cui raggiungimento impone necessariamente il possesso di un’imbarcazione dalla mole notevole, o di un elicottero.

Sull’isola c’è un cottage con cortile e sei camere da letto, e il possibile acquisto fu presentato dall’agenzia come “occasione unica per garantirsi una modalità d’esistenza alternativa”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Scozia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \