I 5 luoghi principali di Game of Thrones

Ecco i 5 scenari migliori di Game of Thrones e dove sono nella realtà: un tour ideale per gli appassionati

I 5 luoghi principali di Game of Thrones

Otto anni di Game of Thrones hanno letteralmente riscritto la storia delle serie televisive, negli Stati Uniti e nel resto del mondo. La prima puntata dell’ottava e conclusiva stagione ha attirato davanti allo schermo oltre 20 milioni di spettatori nei soli USA.

Probabilmente nessun prodotto mediatico è riuscito a costruire un’attesa simile nei confronti degli sviluppi della trama, tanto da portare addirittura diversi economisti alla formulazione di previsioni sulla serie, facendo nascere un giro di scommesse.

Un interesse così accanito e continuativo che ha reso anche il più sfuggente fotogramma della serie oggetto dell’attenzione di milioni di fan, da ogni continente.

L’impressione prevalente è che il vero appassionato non ne abbia mai abbastanza di Game of Thrones, e per sopperire all’inevitabile mancanza organizza veri e propri tour turistici nelle più appariscenti location oggetto delle riprese.

Location che, effettivamente, non mancano certo di fascino.
Ecco quindi, in un percorso che si snoda dall’Islanda al Marocco, i 5 scenari principali di Game of Thrones: dove sono e a cosa corrispondono nella realtà.

1) King’s Landing

King’s Landing è la capitale dei Sette Regni di Westeros, ma nella realtà corrisponde al centro storico di Dubrovnik, città croata capoluogo della Regione raguseo-narentana.

Nata nel VII secolo, non ha certo mai mancato di attirare un folto numero di turisti vista la ricchezza storica dei luoghi e la particolare architettura che la contraddistingue. Eppure, a partire dal 2011, le guide locali dichiarano che una netta maggioranza di visitatori attraversa le vie della città al solo scopo di ripercorrere gli scenari di Game of Thrones.

Circostanza che ha portato, gradualmente, gli stessi operatori turistici a predisporre dei veri e propri percorsi che si snodano per le location della serie.

2) Dragonstone

Il castello di Dragonstone, luogo di nascita di Daenerys Targaryen, è frutto della computer grafica, ma l’isolotto è reale, e corrisponde a San Juan de Gaztelugatxe, nel nord della Spagna.

Da anni ormai migliaia di visitatori compiono un vero e proprio pellegrinaggio per ripercorrere i passi della Madre dei Draghi. Al punto - secondo quanto riferito dalle autorità del luogo - da costringere a misure per gestire il flusso di visitatori.

3) Kingsroad

Kingsroad è l’autostrada che attraversa i Sette Regni terminando in King’s Landing.

Si trova in Irlanda del Nord, ed è un’area costeggiata da faggi secolari. Da ottobre del 2017 non è più accessibile alle automobili, in risposta al traffico intenso che interessa tutta la zona.

4) Pugno dei primi uomini

Si tratta di uno degli scenari principali nella contestuale ottava e ultima stagione, nonché luogo di una delle più epiche e sanguinose battaglie della serie.

Corrisponde al ghiacciaio Mýrdalsjökull, a sud dell’Islanda: vasto e imponente spazio che sorge nei pressi di un vulcano in attività e che si presenta molto difficile da raggiungere, persino per i fan più accaniti.

5) Yunkai

È il paesaggio che accompagna il viaggio di Daenerys mirato all’acquisto di un esercito di schiavi, e alla liberazione della città di Slaver’s Bay.

Corrisponde, nella realtà, ad Ait-Ben-Haddou, famoso «ksar» aka villaggio fortificato sito in Marocco. Rappresenta - secondo l’Unesco - un luogo storicamente molto prezioso, in quanto caratteristico e raro habitat pre-sahariano ed “esempio di architettura sud marocchina”.

Il sito - Patrimonio dell’Umanità - è stato già location di grandi successi cinematografici come La mummia e Il gladiatore.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Programmi e serie TV

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.