Halloween, ventenne vestito da samurai uccide due persone in Quebec

Un ragazzo di 20 anni ha attaccato con una spada la folla che stava celebrando Halloween nel centro storico di Quebec City, uccidendo due persone e ferendone cinque

Halloween, ventenne vestito da samurai uccide due persone in Quebec

Attacco all’arma bianca a Quebec City, in Canada. La polizia della città ha arrestato un ragazzo di vent’anni accusato di aver accoltellato durante la notte di Halloween sette persone, uccidendone due. Secondo le prime informazioni, l’uomo era vestito da samurai. L’attacco nella regione francese del Canada arriva dopo i recenti attentati in Francia.

Uomo vestito da samurai uccide 2 persone la notte di Halloween in Canada

L’arresto è stato effettuato nella zona del porto vecchio. Gli inquirenti erano in cerca di un uomo vestito “in abiti medievali” e armato di spada, probabilmente una katana giapponese. L’assalitore ha colpito diverse persone in quattro luoghi del centro storico, prima di essere individuato dopo una caccia all’uomo durata due ore e mezza.

L’attacco è avvenuto durante le celebrazioni di Halloween, perciò un travestimento del genere non ha causato allarme.

Due persone sono morte e altre sono state trasportate in ospedale con ferite di diversa gravità, ha comunicato il portavoce della polizia Étienne Doyon in una conferenza stampa tenutasi nelle prime ore della mattina di domenica.

Anche il sospetto è stato in seguito portato in ospedale per una valutazione. Lo riporta il sito della CBC.

Quebec, per la polizia l’attacco ha matrice personale

“Per conto della polizia di Quebec City, voglio offrire le mie più sentite condoglianze ai cari e alle famiglie delle persone che sono morte oggi”, ha detto Doyon. La polizia ha chiesto alla cittadinanza di non circolare nelle zone del centro storico per non intralciare le attività di indagine.

Dopo gli attacchi di Parigi, la polizia del Quebec non esclude la matrice terroristica, ma al momento “non ci sono indicazioni che il sospetto abbia agito per motivi che non siano personali”. La situazione, ha aggiunto la polizia su Twitter, è sotto controllo.

Quebec, premier: “Notte dell’orrore”

“Il Quebec si sveglia dopo una notte d’orrore. Mi mancano le parole per descrivere la tragedia. Offro le mie condoglianze ai cari delle vittime”, ha detto il premier François Legault.

Il primo ministro del Canada, Justin Trudeau, ha scritto: “Mi si spezza il cuore per i cari delle due persone uccise questa notte nell’orribile attacco di Quebec City. Auguro anche una pronta guarigione ai feriti. Vi pensiamo e saremo con voi. Grazie ai primi soccorritori per il vostro lavoro importante”.

Argomenti:

Canada

Iscriviti alla newsletter

Money Stories