Guerra commerciale: lista nera della Cina in arrivo. USA e mercati tremano

La guerra commerciale prosegue. La Cina sta per diffondere la nuova lista nera di imprese inaffidabili, con gli USA nel mirino. Cresce l’incertezza dei mercati.

Guerra commerciale: lista nera della Cina in arrivo. USA e mercati tremano

La guerra commerciale USA-Cina rende ancora più incerti i mercati, già provati dagli effetti della pandemia.

Le ultime novità in arrivo da Pechino, infatti, non sono affatto rassicuranti. La potenza asiatica ha annunciato che sta preparando una nuova blacklist di imprese inaffidabili.

Lo scopo è colpire soprattutto la prepotenza statunitense, visto che Trump è sempre più determinato a escludere i giganti del web e hi-tech dal mercato USA. Tuttavia, il bando cinese è rivolto a tutte le aziende straniere.

Le indiscrezioni parlano di nomi societari importanti: come sta per accadere nella guerra commerciale?

Guerra commerciale: la Cina sta per colpire aziende USA

Il Governo cinese sta aumentando la pressione sulle imprese straniere affinché non entrino in conflitto con Pechino mettendo a rischio la sicurezza nazionale.

Una mossa che segue la decisione della Casa Bianca di prendere di mira alcune delle più grandi società tecnologiche del gigante asiatico.

Il ministero del Commercio cinese ha rilasciato disposizioni a lungo attese sul cosiddetto “elenco di entità inaffidabili”. Il documento, dalla formulazione ancora vaga, rispecchia l’elenco delle entità del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti che limita alle società nominate l’accesso ad attività negli USA. Ed è una risposta alla lotta contro TikTok.

Le ritorsioni per le aziende prese di mira spaziano dall’interruzione degli investimenti in Cina, al blocco di import/export fino al divieto di viaggio per persone fisiche coinvolte negli affari incriminati.

Il quesito che più interessa mercati e imprenditori è: quali saranno le società colpite? Al riguardo, mancando ufficialità, si stanno diffondendo indiscrezioni importanti. Secondo analisti, questi potrebbero essere i nomi della nuova lista nera cinese:

Cisco, Dell, HP, Lockeed Martin, Rockwell Collins.

Restano maggiori perplessità sulla volontà di colpire i grandi brand quali Apple, Microsoft, Chipmakers Qualcomm, Intel/AMD, Boeing. Tuttavia, nel clima incandescente della guerra commerciale, potrebbero arrivare colpi di scena.

Conflitto USA-Cina a lungo termine?

Molti analisti si stanno concentrando sulle conseguenze di una guerra commerciale diventata molto complessa e pericolosa.

Con mercati già provati dalle incertezze dell’epidemia, infatti, le tensioni tra le due maggiori potenze economiche mondiali non aiutano lo scenario di ripresa.

Secondo gli esperti, le previsioni potrebbero non essere ottimistiche e vedere un conflitto a lungo termine. Nonostante sia soprattutto Trump a portare avanti una politica aggressiva contro Pechino, non è detto che una vittoria alle presidenziali USA di Biden possa del tutto cambiare strategia.

Una Cina che, nonostante la crisi del coronavirus, è vista in vantaggio a livello di ripresa e PIL, potrebbe restare un bersaglio americano.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO