Cambio gomme invernali: quando c’è l’obbligo, multe, costi

Redazione

28/10/2021

28/10/2021 - 16:28

condividi

Le gomme invernali sono obbligatorie dal 15 novembre per garantire la sicurezza alla guida anche in caso di ghiaccio e neve. Ecco come provvedere al cambio gomme invernali, quali le sanzioni e i costi

Le gomme invernali sono obbligatorie dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno, e servono a garantire la sicurezza alla guida in caso di strada ghiacciata, grandine, pioggia forte e neve. La legge prevede una deroga di un mese sia prima che dopo il periodo invernale; questo significa che il cambio delle gomme invernali può avvenire dal 15 ottobre e che queste possono essere tenute fino al 15 maggio, senza andare in contro a sanzioni.

L’obbligo è quindi previsto per legge, pena una multa salata (che in alcuni casi sfiora i 400 euro) e talvolta il fermo del veicolo.

Gli unici esonerati sono gli automobilisti dotati di pneumatici all season, collaudati per tutte le stagioni.

Ecco tutte le informazioni sul cambio gomme invernali: obbligo, multe e costi.

Gomme invernali, quando scatta l’obbligo

In prossimità dell’inverno, gli automobilisti sono tenuti a provvedere all’obbligo di montare gli pneumatici invernali oppure a dotarsi di catene da neve da tenere a bordo in caso di necessità.

Questa misura serve a prevenire gli incidenti stradali causati da neve e ghiaccio su strade, urbane, extraurbane e in autostrada.

L’obbligo delle gomme invernali/catene a bordo vige dal 15 novembre 2020 fino al 15 aprile 2021, ma ogni Regione può prevedere delle ipotesi eccezionali tramite apposite circolari.

La legge ammette un mese di “deroga” sia prima che dopo il periodo indicato.

Significa che le gomme invernali possono essere montate a partire dal 15 ottobre e tenute fino al 15 maggio senza per questo rischiare la multa.

Multe e altre sanzioni

Chi non monta le gomme invernali rischia una sanzione pecuniaria il cui importo dipende dalla tipologia di strada su cui si stava circolando.

Nel dettaglio, le multe per chi trasgredisce l’obbligo di pneumatici invernali sono:

  • da 41 a 169 euro per chi circola nel centro urbano;
  • da 85 a 338 euro fuori dal centro urbano;
  • da 80 a 318 euro se sprovvisti di gomme e catene da neve in autostrada.

Inoltre, l’agente che ha constatato la violazione può intimare il fermo del veicolo fino a quando questo non sarà dotato di gomme invernali o di catene.

In caso di inosservanza del fermo è prevista una sanzione ulteriore di 84 euro e la decurtazione di 3 punti della patente. Si ricorda, inoltre, che le gomme invernali devono essere omologate, altrimenti si è comunque a rischio sanzioni.

In particolare il Codice della strada prevede che:

“Chiunque importa, produce per la commercializzazione sul territorio nazionale ovvero commercializza sistemi, componenti ed entità tecniche senza la prescritta omologazione o approvazione ai sensi dell’articolo 75, comma 3-bis, e’ soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 155 a euro 624.”

Anche circolare con gomme invernali d’estate, però, può essere pericoloso e in questo caso le sanzioni sono persino più elevate. Infatti chi dopo un mese dalla scadenza degli obblighi circola ancora con le gomme invernali rischia di dover pagare una multa che va dai 422 euro a 1.682 euro.

Quanto costa il cambio gomme invernali?

Il cambio delle gomme invernali è uno dei costi da tenere in considerazione nella pianificazione finanziaria familiare. Questo infatti, in Italia, ha un costo medio di circa 10 euro a gomma, dunque 40 euro complessivi, generalmente comprensivi di sostituzione delle valvole.

Il costo aumenta, però se viene richiesto anche il deposito delle gomme invernali e/o estive, infatti in questo caso bisogna aggiungere circa 20 euro al totale. Arrivando così a 60 euro.

Infine a incidere sul costo vi è anche la grandezza dei cerchi e quindi la tipologia dell’auto. Se i cerchi questi sono più grandi, aumenta il prezzo: montare pneumatici su cerchi da 18 pollici in su ha un costo in media di 50 euro, quindi dieci in più rispetto a cerchi di dimensioni inferiori.

La stima della spesa annuale per il cambio delle gomme va quindi da 120 a 140 euro.

Dove sono obbligatorie le gomme invernali?


Nella maggior parte delle zone d’Italia valgono gli obblighi dello scorso anno. Di seguito trovate un elenco delle Regioni e delle Province in cui sono state emanate le ordinanze che prevedono l’obbligo di catene o di pneumatici invernali. Per consultare le ordinanze e per maggiori dettagli sull’obbligo di gomme invernali potete consultare il sito www.pneumaticisottocontrollo.it.

Gomme invernali, cosa sono e come sceglierle


Le gomme invernali sono degli pneumatici costruiti in modo da garantire una migliore stabilità del veicolo anche su strade innevate o ghiacciate. Si riconoscono dalla sigla “M+S” (Mud + Snow, fango e neve) - o anche M&S o M.S. - che in alcuni casi può essere affiancata dal logo raffigurante un fiocco di neve.

La differenza nella guida rispetto agli altri pneumatici riguarda oltre alla tenuta di strada, anche la capacità di frenata, con riduzione del tempo di fermata. Queste gomme in pratica aumentano la sicurezza alla guida quando le temperature calano e il manto stradale potrebbe essere innevato o ghiacciato. In ogni caso, anche con gomme da neve è consigliata una guida moderata e controllata.

Anche se non ci si trova in zone nevose, è meglio provvedere al cambio dato che garantiscono prestazioni e sicurezza migliori anche con la pioggia e con il freddo, visti i rapidi cambiamenti climatici che negli ultimi anni caratterizzano gli inverni italiani.

È buona norma non ridursi all’ultimo momento poiché potrebbe accadere che il meccanico di fiducia posticipi l’appuntamento mettendo il conducente a rischio multa nell’attesa del primo posto libero disponibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it