Giubileo della Regina 2022: cos’è, programma e dove vederlo

Chiara Esposito

02/06/2022

03/06/2022 - 12:47

condividi

70 anni di regno per la Regina Elisabetta: i festeggiamenti del giubileo e il significato di questa celebrazione per il Regno Unito.

Giubileo della Regina 2022: cos'è, programma e dove vederlo

Il programma del Giubileo di Platino attira l’attenzione internazionale non solo per i tanti eventi che comporranno il calendario delle celebrazioni, quanto per l’alto valore simbolico che questi festeggiamenti hanno per tutto il Regno Unito.

La corona inglese è infatti da 70 anni sulla testa, e nelle mani, visto il potere che il titolo le conferisce, di Elisabetta II. Questo la rende la sovrana più longeva della storia britannica e, proprio in onore di un simile traguardo, la regina sarà al centro di una lunga lista di appuntamenti.

Per seguire tutti gli eventi di Platinum Jubilee Weekend vi indichiamo i canali e le piattaforme a cui far riferimento e anche qualche curiosità che potrebbe tornarvi utile per comprendere al meglio il valore di questa cerimonia così unica nel suo genere.

Cos’è il Giubileo della Regina: origini e significato

Diventata regina a 25 anni dopo la morte di re Giorgio VI nel 1952, Elisabetta II può ufficialmente essere considerata la sovrana britannica più longeva di sempre. Sul fronte assoluto invece Elisabetta vanta al momento il terzo regno più longevo della storia, superata solo da Luigi XIV con 72 anni e 110 giorni sul trono di Francia e Rama IX in Thailandia che ha governato il Paese dal 1946 al 2016.

Con il Giubileo di Platino si festeggiano i 70 anni di regno nonostante in segno di rispetto per il lutto l’incoronazione avvenne solo il 2 giugno 1953, oltre un anno dopo la scomparsa del padre di Elisabetta.

Nonostante le festività avranno una durata di 3 giorni, dal 2 al 5 giugno 2022, ci saranno numerosi altri eventi fino alla fine dell’anno e da qui prenderà il via anche un anno santo di indulgenza plenaria. La connessione con l’ambito ecclesiastico però potrebbe essere un indizio fuorviante. Il Giubileo della regina non ha alcuna attinenza con le origini ecclesiastiche del rito. Si tratta di una celebrazione esclusivamente dedicata alla figura della sovrana per renderle omaggio e appianare i rapporti familiari. Questo forse è l’unico aspetto che metaforicamente potrebbe rimandare all’idea della riconciliazione che la tradizione ebraica e cattolica hanno attribuito al termine giubileo.

Per capire le radici storiche di questo termine dobbiamo quindi comprendere cosa è un giubileo. Dal latino jubilare, «gridare con gioia o festeggiare», i festeggiamenti della tradizione giudaica indicano l’anno dedicato a Cristo anche definito Anno Santo. Inizialmente veniva festeggiato ogni 100 anni, poi mutati in 50 e 33, fino ai 25 odierni. Ci sono anche delle eccezioni; l’ultimo Giubileo è stato convocato in via straordinaria da Papa Francesco nel 2015 per celebrare il 50esimo anniversario della conclusione del Concilio Vaticano II. Il prossimo quindi è previsto nel 2025.

Il Giubileo che si festeggia invece in UK è quindi piuttosto un momento fondante del percorso di governo di un sovrano. E non è neppure il primo per Elisabetta II; nel 1977 si è tenuto il Giubileo d’Argento, nel 2002 quello d’Oro e nel 2012 quello di Diamante.

Il programma del Giubileo di Platino: appuntamenti dal 2 al 5 giugno

Dopo l’apertura di giovedì 2 giugno con la parata militare del Trooping The Colour anche detta Birthday Parade, scopriamo gli appuntamenti di venerdì 3 giugno. Le celebrazioni ufficiali proseguiranno infatti con la tradizionale messa nella cattedrale di St. Paul a Londra in cui avrà luogo il Service of Thanksgiving. Simbolico sarà il suono di Great Paul, la più grande campana della Gran Bretagna. Questa cerimonia è particolarmente interessante per molti sudditi (e non) per la presenza confermata di Harry e Meghan.

Sabato 4 giugno invece diversi membri della famiglia reale sono attesi nel pomeriggio all’ippodromo di Epsom Downs per la 243ª edizione della famosa corsa di cavalli, chiamata «Derby». L’evento è innegabilmente legato alla passione della Regina per questi animali. Lo stesso giorno poi, dalle 19.40 ora locale, si terrà il concerto «Platinum Party At The Palace» che vedrà una serie di famosi artisti britannici calcare tre palchi costruiti di fronte a Buckingham Palace e al famoso Queen Victoria Memorial. Tra i nomi più attesi ci sono i Queen, i Duran Duran, Andrea Bocelli, Alicia Keys, Ed Sheeran e Diana Ross. All’evento live prenderanno parte circa 22.000 persone.

Arriviamo così a domenica 5 giugno con una giornata conclusiva molto ricca. In questa data è di fatto previsto il Big Jubilee Lunch, il Grande pranzo del Giubileo, che si terrà per le vie del Paese ma anche in diverse città del Canada, del Brasile, del Sudafrica e del Giappone. In tutti questi luoghi del mondo si imbandiranno lunghe tavolate in strada per mangiare insieme. Subito dopo pranzo invece, alle 14.30, avrà inizio la parata del «Platinum Jubilee Pageant» con la leggendaria carrozza dorata Gold State Coach che dal 1762 viene usata per ogni cerimonia d’incoronazione. La sfilata raccoglierà un vasto numero di performer tra sbandieratori, circensi e musicisti capaci di mettere in scena la storia del regno della regina di Elisabetta II. L’evento culminerà così davanti a Buckingham Palace dove verrà suonato e intonato l’emblematico inno nazionale God Save the Queen.

Dove vedere il Giubileo della Regina: i canali italiani

Il Giubileo della Regina Elisabetta sarà ovviamente trasmesso in TV, sia sulla Rai che su Sky. Il concerto del 4 giugno ad esempio sarà trasmesso dalle 21 su Sky Arte, al canale 109, mentre la parata di domenica 5 giugno andrà in onda su Rai Uno a partire dalle ore 16. Quest’ultimo evento sarà a cura del TG1 con la conduttrice Isabella Romano in diretta da Londra in compagnia degli ospiti Marco Varvello e Natalia Augias.

Venerdì 3 giugno dalle 11:50 per Real Time, canale 31 del Digitale Terrestre, ci sarà invece un collegamento da Londra con commento di Francesco Vicario e Flavia Cercato. La messa celebrativa per il Giubileo invece sarà disponibile in live streaming su Discovery+.

Gli italiani potranno inoltre assistere al Platinum Party in replica sul canale BBC One, BBC iPlayer e BBC Radio 2 in quanto il concerto a Buckingham Palace è organizzato proprio da BBC Studios Productions.

Per i più appassionati infine Sky Uno ha allestito un palinsesto dedicato unicamente alla Royal Family in cui dal 3 al 5 giugno vari spettacoli andranno a svelare le curiosità sulla famiglia reale d’Inghilterra grazie a una vasta selezione di documentari e testimonianze.

Argomenti

# TV

Iscriviti a Money.it