Ford Mustang Bullitt è una splendida coupé prodotta in edizione limitata. Disponibile in Italia in soli 68 esemplari celebra il 50° anniversario del leggendario film, una sportiva pura, di razza, dotata per l’occasione di un equipaggiamento esclusivo.

Ford Mustang Bullitt è una special edition.

Rispetto alla GT il suo cuore è stato ulteriormente potenziato, la sua dotazione è completa, il sound è coinvolgente, difficile pretendere di più considerato anche il suo prezzo di acquisto, di poco superiore ai 57.000 euro.

Una muscle car, una splendida due porte in grado di trasmettere emozioni anche da ferma perché il suo look trasuda grinta da ogni angolazione.

Ford Mustang Bullitt: un V8 da 459 cavalli

Ford Mustang Bullitt

Il possente motore un V8 da 459 cavalli, un otto cilindri ulteriormente potenziato rispetto a quello presente sulla Mustang GT e dotato di nuovi collettori di aspirazione, di corpi farfallati da 87 millimetri, di un nuovo sistema multi-iniezione diretta ad alta pressione, di un filtro aria sportivo e di un impianto di scarico con valvole attive.

Una serie di modifiche che hanno innalzato non solo la potenza ma anche la coppia massima pari a 529 Nm disponibile a 4.900 giri al minuto. Presente un cambio manuale a 6 marce con tecnologia rev-maching in grado di eseguire automaticamente ad ogni scalata di marcia la classica doppietta.

Interessante vista l’abbondante potenza a disposizione la funzione Launch Control che consente di effettuare partenze da fermo fulminee senza alcun slittamento delle ruote, con il Line Look è possibile bloccare unicamente le ruote anteriori lasciando libere quelle posteriore per un burnout da manuale.

Sei le modalità di guida selezionabili dal pilota:

  • Normal;
  • Sport;
  • Track;
  • Snow/Wet;
  • Drag Strip;
  • My Mod.

La presenza delle valvole allo scarico consente di “personalizzare” il sound del V8 passando da una “modalità” silenziosa, ideale per la guida notturna o in città a quella da Circuito quando si chiede il massimo dalla vettura in pista, in termini di prestazioni e colonna sonora del V8.

Ford Mustang Bullitt

Esteticamente la Bullitt si caratterizza per una serie di dettagli esclusivi:

  • colore carrozzeria Dark Nighland Green;
  • cerchi in allumino da 19 pollici Torq Thrust;
  • pinze freno Brembo rosse;
  • badge carrozzeria identificativi;
  • pomello leva del cambio bianca;
  • targhetta interna con numero progressivo di produzione;
  • Impianto audio premium B&O Play da 1000 WAT con 12 altoparlanti e subwoofer;
  • rivestimenti interni in pelle;
  • sedili Recaro con cuciture verdi a contrasto.

Potente, esclusiva, divertente, le sospensioni sono adattive con tecnologia MagneRide: appositi sensori monitorano costantemente le condizioni del manto stradale (circa 1.000 volte al secondo) variando la consistenza del fluido presente all’interno delle sospensioni attraverso un campo elettromagnetico, variando così la loro resistenza. Il controllo elettronico di stabilità (ESC) può essere disattivato.

Completa la suite ADAS diversi i sistemi di assistenza alla guida presenti sulla vettura:

  • Pre-Collision Assist with Pedestrian Detection: frenata automatica d’emergenza con riconoscimento dei pedoni;
  • Adaptive cruise control: controllo adattivo della velocità e della distanza in funzione del veicolo che precede;
  • Lane Departure Warning: avviso superamento corsia;
  • Lane Keeping Aid: riporta il veicolo in corsia intervenendo sul sterzo.

Ford Mustang Bullitt

Ford Mustang Bullitt: prova su strada

Coinvolgente, cattiva, brutale, emozionante, queste le sensazioni che si provano quando si è al volante di un V8 che scalcia come un forsennato, che coinvolge con un sound da muscle car e che ti porta a saggiare i suoi limiti, elevati ma da provare in pista.

L’otto cilindri ha coppia in abbondanza ed essendo un motore aspirato predilige la zona alta del contagiri, pur mostrando di saper spingere bene anche ai bassi regimi, il cambio manuale è perfetto, complice anche la doppietta automatica in scalata, contribuisce ad esaltare il piacere di guida e il senso di controllo di una coupé che non fa nulla per essere addomesticata, anzi, con il suo carattere ribelle ti fa capire continuamente che seppur in presenza di un telaio perfettamente adeguando alla potenza in gioco, pretende il massimo del rispetto.

Ford Mustang Bullitt

È davvero facile andare forte con la Bullitt, perché si ha la continua voglia di capire non solo il limite della vettura ma di assaporare quel sound prepotente che esce dai quattro enormi terminali di scarico posteriori, complice anche una frenata perfetta per potenza e modulabilità, un comando dello sterzo preciso e un appoggio perfetto.

Gli pneumatici, dei Michelin Pilot Sport 4 S da 255/40 all’anteriore e 275/40 al posteriore, offrono un grip notevole, dimostrandosi sempre all’altezza della situazione e capaci di supportare gli oltre 450 cavalli a disposizione.

Difficile trovare qualche difetto ad un coupé che a fronte di un costo d’acquisto contenuto rispetto all’esclusività e contenuti che offre, forse solo il comando della frizione è duro, ma il tutto è rapportato alla coppia motrice disponibile.

Foto Ford Mustang Bullitt