Dollar Index: cosa è e come funziona

Cos’è e come funziona il Dollar Index? Vediamo le specifiche dell’indice del Dollaro, facendo un focus sulla sua composizione e sul metodo di calcolo

Dollar Index: cosa è e come funziona

Il Dollar Index è un indice che misura la forza del dollaro nei confronti di un paniere di altre valute. In sostanza, un deprezzamento dell’indice indica un indebolimento del biglietto verde. Al contrario, una salita del Dollar Index evidenzia un rafforzamento del Dollaro Usa.

Questo indicatore è stato creato a marzo 1973, quando molti dei maggiori Paesi del mondo permisero alle proprie divise di oscillare liberamente le une nei confronti delle altre. Il valore iniziale è stato fissato a 100.

Stando ai dati reperiti da Bloomberg, l’indice del Dollaro ha segnato il suo massimo storico a 164,72 punti nel corso del 1985. Il prezzo più basso di sempre è stato invece visto nel 2008, quando il listino ha segnato i 70,698 punti.

All’inizio del 1999, la composizione dell’indice è cambiata a causa dell’adozione dell’Euro da parte di numerosi Paesi.

Dollar Index: come si calcola e come è composto?

Il Dollar Index è la media geometrica ponderata del valore del Dollaro Usa rispetto alle seguenti valute:

  • Euro: peso nell’indice pari al 57,6%;
  • Yen Giapponese: peso nell’indice pari al 13,6%;
  • Sterlina Inglese: peso nell’indice pari al 11,9%;
  • Dollaro canadese: peso nell’indice pari al 9,1%;
  • Corona Svedese: peso nell’indice pari al 4,2%;
  • Franco svizzero: peso nell’indice pari al 3,6%.

Prima del 1999, al posto dell’Euro vi erano:

  • Marco tedesco: peso nell’indice pari al 20,8%;
  • Franco Francese: peso nell’indice pari al 13,1%;
  • Lira italiana: peso nell’indice pari al 9%;
  • Fiorino olandese: peso nell’indice pari all’8,3%;
  • Franco belga: peso nell’indice pari al 6,4%;

USDX=50,14348112*Eur/Usd^-0,576*Usd/Jpy^0,136*Gbp/Usd^-0,119*Usd/Cad^0,091*Usd/Sek^0,042*Usd/Chf^0,036

Come fare trading con il Dollar Index?

Per negoziare il Dollar Index il principale strumento sono i futures quotati sull’ICE. Sul mercato sono anche presenti CFD (con il contratto future come sottostante), ma anche opzioni ed ETF.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria

Money academy

Questo articolo fa parte delle Guide della sezione Money Academy.

Visita la sezione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.