Deutsche Bank-Commerzbank: fusione possibile?

Fusione in arrivo tra Deutsche Bank e Commerzbank? Secondo indiscrezioni le discussioni non ufficiali sarebbero già iniziate.

Deutsche Bank-Commerzbank: fusione possibile?

L’ipotesi di fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank è tornata sulle prime pagine dei giornali internazionali.

Il tutto grazie ad alcune indiscrezioni di stampa che hanno parlato di colloqui e discussioni (non ufficiali) avvenuti tra il presidente di DB Paul Achleitner, i suoi azionisti e i funzionari tedeschi.

Al momento, però, nessuno pare aver nominato conversazioni ufficiali tra Commerzbank e Deutsche Bank sulla possibile fusione. In altre parole, secondo le indiscrezioni i vertici di quest’ultima avrebbero soltanto iniziato a tastare il terreno.

Entrambi i titoli dei colossi tedeschi saranno attentamente monitorati oggi, nell’ultima sessione della settimana, ma sarà soprattutto DB a finire nel mirino degli osservatori e questo soprattutto per le più recenti performance della quotata di Francoforte, che dall’inizio dell’anno ad oggi ha perso quasi il 40%. Commerzbank ha bruciato il 24% nello stesso periodo.

Fusione Deutsche Bank-Commerzbank davvero possibile?

A parlare per primo di una possibile merger tra le due banche tedesche è stato Bloomberg, che ha reso note le già citate discussioni tra il presidente di Deutsche Bank e i suoi azionisti.

Un portavoce dell’istituto, però, ha tentato di minimizzare le speculazioni del mercato e di gettare acqua sul fuoco:

“Al presidente viene costantemente chiesto qualcosa in merito. La sua risposta è sempre la stessa: ‘tutti i pro e i contro possono essere letti sui report degli analisti e tramite i media. Quindi cosa pensate?’ Il presidente non vede motivo di sollevare il problema.”

Le dichiarazioni, quasi criptiche, hanno in parte contribuito ad allontanare l’ipotesi di fusione tra Deutsche e Commerzbank, sulla quale in molti hanno già iniziato a riflettere. Alcuni hanno fatto notare come anche l’andamento del titolo DB in Borsa potrebbe fungere da deterrente nei confronti di una merger.

Come accennato, dall’inizio dell’anno ad oggi le azioni Deutsche Bank hanno perso più di 39 punti percentuali in Borsa, mentre la società ha dovuto fare i conti con problematiche di varia natura, dalla rimozione del CEO John Cryan alle necessità di rendere più efficiente il business, anche attraverso tagli al personale.

Elementi, questi, che hanno contribuito non poco allo scetticismo degli esperti su una possibile fusione Deutsche-Commerzbank. L’operazione, secondo alcuni, potrebbe rendere necessario un aumento di capitale e potrebbe altresì aprire le porte a forti svalutazioni.

Tra l’altro, eventuali sinergie generate dalla fusione incontrerebbero comunque la resistenza dei sindacati a causa degli inevitabili tagli al personale.

Secondo Bloomberg, comunque, le discussioni di Achleitner hanno incontrato già la ferma opposizioni degli investitori, secondo i quali l’operazione sarebbe fortemente diluitiva e richiederebbe un aumento di capitale indesiderato.

Le discussioni in merito ad una fusione Commerzbank-Deutsche Bank erano già emerse nell’estate del 2016, per poi tornare alla ribalta grazie a Cerberus Capital che qualche tempo dopo aveva acquisito una quota in entrambi gli istituti. Allora però le due banche avevano preferito evitare la merger per concentrarci ciascuna sulla risoluzione delle proprie problematiche.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Deutsche Bank

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.