Cosa vince il vincitore di Eurovision 2022?

Redazione

10 Maggio 2022 - 16:32

condividi

Eurovision 2022: cosa si vince? Ecco il premio e i riconoscimenti assegnati al vincitore del festival della canzone europea.

Cosa vince il vincitore di Eurovision 2022?

Cosa si vince all’Eurovision 2022 e qual è il montepremi per il vincitore? La 66esima edizione di questo festival è arrivata e si tiene in Italia, al PalaOlimpico di Torino. Ma cosa succede al vincitore? Qual è il premio che otterrà chi si porterà a casa la vittoria finale di questa edizione?

Nel corso degli anni i premi sono cambiati: a partire dal 2008 il vincitore dell’Eurovision Song Contest si porta a casa l’iconico microfono di vetro. Il trofeo si contraddistingue per avere un design personalizzato, creato proprio per il festival che tiene decine di milioni di europei e non solo incollati allo schermo della tv.

Cosa vince il vincitore di Eurovision 2022?

Nel corso dell’edizione dell’Eurovision 2022, 40 Paesi si sfideranno per riuscire a conquistarsi l’ambito trofeo del festival. Si tratta di un pezzo d’arte unico realizzato a mano, che ha la forma di un microfono classico, realizzato in vetro trasparente e con dettagli sabbiati e dipinti. Questo premio è stato realizzato da Kjell Engman (1946) di Kosta Boda che ha lavorato come artista del vetro per trent’anni, e nell’ultimo periodo si è concentrato sul vetro artistico, tanto che le sue creazioni possono essere trovate in diverse mostre sparse in tutto il mondo.

Diversamente da quanto si possa pensare, il vincitore dell’Eurovision non ottiene nessun montepremi in denaro, come ha precisato l’Eurovision: “Il vincitore si esibirà ancora una volta e porterà a casa l’iconico trofeo del microfono di vetro. Il paese vincitore avrà tradizionalmente l’onore di ospitare il prossimo Eurovision Song Contest”.

Tuttavia la vittoria della competizione comporta un’enorme popolarità a livello europeo dell’artista che sicuramente gioverà anche alle vendite dei suoi singoli e album. L’Eurovision Inoltre è stato un trampolino di lancio per moltissimi artisti di fama mondiale come gli Abba e Celine Dion, che vinse nel 1988 e che adesso, secondo Forbes, è la terza artista musicale femminile più ricca al mondo con un patrimonio stimato di 450 milioni di dollari, nel 2019. Stesso discorso che vale per i Maneskin, diventati popolari in tutto il mondo dopo la vittoria dello scorso anno.

Oltre al cantante vincitore anche gli autori e i compositori della canzone vincitrice ricevono versioni più piccole del trofeo. Esiste anche un trofeo madre con un logo generico dell’Eurovision Song Contest che solitamente viene esposto nell’area di ricevimento della sede dell’Unione europea di radiodiffusione.

Vincitore Eurovision 2022: chi sono i favoriti

Per l’Eurovision già numerosi bookmaker hanno lanciato le statistiche riguardanti le scommesse per la vittoria dell’edizione di quest’anno. Stando ai pronostici i favoriti sono gli ucraini con la Kalush Orchestra: ha addirittura il 44% di possibilità di vittoria.

Buone quotazioni anche per l’Italia con Brividi di Mahmood e Blanco: il 13% di chance secondo i pronostici. Al 12% le possibilità per la svedese Cornelia Jakobs. Tra i possibili favoriti ci sono anche Regno Unito, Spagna e San Marino (con Achille Lauro).

Iscriviti a Money.it