Concorso Corte dei Conti e Avvocatura dello Stato, al via alle assunzioni: cosa sappiamo sul bando

Alessandro Nuzzo

23 Luglio 2022 - 14:58

condividi

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso per 94 posti presso la Corte dei Conti e l’Avvocatura dello Stato. Ecco requisiti e come fare domanda.

Concorso Corte dei Conti e Avvocatura dello Stato, al via alle assunzioni: cosa sappiamo sul bando

Nella Gazzetta Ufficiale numero 58 del 22 luglio 2022 è stato pubblicato il bando di concorso per il reclutamento di complessive 94 persone presso la Corte dei Conti e l’Avvocatura dello Stato.

Nello specifico i posti sono ripartiti in 80 presso la Corte dei Conti e 14 presso l’Avvocatura dello Stato. Il 30% dei posti alla Corte dei Conti è riservato al personale di ruolo nell’Amministrazione, così come per l’Avvocatura dello Stato dove i posti riservati sono il 50%.

Ecco quali sono i requisiti di domanda per il concorso Corte dei Conti e Avvocatura dello Stato, come partecipare e le prove.

Concorso Corte dei Conti e Avvocatura dello Stato: requisiti e come fare domanda

Per accedere al concorso è necessario il rispetto di determinati requisiti. Oltre ai classici come cittadinanza italiana, godimento diritti politici e civili, assenza di condanne penali e idoneità fisica, è necessaria una laurea magistrale in una delle seguenti classi di concorso:

  • LMG /01 giurisprudenza;
  • LM - 63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;
  • LM - 52 Relazioni internazionali;
  • LM - 62 Scienze della politica;
  • LM - 56 Scienze dell’economia;
  • LM - 77 Scienze economico-aziendali.

Nella domanda dovrà essere specificata anche la denominazione della relativa laurea triennale necessaria per l’accesso alla classe di laurea di secondo livello.

La domanda va presentata entro le ore 24 del 21 settembre e dovrà essere effettuata esclusivamente online registrandosi al portale concorsi della Corte dei Conti. Per la registrazione sarà necessario essere in possesso di credenziali Spid di livello 2 e di un indirizzo di posta elettronica PEC personalmente intestata.

Per partecipare al concorso è necessario anche il pagamento del contributo di €10,00 per le spese relative all’espletamento del concorso. Il sistema abilitato al pagamento del contributo è PagoPa.

Concorso Corte dei Conti e Avvocatura dello Stato: le prove

Le prove indicate nel bando sono 3: due scritte e una orale. Ma qualora il numero dei candidati fosse superiore a 700 ci potrebbe essere una prova preselettiva consistente in 100 domande a risposta multipla sulle materie oggetto delle prove scritte da completare in 90 minuti. Saranno ammessi alle prove scritte un numero di candidati almeno 5 volte il numero dei posti messi a concorso.

La prima prova scritta dalla durata di 4 ore consisterà nel consegnare un elaborato contenente una risposta argomentata a due quesiti su materie quali: diritto costituzionale, comunitario e diritto civile e commerciale.

La seconda prova dalla durata di 3 ore consisterà sempre nel consegnare un elaborato su diritto amministrativo oltre a comporre un verbale che mostri la soluzione di un caso concreto.

Saranno ammessi alla prova orale i candidati che nelle due prove scritte avranno totalizzato almeno il punteggio di 70/100.

La prova orale consisterà in un colloquio sulle seguenti materie: diritto penale, diritto internazionale pubblico, legislazione Corte dei Conti, ordinamento Avvocatura dello Stato, lingua straniera a scelta tra inglese e francese, elementi di informatica giuridica.

Le prove orali sono pubbliche e si intende superata se i candidati otterranno il punteggio di almeno 70/100.

A quel punto la commissione stilerà la graduatoria finale. Per il calcolo del punteggio avrà a disposizione 250 punti complessivi ripartiti in: minimo 70 massimo 100 per le prove scritte, minimo 70 massimo 100 per la prova orale e massimo 50 punti per la valutazione dei titoli.

Una volta stilata la graduatoria finale saranno indicati i vincitori al concorso. Questi dovranno poi comunicare le preferenze circa le sedi disponibili e saranno assunti dopo un periodo di prova dalla durata di 4 mesi.