Concorso ATA 2017, bandi MIUR I e III fascia: posti, titoli, scadenze e invio delle domande

icon calendar icon person
Concorso ATA 2017, bandi MIUR I e III fascia: posti, titoli, scadenze e invio delle domande

Concorso ATA 2017: sono in scadenza i bandi per l’iscrizione alle graduatorie permanenti dalle quali si attingerà per le 10.801 assunzioni per l’a.s. 2017/2018. Poi sarà la volta dell’iscrizione alla III fascia.

Concorso ATA 2017, qui i bandi Regione per Regione: si avvicina la scadenza per l’iscrizione e l’aggiornamento nelle graduatorie permanenti, mentre cresce l’attesa per l’apertura delle graduatorie di terza fascia.

Quest’anno il MIUR ha messo a disposizione 10.801 posti suddivisi tra collaboratori scolastici (gli ex bidelli), assistenti tecnici e amministrativi, addetti aziende agrarie, collaboratori scolastici, cuochi, infermieri e guardarobieri. 10.801 posti quindi per chi vuole diventare personale ATA e avere la sicurezza di un posto fisso nelle scuole.

Il concorso ATA 2017 è strutturato in due fasi: la prima, che in alcune Regioni scadrà il 19 aprile, riguarda i bandi per l’iscrizione nella I fascia delle graduatorie da parte del personale che ha maturato 24 mesi di servizio, anche non continuativi.

Nella seconda, che non inizierà prima dell’estate, ci sarà l’iscrizione nella III fascia delle graduatorie per chi è in possesso dei requisiti indicati nel bando e vuole entrare a far parte del personale ATA operante nelle scuole italiane.

Per quanto riguarda la prima fase gli Uffici Scolastici Regionali hanno pubblicato da circa un mese i bandi per i profili professionali ATA area A e B (li potete scaricare di seguito), finalizzati alla formazione delle graduatorie provinciali permanenti per l’a.s. 2017/2018.

Dalla data di uscita del bando ci sono 30 giorni di tempo per iscriversi ecco perché non manca molto alla loro scadenza.

Qual è la differenza tra I e III fascia delle graduatorie ATA? Chi può partecipare al concorso ATA? Qui trovate tutto quello che c’è da sapere sul concorso per tutti coloro che vogliono diventare personale ATA.

Concorso ATA 2017: numero di posti

Per l’anno scolastico 2016/2017 il Miur ha avviato le procedure per le immissioni in ruolo di 10.294 posti ATA (circa il 70% dei posti liberi in organico di diritto) nelle seguenti aree:

  • Assistente amministrativo: 2.103
  • DSGA: 216
  • Assistente tecnico: 790
  • Collaboratore scolastico: 6.949
  • Cuoco: 87
  • Addetto azienda agraria: 81
  • Guardarobiere: 49
  • Infermiere: 19

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha autorizzato un totale di 10.801 assunzioni nel personale ATA delle scuole, ponendo come vincolo la decorrenza giuridica ed economica da far valere per tutti dal 1° settembre 2017. Sono compresi nel numero complessivo anche i 507 accantonamenti per il personale soprannumerario delle province.

Per le nuove assunzioni gli Uffici Scolastici Regionali attingeranno dalle graduatorie permanenti, mentre per maturare il requisito di 24 mesi, necessario appunto per l’iscrizione alla I fascia, bisogna iscriversi alla III fascia e cominciare con delle supplenze.

Il nuovo bando III Fascia uscirà nell’estate 2017 e chi è già iscritto in graduatoria può aggiornare titoli e punteggi o dare conferma di quelli già indicati se dall’ultimo aggiornamento non ha conseguito ulteriore punteggio.

Per farlo basterà compilare l’Allegato 2Domanda di Conferma” riservata agli iscritti nelle graduatorie del 2014. Questi possono confermare l’iscrizione e il relativo punteggio anche inviando la domanda a una scuola o provincia diversa da quella indicata nel 2014.

Chi non fosse ancora iscritto e possiede i titoli d’accesso dovrà compilare la Domanda di inserimento dedicata a coloro che si iscrivono per la prima volta o che sono già iscritti ma hanno nuovi titoli da dichiarare o chiedono di essere inseriti in un altro profilo.

Per maggiori informazioni e dettagli si consiglia di visitare il sito del MIUR alla Sezione Personale ATA.

Concorso ATA, graduatorie permanenti: come inviare la domanda

Per quanto riguarda la compilazione dei moduli e l’invio della domanda, è adottata la modalità telematica solo per la scelta degli istituti in cui si richiede l’ingresso in graduatorie di circolo e d’istituto di 1^ fascia 2017/2018 (Allegato G). Gli aspiranti dipendenti ATA per trasmettere l’Allegato G via web dovranno necessariamente effettuare la registrazione alle graduatorie.

Ecco le modalità di invio delle domande previste:

  • 1) i modelli di domanda allegati B1, B2, F e H mediante raccomandata A/R, consegnati a mano o tramite PEC, all’Ambito Territoriale della provincia d’interesse entro i termini previsti dal relativo bando;
  • 2) il modello di domanda allegato G per la scelta delle sedi delle istituzioni scolastiche tramite le istanze on-line. Per quest’ultimo non dovrà essere inviato il modello cartaceo in formato pdf prodotto dall’applicazione in quanto l’Ufficio territoriale destinatario lo riceverà automaticamente al momento dell’inoltro.

Ecco la nota Miur del 28 febbraio 2017 relativa ai concorsi per l’accesso ai ruoli provinciali da parte dei profili professionali dell’area A e B del personale ATA:

MIUR: nota bando concorso ATA 24 mesi 2017
Clicca qui per scaricare la circolare con cui il MIUR ha dato avvio alla prima fase del concorso ATA 2017 relativa all’iscrizione in I^ fascia.

Concorso ATA I Fascia: tutti i bandi delle Regioni

Ci avviciniamo alla scadenza per i bandi ATA per l’iscrizione alle graduatorie permanenti. Oggi, lunedì 10 aprile, ad esempio scade il termine per l’iscrizione al Bando ATA Lazio.

Il 12 aprile invece è prevista la scadenza per Liguria e Veneto, mentre per le altre Regioni c’è tempo fino a mercoledì 19 aprile. Di seguito potete scaricare tutti i bandi per il concorso ATA I fascia delle varie Regioni (cliccate su quella di vostro interesse):

Concorso ATA 2017 III Fascia: differenza con graduatorie permanenti e data uscita bando

Come vi abbiamo anticipato, alla graduatoria permanente, conosciuta anche con “ATA 24 mesi” possono iscriversi coloro che hanno maturato due anni di servizio, anche non continuativi, nelle scuole.

È la graduatoria più importante, perché da questa si attinge per le immissioni di ruolo previste dal concorso ATA e per le supplenze al 31 agosto o 30 giugno conferite dall’Ufficio Scolastico.

Ma come si fanno a maturare i 24 mesi di servizio? Qui entra in gioco la III fascia delle graduatorie, alla quale possono iscriversi coloro che sono in possesso del titolo di studio (indicati nella tabella seguente) previsto per l’accesso al singolo profilo. La terza fascia quindi è utilizzabile solo per le supplenze, ma il servizio svolto è comunque utile per raggiungere i 24 mesi necessari per l’iscrizione alle graduatorie permanenti.

Per farci un’idea approssimativa della data d’uscita del bando di concorso III Fascia ATA possiamo dare uno sguardo agli anni passati. Nel 2014 il bando è uscito a settembre, con l’invio delle domande tra settembre e ottobre. Nel 2011 il bando è uscito a novembre mentre 3 anni prima l’uscita è stata fissata a fine giugno 2008, con termine ultimo per inviare la domanda entro il 31 luglio. Precedentemente l’uscita del bando III Fascia ATA è stata tra ottobre e giugno.

Ad oggi non ci sono notizie ufficiali sul nuovo decreto ministeriale riguardo le graduatorie di circolo e d’istituto di III Fascia ATA, ma in ogni caso le indicazioni contenute nel decreto 716/2014 dovrebbero essere più o meno confermate. Ecco perché, in attesa di notizie formali sui criteri di selezione per Ausiliari Tecnici Amministrativi e bidelli nelle scuole, possiamo riferirci alle indicazioni ministeriali già fornite all’uscita del decreto.

Ma quali sono i titoli che permettono di aumentare il punteggio e scalare le posizioni in graduatoria? Anche in questo caso non ci sono ancora notizie ufficiali, ma per farci un’idea potete cliccare qui per consultare la circolare del 2014, poiché i punteggi attribuiti ai vari titoli dovrebbero essere confermati anche per il 2017.

Chiudi X