Chi è “El Chapo” Guzman? Storia del più potente narcotrafficante del mondo

Alessandro Cipolla

30 Gennaio 2017 - 15:29

condividi

Chi è “El Chapo” Guzman? Dalla guerra contro il cartello di Tijuana fino alle rocambolesche evasioni e all’estradizione negli Usa, storia del più potente narcotrafficante del mondo.

Chi è “El Chapo” Guzman? Storia del più potente narcotrafficante del mondo

Chi è Joaquin “El Chapo” Guzman? Forse in molti hanno letto il suo nome sui giornali o ne hanno sentito parlare alla TV, ma in pochi conoscono veramente la sua storia.

Per chi si chiedesse allora chi è veramente “El Chapo” basterebbe dire che al suo confronto, aura mitologica a parte, anche una figura come quella di Pablo Escobar potrebbe passare decisamente in secondo piano.

Quando si parla di traffico di droga subito viene in mente la figura di Escobar. “El Chapo” invece non ha mai avuto lo stesso clamore mediatico, ma per la rivista Forbes è senza dubbio il narcotrafficante più potente e pericoloso al mondo.

Ma chi è allora Joaquin “El Chapo” Guzman? Ecco la storia del più potente narcotrafficante del mondo, che dopo una serie di arresti e rocambolesche fughe è stato ora estradato negli Usa, che da tempo lo consideravano il nemico numero uno della nazione.

Chi è Joaquin “El Chapo” Guzman? La nascita dell’impero

Guardando le sue foto, in pochi direbbero che dietro quell’aspetto da anonimo uomo qualunque si nasconda invece una delle persone più pericolose al mondo. Invece basterebbero pochi numeri per capire chi è veramente Joaquin “El Chapo” Guzman.

“El Chapo” secondo la rivista Forbes è il 41° uomo più ricco del pianeta. Il suo patrimonio personale viene stimato in 14 miliardi di dollari. Questo grazie al dominio indiscusso nel traffico di cocaina, eroina, marijuana e metanfetamina. Il tutto condito da circa 10.000 persone uccise nelle varie guerre tra cartelli.

Il nome di “El Chapo” è legato a quello del cartello di Sinaloa, regione del nord del Messico vicino al confine con gli Usa. Dopo una sanguinosa e lunga lotta contro gli altri cartelli, soprattutto quello di Tijuana, il clan di Guzman assume il controllo totale del narcotraffico mondiale.

Sulla data di nascita de “El Chapo” esistono due versioni discordanti. Secondo l’Interpol sarebbe nato il 4 aprile 1957 vicino Sinaloa, mentre per il Dipartimento di Stato la data invece sarebbe quella del 25 dicembre 1954.

Dagli anni ‘80 è a capo del cartello di Sinaloa, iniziando una sanguinosa guerra contro i clan messicani rivali. “El Chapo” vince, ma nel 1993 viene arrestato la prima volta, dopo che viene scoperto un tunnel sotterraneo al confine con gli Usa usato dagli uomini di Guzman per portare la cocaina negli states.

Nel 2001 però “El Chapo” riesce ad evadere dalla prigione di Guadalajara dopo aver corrotto alcune guardie. Di nuovo a piede libero Guzman riprese in mano le redini del cartello di Sinaloa, facendolo diventare il più ricco e potente al mondo.

Non solo Messico, “El Chapo” divenne il re indiscusso anche dei traffici dalla Colombia oltre ad avere il monopolio per quelli verso gli Usa. Un dominio che arrivò ad espandersi anche nel Sud-Est asiatico.

Chi è “El Chapo” Guzman? L’estradizione negli Usa

Il dominio assoluto di “El Chapo” viene interrotto però nel 2014, quando viene nuovamente arrestato. Gli Usa chiedono al Messico l’estradizione del narcotrafficante, richiesta che però viene respinta.

Decisione sbagliata quella del governo messicano, visto che “El Chapo” evade di nuovo nel luglio del 2015, grazie ad un tunnel scavato sotto le docce del carcere di Altiplano, considerato di massima sicurezza.

La nuova fuga non dura molto però, visto che l’8 gennaio 2016 “El Chapo” viene di nuovo arrestato, con il Messico che questa volta acconsente all’estradizione verso gli Usa. Il 20 gennaio 2017 il narcotrafficante viene trasferito nel carcere di New York.

I capi d’accusa negli states vanno dal narcotraffico fino all’omicidio. Per ora comunque “El Chapo” non dovrebbe rischiare la pena di morte. Curiosità vuole che, mentre per Pablo Escobar Netflix ha dedicato una serie TV che ora vedrà l’uscita della terza stagione, Guzman è stato invece arrestato mentre era in contatto con Sean Penn, che voleva realizzare un film sulla sua vita.

Argomenti

Iscriviti a Money.it